Zolfo.
Di riccardo (del 01/10/2013 @ 15:49:27, in Lettera Z, visto n. 947 volte)
Elemento che partecipa al metabolismo delle cartilagini, del fegato e della pelle, dei peli e delle unghie. L'organismo trae lo zolfo in forme biologicamente disponibili principalmente da due aminoacidi (cisteina e metionina) contenuti nelle proteine. Un adeguato apporto di proteine animali preserva da disturbi carenziali, che si evidenziano come disturbi delle cartilagini. ╚ utilizzato sotto varie forme anche naturali (acque, fanghi solforati) per la terapia delle artrosi, delle infiammazioni croniche delle vie respiratorie, per le malattie della pelle di tipo acneico.