Mixedema
Di medicinasalute (del 16/06/2012 @ 18:58:38, in Lettera M, visto n. 662 volte)
Condizione patologica in cui si ha un accumulo nel derma e nel tessuto sottocutaneo di una sostanza mucoide densa formata da mucoproteine, legato ad un’alterazione della tiroide ed in modo particolare dell’ipotiroidismo, poiché si ha il rallentato metabolismo che si ha in questa endocrinopatia, coinvolgendo primariamente le funzioni cataboliche, e quindi si ha un accumulo di sostanze che hanno un lento ricambio tra cui i mucopolisaccaridi. Questa patologia è caratterizzata da un ispessimento della cute che appare pallida, fredda, secca, mal sollevabile in pieghe e di colore tendente al giallo; l'edema determinato da questo accumulo è di consistenza duro-elastica, con mancata formazione della fovea ovvero l'impronta alla pressione digitale, si ha inoltre una cheratosi perifollicolare, la sudorazione è assente. Il viso del soggetto mixedematoso è scarsamente espressivo, ha cute ispessita e rugosa, le rime palpebrali ristrette, i capelli e le sopracciglia scarsi e una lingua ingrossata (macroglossia): è questa la cosiddetta "facies mixedematosa" del paziente ipotiroideo.