Malattie oculistiche
Di medicinasalute (del 14/05/2012 @ 09:37:49, in Lettera M, visto n. 658 volte)
Miopia, congiuntivite, orzaiolo, sono patologie molto frequenti a tutte le età, con l’invecchiamento diventano più frequenti la cataratta, il glaucoma e la retinopatie. Grazie all’introduzione di tecniche di microchirurgia oculistica si hanno interventi in anestesia locale con pochi giorni di degenza ed alte percentuali di successo. Fondamentale, per la cura degli occhi, è la prevenzione ovvero le regole di igiene elementare (evitare di trasportare particelle virali da una lesione erpetica dalle labbra agli occhi, usare garze sterile se si deve rimuovere un corpo estraneo, proteggersi dai raggi solari diretti o dall’esposizione a scintille in ambiente lavorativo, non forzare eccessivamente la vista). Il glaucoma e le retinopatie sono patologie croniche quindi fondamentale che il malato rispetti i controlli, osservi la terapia e le norme di prevenzione fissate. La manifestazione di foschia, scotoma, o di lampi di luce nel campo visivo, fosfeni, possibili segnali di retinopatia, la perdita saltuaria del campo visivo, amaurosi, e la nascita di arrossamento persistente, sintomo di glaucoma, sono i principali sintomi legati a queste patologie.