Mastite puerperale
Di dr.psico (del 08/09/2007 @ 15:30:21, in Lettera M, visto n. 1061 volte)
╚ un'infezione della ghiandola mammaria nelle prime settimane dell'allattamento dovuta a penetrazione di germi (stafilococco aureo, streptococco, talora gonococco, ecc.) attraverso ragadi del capezzolo, da cui derivavano linfangite, mastite interstiziale e parenchimale. I sintomi più comuni sono brivido, febbre alta, tumefazione e dolore della mammella colpita. Una semplice profilassi dei capezzoli con pulizia scrupolosa dopo la poppata bambino e tenendoli ben asciutti evita molte complicanze cicatrizzanti. La terapia in caso di ragadi è basata sull'uso di pomate cicatrizzanti (sulfamidiche e antibiotiche) e sul trattamento precoce con antibiotici e antiflogistici, borsa di ghiaccio; in presenza di suppurazione iniziale impacchi caldo-umidi e nei casi più gravi svuotamento con incisione radiale.