Peritoniti acute circoscritte
Di dr.psico (del 08/09/2007 @ 14:50:38, in Lettera P, visto n. 2454 volte)
Si possono presentare in tre forme principali: con ascesso peritiflitico da appendice perforata con dolore, contrattura e difesa localizzazione in fossa iliaca destra, tumefazione dolente palpabile per via rettale; leucocitosi neutrofila; temperatura elevata; nella donna con ascesso del cavo del Douglas, da suppurazione dei genitali interni, dolori al basso addome, al sacro e palpazione dolorosa in sede soprapubica; dolore all'esplorazione rettale e vaginale, leucocitosi neutrofila; con ascesso subfrenico, sempre secondario a affezione purulente del fegato, delle vie biliari, del rene, dell'appendice, ulcera gastro-duodenale e neoplasie gastriche. In tutti i casi e presente febbre anche a tipo suppurativo. Per la diagnosi sono necessari esami radiologici e puntura esplorativa. La terapia. prevede immobilità a letto, dieta assoluta, borsa di ghiaccio, penicillina più streptomicina, tetracicline, amoxicillina, meticillina, ecc.; va controllato frequentemente lo stato generale: polso, temperatura, difesa muscolare addominale, dolore spontaneo e provocato, vomito, singhiozzo e se tutti questi sintomi non si attenuano dopo qualche ora o addirittura ricompaiono è necessario l'intervento chirurgico.