Uricuria
Di bob (del 13/01/2012 @ 11:26:48, in Lettera U, visto n. 1052 volte)
Quantità di acido urico e di urati contenuti nell’urina. L’acido urico viene filtrato dai glomeruli renali e viene riassorbito a livello del tubulo prossimale. Nelle urine è presente solo il 10% di quello che raggiunge il rene. Il riassorbimento avviene insieme a quello del sodio, per cui in caso di ipovolemia si riduce l’escrezione sia di sodio che di acido urico. L’ingestione di cibi di origine animale, contenenti grandi quantità di basi puriniche, comporta un innalzamento del livello ematico di acido urico il cui eccesso, viene riversato nell’urina. In questo caso il contenuto di acido urico nelle urine può aumentare, cosicché gli urati precipitano gradualmente nell’urina. La precipitazione degli urati può avvenire in tali sedi sotto forma di sedimento, ovvero di cristalli detti renella pratica, o di franchi calcoli renali. Questo fenomeno si manifesta più facilmente a pH acido.