Dracunculosi
Di Viola Sinismagli (del 24/02/2011 @ 17:08:08, in Lettera D, visto n. 1100 volte)
Malattia parassitaria dovuta al verme nematode Dracunculus medinensis. Diffusa soprattutto in Africa e in Asia, nelle regioni rurali. L’uomo contrae la malattia attraverso l’ingestione dell'ospite intermedio del parassita, rappresentato da piccoli crostacei del genere Cyclops. L'infezione può richiedere un lungo periodo (8-12 mesi) prima che le larve, dall'intestino arrivino al sottocute. La malattia si manifesta con papule arrossate e vescicole in diverse sedi cutanee , le quali, rompendosi, lasciano affiorare il verme. Possono inoltre essere presenti orticaria, febbre e asma. La terapia richiede farmaci antielmintici e l’asportazione chirurgica del parassita.