Tatuaggio
Di salute (del 25/06/2007 @ 11:37:27, in Lettera T, visto n. 3031 volte)
Vuoi sottoporti a tatuaggio o a piercing? Ecco cosa devi sapere: Il tatuaggio è indelebile e permanente: per eliminarlo occorre un intervento chirurgico Anche il piercing provoca lesioni permanenti: rimosso l’anello ti resterà il buco Il tatuaggio è una pratica dolorosa. Il dolore è diverso nelle diverse zone del corpo: minore in zone con muscolatura, intenso in aree con cute sottile o in vicinanza di ossa (inguine, polso) Il rischio di contrarre malattie infettive, anche gravi, è alto se non sono seguite le corrette norme igienico sanitarie. Se sei comunque deciso a continuare: Aspetta se hai ferite nella zona che vuoi tatuare, eritemi, dermatiti, scottature o ustioni Rivolgiti a centri riconosciuti e autorizzati (non accettare tatuaggi/piercing in discoteche, pubs, cantine, cucine di casa o retrobottega dei negozi) Pretendi aghi o altri taglienti monouso, aperti per te e davanti a te (non rischiare, è preferibile andarsene e rivolgersi a chi ti da più garanzie) Anche gli inchiostri è bene che siano monouso: diffida di chi utilizza inchiostri non specifici come le ricariche per stampante Il materiale che non è monouso deve comunque essere pulito e disinfettato. Se noti incrostazioni o macchie di sangue rivolgiti ad altri Se la cute si arrossa, hai prurito, si forma pus, NON ASPETTARE , rivolgiti al medico. Ricorda inoltre che potresti essere allergico agli inchiostri o al materiale del piercing. Racconta tutto questo anche ai tuoi amici. Se vuoi altre informazioni, telefona al n° 010 7411613 U.O.Igiene e Sanità Pubblica