Basedow, morbo di
Di Dr.ssa Maglioni (del 03/01/2011 @ 13:07:00, in Lettera B, visto n. 968 volte)
Detto anche morbo di Graves, o gozzo tossico diffuso, è una forma di ipertiroidismo molto diffusa. Colpisce maggiormente le donne attorno ai 40 anni;. ╚ una malattina immunologica cioè un fattore immunitario, forse geneticamente determinato, scatena nel soggetto una reazione anticorpale contro i propri tessuti tiroidei (autoimmunità). ╚ stata determinata in effetti una predisposizione familiare a sviluppare la malattia. La sintomatologia del morbo di Basedow comprende agitazione, ansia, insonnia, tachicardia, eccessiva sudorazione e intolleranza al caldo. Talvolta è presente oftalmopatia o orbitopatia, l'interessamento oculare interessa circa un terzo dei malati. Possono essere presenti anche tremori, soprattutto alle mani, stanchezza e alterazione del ciclo mestruale, mentre il peso corporeo frequentemente diminuisce. Per diagnosticare la malattia si effettuano gli esami del sangue per evidenziare i livelli elevati degli ormoni tiroidei (fT3 ed fT4) e l'ormone tireostimolante (Tsh) completamente soppresso (valori vicino allo zero). Per confermare la malattia si esegue il dosaggio degli anticorpi, ecografia e scintigrafia tiroidea. La terapia di tipo farmacologico si basa sull'uso di tioamidi per annullare l'iperproduzione degli ormoi tiroidei. La terapia chirurga mira a rimuovere la tiroide. Infine la terapia radiometabolica con l'isotopo radioattivo iodio 131 è quella attualmente più usata.