Toast
Di salute (del 06/10/2007 @ 17:56:52, in Lettera T, visto n. 1140 volte)
Il termine inglese toast significa crostino di pane, generalmente servito per essere spalmato di burro oppure immerso nel vino. In Italia invece il termine è divenuto sinonimo di un sostituto del classico panino: è costituito da due fette di pane tostato, che racchiudono un salume (tipicamente il prosciutto cotto), e un formaggio, abbastanza grasso per facilitare la fusione al calore, come Emmental o fontina; infatti il toast viene servito caldo per esaltare il gusto del formaggio fuso amalgamato al salume. Per evitare che il pane si secchi troppo, il pane da toast (pancarré) è generalmente più ricco di grassi, comunemente strutto e oli vegetali. Un toast preparato con due fette di pancarrè, due sottilette light e 40 g di prosciutto cotto magro apporta circa 240 kcal/100 g. Naturalmente l’apporto calorico sale se si usa un formaggio più calorico o un prosciutto cotto grasso.