Cancro al seno, funziona un farmaco a basse dosi

Tamoxifene dimostra la stessa efficacia con minori effetti collaterali

Chirurgia%20estetica_12318C.jpg
Keywords | seno, tumore, tamoxifene,

Tamoxifene, farmaco utilizzato per i tumori del seno intraepiteliali, funziona anche a basse dosi. Lo rivela uno studio italiano presentato al San Antonio Breast Cancer Symposium, il più importante congresso internazionale sul carcinoma alla mammella.
Il team, guidato da Andrea De Censi - direttore di Oncologia medica presso gli Ospedali Galliera di Genova - ha dimostrato che un dosaggio di soli 5 mg al giorno dimezza il rischio di recidive e di nuovi tumori al seno, diminuendo al contempo gli effetti avversi.
Finora, il dosaggio utilizzato era di 20 mg al giorno, e il trattamento durava 5 anni. "Purtroppo il tamoxifene è associato a un aumentato rischio di tumore dell'endometrio, la parte interna dell'utero, e a tromboembolia venosa oltre che alla comparsa di sintomi della menopausa che possono portare all'interruzione del trattamento - spiega De Censi -. I dati del nostro studio TAM-01, che ha coinvolto 500 pazienti in 14 centri italiani, dimostrano che basse dosi di tamoxifene pari a 5 mg al giorno per 3 anni, dimezzano il rischio di recidiva e riducono del 75% i nuovi tumori all'altra mammella rispetto al placebo. Un risultato che è sovrapponibile a quello che si ottiene con il dosaggio a 20 mg. Si ha una riduzione statisticamente significativa degli eventi avversi seri".
Ora De Censi e il suo team avvieranno un nuovo studio per la prevenzione primaria nelle donne a rischio aumentato: "Confidiamo che un trattamento con 5 mg al giorno di tamoxifene possa rivelarsi un'opportunità di prevenzione primaria anche nelle donne sane che hanno un alto rischio di sviluppare un tumore al seno, comprese le donne con mutazione di BRCA, quello conosciuto come il gene di Angelina Jolie", conclude De Censi.

Domanda al medico specialista gratis

Andrea Sperelli
07/12/2018



Condividi la notizia Invia ad un amico Condividi la notizia su Facebook Tieniti aggiornato tramite RSS Pubblica su Twitter Salva su OKNO
Più lette

Sciroppo e sprite, la nuova droga si chiama Purple Drank  31225
Noto anche come Sizzurp, il miscuglio assicura lo sballo a prezzi modici

I segni che indicano la morte imminente in oncologia  31041
Studio evidenzia la comparsa di segni fisici nei malati di cancro

Arriva la super pelle  30834
L’epidermide hi-tech restituisce la sensibilità perduta

Pensieri e parole  30796
Un sistema in grado di leggere nel pensiero

Cancro del colon, nuova combinazione efficace  30537
Studio di fase III su pazienti con mutazione Braf

Beta talassemia, l’efficacia della terapia genica  30490
Studio italiano dimostra efficacia e sicurezza del nuovo approccio

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.