Le staminali per curare l’Hiv

La nuova terapia Car-T sembra efficace

Varie_13312C.jpg
Keywords | staminali, Hiv, infezione,

C’è una nuova speranza per la cura dell’Hiv, una terapia a base di cellule staminali denominata Car-T. A studiarla sono alcuni ricercatori dell’Università della California di Los Angeles, che hanno messo a punto una tecnica basata sull’utilizzo dei linfociti Car-T, cellule del sangue geneticamente modificate con recettori chimerici per l’antigene.
Oltre a combattere le cellule infettate dal virus, le staminali manipolate sono riuscite a sopravvivere nell’organismo per oltre 2 anni, fornendo protezione a lunga durata contro eventuali recidive.
Il virus Hiv sfrutta i linfociti Cd4 per infettare le cellule, quindi gli scienziati americani hanno deciso di utilizzare la molecola Car per colpire proprio questi linfociti. Nei test condotti su modello animale, i ricercatori hanno osservato come il comportamento di Cd4 si modifichi grazie all’intervento di Car, finendo per aggredire la cellula infettata dall’Hiv.
Le cellule staminali hanno dimostrato di poter diffondersi in misura sufficiente nei tessuti linfoidi e nel tratto gastrointestinale, i principali luoghi del corpo nei quali l’Hiv si replica.
La nuova terapia potrebbe quindi rappresentare una buona arma nei confronti dell’infezione, soprattutto se associata all’utilizzo dei sempre più validi farmaci antiretrovirali.

Domanda al medico specialista gratis

Andrea Sperelli
29/12/2017



Condividi la notizia Invia ad un amico Condividi la notizia su Facebook Tieniti aggiornato tramite RSS Pubblica su Twitter Salva su OKNO
Più lette

I segni che indicano la morte imminente in oncologia  78912
Studio evidenzia la comparsa di segni fisici nei malati di cancro

Gonartrosi, cos'è e come si cura  32046
Informazioni sulla più comune malattia degenerativa da usura del ginocchio

In vacanza con i bambini nei paesi esotici  31950
Consigli, profilassi, terapie e vaccini per prevenire le malattie infettive

Come superare la depressione post separazione  29925
La fine di un matrimonio, una sofferenza sottovalutata

Dapoxetina contro l’eiaculazione precoce  29653
Il primo e unico farmaco orale contro una delle più comuni disfunzioni sessuali

Ogni malattia ha il suo odore  27710
Alito, sudore e urine indicano la presenza o meno di patologie

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia SaluteAvvertenze privacy

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante