Un rimedio medievale per l’antibioticoresistenza

Un unguento potrebbe risultare utile contro le infezioni moderne

Varie_14361C.jpg
Keywords | unguento, batteri, infezioni,

Uno di quegli strani intrugli che si usavano senza molto successo nel Medioevo per curare infezioni e malattie varie potrebbe ora rivelarsi utile. Lo dice uno studio della School of Life Sciences dell’Università di Warwick pubblicato su Scientific Reports.
Il team guidato da Freya Harrison ha esaminato le proprietà di un particolare unguento in grado di fornire antimicrobici naturali contro diverse infezioni.
Prendendo spunto da precedenti lavori dell’Università di Nottingham, i ricercatori di Warwick hanno ricostruito in laboratorio un rimedio medievale di 1.000 anni fa contenente cipolla, aglio, vino e sali biliari, noto all'epoca come Bald's eyesalve. L’unguento oftalmico ha dimostrato una notevole attività antibatterica e efficacia contro diversi agenti patogeni Gram-negativi e Gram-positivi in coltura. Questa attività viene mantenuta contro i seguenti patogeni coltivati come biofilm: Acinetobacter baumanii (associato a ferite infette); Stenotrophomonas maltophilia (associato a infezioni respiratorie nell'uomo); Staphylococcus aureus (causa comune di infezioni cutanee e respiratorie); Staphylococcus epidermidis (causa di infezioni della ferita chirurgica e batteriemia nei pazienti immunocompromessi) e Streptococcus pyogenes (provoca faringite, tonsillite, scarlattina).
Tutti batteri presenti, peraltro, nei biofilm che infettano le ulcere del piede diabetico e resistenti al trattamento antibiotico. Secondo i ricercatori l’efficacia del rimedio va attribuita alla combinazione degli ingredienti nel suo complesso e non a un semplice ingrediente.
"Abbiamo dimostrato che un rimedio medievale a base di cipolla, aglio, vino e bile - sintetizza Harrison - può uccidere una serie di batteri problematici. Poiché la miscela non ha causato molti danni alle cellule umane in laboratorio o ai topi, potremmo potenzialmente sviluppare un trattamento antibatterico sicuro ed efficace a partire proprio da questa antica ricetta anglosassone”.
Domanda al medico specialista gratis

Andrea Sperelli
29/07/2020



Condividi la notizia Invia ad un amico Condividi la notizia su Facebook Tieniti aggiornato tramite RSS Pubblica su Twitter Salva su OKNO
Più lette

Arriva il lifting del sopracciglio  127861
Ultima novità in fatto di tecniche mininvasive di chirurgia estetica

I segni che indicano la morte imminente in oncologia  120843
Studio evidenzia la comparsa di segni fisici nei malati di cancro

I consigli per combattere il caldo  106228
Superare l'afa grazie ai suggerimenti del ministero

10 decessi, contagi e terapie intensive in aumento  98419
Segnali di ripresa nella circolazione del virus

Un test per evitare la gastroscopia  94859
Diagnosi con un test ematologico in caso di dispepsia funzionale

Tumore della prostata, ecco darolutamide  70690
Nuovo trattamento per la malattia non metastatica resistente alla castrazione

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.