Le malattie reumatiche tra le cause di tumore

Possibile complicanza grave di questo tipo di patologie

Tumori_14164C.jpg
Keywords | tumori, reumatismi, autoimmune,

Ci sarebbe un nesso fra le malattie reumatiche e la possibilità di insorgenza del cancro. A parlarne è Enrico Fusaro, Direttore del reparto di Reumatologia dell'ospedale Molinette della Città della Salute di Torino.
«Aumentare la consapevolezza di tutti i cittadini sulle malattie reumatiche è importante: la diagnosi precoce, infatti, è lo strumento che più di tutti ci permette di intervenire tempestivamente sui meccanismi, che, se trascurati, possono degenerare anche in problematiche di tipo oncologico», sostiene il dottor Fusaro.
In Italia sono più di 5milioni i malati reumatici, quasi l'8,5% dei cittadini.
«Molto spesso queste malattie sono ammantate da falsi miti. Quello più in voga è che riguardino solo le persone avanti con gli anni, mentre sappiamo essere tanti i giovani che ne sono colpiti, compromettendo più o meno seriamente la loro vita lavorativa e di relazione. Un'altra credenza diffusa è che siano solo a carico delle articolazioni, ma anche questa è da sfatare: le malattie reumatiche sono sistemiche, interessano tutto l'organismo e non solo una parte del corpo, e possono avere più comorbilità, ossia complicanze dovute ad altre malattie correlate alle prime», afferma il dottor Fusaro.
Trascurare i sintomi dolorosi, o credere che in qualche modo passeranno da soli grazie all'aiuto di qualche antidolorifico o antinfiammatorio, quindi, è un errore da evitare. «Con queste malattie autoimmuni e infiammatorie, purtroppo, non possiamo parlare di una vera e propria prevenzione. Possiamo, certo, suggerire di adottare uno stile di vita sano, che comprenda un'alimentazione adeguata e una regolare attività fisica e sottolineare ancora una volta che attendere che si risolvano non è una scelta saggia», continua il Direttore della Reumatologia delle Molinette della Città della Salute, che al suo interno ha aperto un Ambulatorio dedicato alla Diagnosi Precoce dell'Artrite Reumatoide. «Avere una diagnosi precoce consente di agire tempestivamente con i farmaci sulle infiammazioni, riducendo così sia i rischi a carico delle articolazioni e, nel caso delle connettiviti quali il Lupus, anche delle complicanze sugli organi interni. Spegnendo poi l'attività infiammatoria si abbassa il rischio di molte complicazioni, tra cui quelle tumorali», conclude il dottor Fusaro.
Domanda al medico specialista gratis

Andrea Sperelli
13/10/2017



Condividi la notizia Invia ad un amico Condividi la notizia su Facebook Tieniti aggiornato tramite RSS Pubblica su Twitter Salva su OKNO
Più lette

I segni che indicano la morte imminente in oncologia  40390
Studio evidenzia la comparsa di segni fisici nei malati di cancro

In vacanza con i bambini nei paesi esotici  25743
Consigli, profilassi, terapie e vaccini per prevenire le malattie infettive

Gonartrosi, cos'è e come si cura  22776
Informazioni sulla più comune malattia degenerativa da usura del ginocchio

Alzheimer, ecco cosa succede alla proteina Tau  21607
Scoperta fondamentale per la messa a punto di nuovi farmaci

Ocrelizumab, nuovo farmaco per la sclerosi multipla  21495
L'efficacia di Ocrelizumab e del suo meccanismo d'azione

Come superare la depressione post separazione  21131
La fine di un matrimonio, una sofferenza sottovalutata

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia SaluteAvvertenze privacy

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante