Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 113

Risultati da 21 a 30 DI 113

17/09/2015 Tenerlo acceso anche a tavola favorisce l'obesità
Lo smartphone fa ingrassare
L'ossessione per lo smartphone potrebbe costare cara anche alla nostra linea. Secondo Guido Orsi dell'Ordine degli psicologi del Lazio, infatti, questo tipo di comportamento mette a rischio la salute dei giovani e apre la strada ai disturbi alimentari.
"I dispositivi portatili (dal cellulare alle consolle per videogiochi) - spiega Orsi - inducono un abbassamento della consapevolezza di cosa e quanto si mangia. Spesso i giovani sono talmente immersi e dipendenti dal mondo digitale che si ... (Continua)
15/09/2015 16:41:00 Ricerca scozzese svela le implicazioni dell'iperconnessione

I ragazzi iperconnessi rischiano insonnia e depressione
Sempre connessi con smartphone, tablet e computer vari, i ragazzi in particolare rischiano l'insonnia e di conseguenza depressione e ansia. A dirlo è uno studio dell'Università di Glasgow presentato nel corso di una conferenza che si è tenuta a Londra.
Lo studio ha esaminato il comportamento di 467 ragazzi fra gli 11 e i 17 anni. La principale autrice dello studio, la dott.ssa Heather Cleland Woods, spiega: “chi effettua il login a notte fonda pare essere particolarmente interessato dal ... (Continua)

07/09/2015 14:29:06 Scosse elettriche al cuoio capelluto per eliminare la cinetosi

Una scossa scaccia il mal di mare
Il mal di mare può essere sconfitto. La cinetosi, quel disturbo neurologico che compare in alcuni soggetti a seguito di un movimento ritmico e irregolare – quindi non soltanto dovuto alla navigazione, ma anche agli spostamenti in macchina o in aereo -, avrà a breve una nuova particolare terapia che consiste in lievi scosse elettriche sul cuoio capelluto.
L'impulso elettrico agisce su quella parte del cervello che elabora i segnali motori. Quando il cervello riceve stimoli visivi e uditivi ... (Continua)

04/09/2015 14:12:00 Diagnosi e opportunità terapeutiche

La sindrome dell'occhio secco
Spesso si è portati a dare per scontato il ruolo delle lacrime. Eppure, svolgono un’attività fondamentale per la salute dell’occhio, consentendone una lubrificazione costante. Quando questo naturale meccanismo, che deve mantenersi attimo dopo attimo, non funziona a dovere, l’occhio si “asciuga”, fino a portare alla cosiddetta “sindrome dell’occhio secco”.
Il quadro è estremamente diffuso, soprattutto tra le donne, tra gli anziani e tra quanti soffrono di allergia o sono comunque sensibili ... (Continua)

03/09/2015 12:10:00 I consigli degli esperti per rientrare al lavoro

Uno strappo alla routine per resistere al rientro
Il traffico che riprende in città, il lavoro in ufficio che si è accumulato e il ritorno alla quotidianità casalinga. Per il 74% degli italiani il ritorno dalle vacanze è traumatico e per questo sentono il bisogno di dare uno strappo alla quotidianità per migliorare il proprio benessere.
Approvate dagli studi scientifici internazionali, tra le evasioni preferite aperitivi, il pensiero delle vacanze future e stop a smartphone ed email. Con il saluto a relax sotto l’ombrellone e bagni in ... (Continua)

22/07/2015 17:41:36 I programmi che analizzano i sintomi non sono ancora del tutto efficienti

Gli algoritmi non sostituiscono i medici
Non è possibile affidarsi agli algoritmi per sincerarsi delle proprie condizioni di salute. Uno studio pubblicato sul British Medical Journal afferma che i symptom checkers – ovvero quei programmi on line che offrono indicazioni diagnostiche sulla base dei sintomi inseriti dal paziente – hanno un livello di affidabilità ancora troppo basso.
Hannah Semigran, che lavora presso il Dipartimento di politica sanitaria dell’Università di Harvard, a Boston, spiega: “i symptom checkers fanno agli ... (Continua)

22/07/2015 14:35:00 Grande successo per le applicazioni sul sesso

Il sesso ai tempi delle app
La pratica umana più antica al mondo e la tecnologia di massa più recente. È stridente il legame che intercorre fra sesso e app, ma sembra funzionare. Sempre di più sono infatti le app per smartphone o tablet concentrate sul sesso.
E non parliamo di quelle che aiutano a trovare un partner, ma di applicazioni nate esclusivamente per monitorare l’attività sessuale di un soggetto o di una coppia.
Fra queste ha un gran successo Nipple – che in italiano significa capezzolo -, una sorta di ... (Continua)

16/07/2015 14:17:00 Il monitoraggio delle attività aiuta a scoprire il problema

Lo smartphone diagnostica la depressione
Uno smartphone per amico, o perlomeno per medico. È ciò che sostiene la Northwestern Medicine University, i cui ricercatori hanno firmato uno studio dal quale si evince che la maniera in cui utilizziamo ogni giorno il telefono e gli spostamenti che facciamo e vengono registrati dal Gps possono costituire la base per una prima diagnosi di depressione.
Lo studio, pubblicato sul Journal of Medical Internet Research, svela che una persona depressa trascorre in media circa 68 minuti al giorno al ... (Continua)

15/07/2015 15:59:00 Effetto immediato sul cervello

Le notifiche ci distraggono
Non importa ciò che stiamo facendo, il suono di una notifica ricevuta sullo smartphone ha sul nostro cervello un effetto immediato. A sostenerlo è una ricerca condotta dalla Florida State University e pubblicata sul Journal of Experimental Psychology.
La notifica ha la capacità di attrarre immediatamente la nostra attenzione, distraendoci da ciò che stavamo facendo. I ricercatori americani hanno stabilito un vero e proprio rapporto numerico tra l’arrivo di un segnale sul cellulare e il ... (Continua)

15/07/2015 11:02:00 Meglio non tenere il telefono nella giacca

Smartphone e pacemaker non vanno d'accordo
Chi porta un pacemaker o un defibrillatore impiantabile non dovrebbe tenere lo smartphone nel taschino della camicia o della giacca. C'è infatti il rischio concreto di una possibile interferenza fra i due strumenti, a tutto danno della salute del paziente.
A raccomandare un uso più prudente dei telefonini cellulari di ultima generazione è uno studio tedesco presentato a Milano durante il congresso EUROPACE-CARDIOSTIM dell’European Heart Rythm Association. Un'altra ricerca ha catalogato ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale