Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 2113

Risultati da 911 a 920 DI 2113

15/01/2013 14:15:37 Non tutti i mali vengono per nuocere

Apnee notturne ed infarto
Le apnee notturne sono caratterizzate da pause respiratorie durante il sonno, che determinano intermittenti riduzioni dell'ossigenazione del sangue. Numerose ricerche hanno evidenziato che potrebbero determinare un maggior rischio di ipertensione arteriosa, infarto ed ictus cerebrale.
Un recente studio, condotto da Lena Lavie dell’Unità di anatomia e biologia cellulare dell’Istituto Technion di Haifa e pubblicato sul numero di gennaio dell’American journal of respiratory and critical care ... (Continua)

15/01/2013 Fragole e mirtilli riducono il rischio di infarto nelle donne

I frutti di bosco fanno bene al cuore
Sarà bene non dimenticare nella lista della spesa i frutti di bosco. Secondo una recente ricerca apparsa su Circulation – Journal of the American Heart Association, le fragole e i mirtilli svolgerebbero un ruolo protettivo nei confronti degli attacchi cardiaci.
Lo studio, condotto dalla Harvard School of Public Health di Boston, segnala che il consumo di almeno tre porzioni di frutti di bosco alla settimana avrebbe come effetto di ridurre di almeno un terzo il rischio di crisi cardiache fra ... (Continua)

14/01/2013 Un gel tappabuchi per riparare le microfratture

La cartilagine si ripara con un gel
Le cartilagini danneggiate da un trauma potranno essere riparate anche grazie a un gel. Ad annunciarlo è una sperimentazione condotta da ricercatori della prestigiosa Johns Hopkins University, i cui esiti sono stati pubblicati sulla rivista Science Translational Medicine.
Alla cartilagine danneggiata manca l'afflusso di sangue necessario a una potenziale autoriparazione. Nella gestione tradizionale dell'evento traumatico, la procedura prevede di operare delle microfratture nell'osso nei ... (Continua)

12/01/2013 Esame indicato non solo per i tumori della cervice uterina

Il pap test scova anche il cancro dell'utero e delle ovaie
L'efficacia diagnostica del pap test va oltre il tumore del collo e della cervice uterina e si allarga anche a quello delle ovaie e dell'utero. A dirlo è uno studio apparso sulla rivista Science Translational Medicine, secondo cui un unico test sarebbe in grado di rilevare tre tipi di tumore.
Si tratta di uno studio ancora in essere, che per il momento ha testato un piccolo campione di 24 donne già affette da tumore. Nel 100 per cento dei casi, il test ha individuato il cancro all'utero e ... (Continua)

09/01/2013 Effetto preventivo per questa malattia dimenticata

Gotta, i formaggi freschi aiutano a prevenirla
Spesso derubricata a malattia del passato, la gotta è in realtà ben presente nel nostro paese, dove sono più di mezzo milione i pazienti accertati e altri 5 milioni a rischio. È una malattia tipica di uno stile di vita benestante, tanto che ha colpito nel passato grandi uomini che hanno fatto la storia: Carlo Magno, Giulio Cesare, Galileo, Darwin, Newton, Luigi XIV.
“La gotta rappresenta l’artrite più frequente nell’uomo, dove raggiunge una prevalenza del 7% dopo i 65 anni” – ricorda il ... (Continua)

09/01/2013 Nesso fra consumo di bevande zuccherate e disturbi dell'umore

Maggior rischio di depressione con le bibite
Una recente ricerca americana sottolinea il maggior rischio di depressione associato al consumo delle bevande dolcificate. La ricerca, firmata da studiosi dei National Institutes of Health del Research Triangle Park in North Carolina, segnala in particolare il pericolo insito nel consumo delle bibite cosiddette “diet”, ovvero edulcorate con aspartame o altri dolcificanti.
Il primo autore dello studio, Honglei Chen, spiega: “le bevande dolcificate, il caffè e il tè sono comunemente consumate ... (Continua)

04/01/2013 Ricerca giapponese tenta la personalizzazione delle cellule immunitarie

Cancro e Hiv ko con staminali su misura
Le staminali come un vestito su misura confezionato da sarti esperti. È l'obiettivo di una ricerca giapponese pubblicata sulla rivista Cell – Stem Cell da un team dell'Istituto Riken diretto da Hiroshi Kawamoto.
L'idea di base è quella di riprogrammare i linfociti “anziani” dei pazienti allo scopo di creare un esercito di cellule immunitarie che combattano le patologie. I ricercatori asiatici hanno sperimentato l'approccio su due soggetti, il primo positivo all'Hiv e l'altro affetto da ... (Continua)

04/01/2013 Ricercatori italiani mettono a punto un formaggio anti-colesterolo

Un pecorino buono anche per il cuore
Quante volte avete rinunciato a una buona fetta di formaggio per paura delle inevitabili conseguenze sui valori del colesterolo?
Ora non è più necessario grazie a un gruppo di ricercatori del dipartimento di scienze biomediche dell'Università di Cagliari che, in collaborazione con l'Asl del capoluogo sardo, l'azienda ospedaliera Brotzu e l'Università di Pisa, ha messo a punto un formaggio di pecora che contribuisce ad abbassare i livelli di colesterolo nel sangue anziché alzarli.
Il ... (Continua)

03/01/2013 Dubbio il maggior livello qualitativo rispetto allo zucchero raffinato

Il fruttosio non fa poi così bene
Il fruttosio è davvero più sano dello zucchero raffinato? Pare di no, stando ai risultati di una ricerca della Yale University School of Medicine pubblicata sul Journal of American Medical Association (JAMA).
Il termine fruttosio suggerisce un'idea di genuinità che ha poco a che fare con la realtà. Nella maggior parte dei casi, infatti, il fruttosio utilizzato in ambito industriale deriva non dalla frutta, ma dal mais, e si tratta di un prodotto a basso costo e di bassa qualità rispetto allo ... (Continua)

03/01/2013 Maggior propensione ai calcoli per chi ha una posizione preferita

In caso di calcoli evitare di dormire sul fianco
Coricarsi sempre sullo stesso lato può aumentare il rischio di calcoli renali in questo lato del corpo. Lo rivela uno studio condotto da Marshall L. Stoller dell'Università della California e pubblicato sul 'Journal of Urology'. Infezioni delle vie urinarie, disordini metabolici e un eccesso di vitamina D sono fra le cause dei calcoli.

I 'sassolini' spesso escono dal corpo attreverso le urine, ma il passaggio può essere molto doloroso. In due anni di studi su 110 pazienti colpiti da ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale