Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 2113

Risultati da 91 a 100 DI 2113

18/03/2016 17:10:00 Una carenza in gravidanza ne rende più probabile l'insorgenza

Sclerosi, l'importanza della vitamina D
Che la vitamina D svolgesse un ruolo protettivo fondamentale nei confronti della sclerosi multipla era già noto. Ora uno studio pubblicato su Jama Neurology rivela che i bambini nati da madri con carenza di vitamina D all'inizio della gravidanza rischiano più di altri l'insorgenza della malattia autoimmune.
Cassandra Munger, ricercatrice presso l'Harvard T.H. Chan School of Public Health di Boston, spiega: «Sebbene elevati livelli di vitamina D siano stati associati a una diminuzione del ... (Continua)

18/03/2016 14:20:00 L'intervento chirurgico provoca solo danni, dicono gli esperti

Addominali scolpiti? No alla chirurgia, sì all'esercizio
Addominali scolpiti con il cosiddetto effetto tartaruga. Oggi esiste una soluzione chirurgica per ottenerli, anche senza sottoporsi a un rigido allenamento e a un’alimentazione controllata. La tecnica si chiama “abdominal etching”, ossia “scultura della falsa tartaruga”.
Una falsa scorciatoia, in realtà. Dal Simposio dell’Isaps (International Society of Aesthetic Plastic Surgery), che si è svolto a Firenze nell'ambito del congresso Aicpe (Associazione italiana di chirurgia plastica ... (Continua)

17/03/2016 11:37:00 Studio spagnolo rivela l'influenza esercitata dall'ormone

Aggressività dei bambini causata dal cortisolo
L'aggressività nei bambini è spesso legata al naturale e fisiologico processo di crescita. Tuttavia, a influenzare il comportamento dei più piccoli è anche il livello di cortisolo nel sangue.
Lo rivelano i ricercatori dell'Università dei Paesi Baschi guidati da Eider Pascual-Sagastizabal, coordinatore dello studio apparso sul Journal of Human Biology. I ricercatori hanno cercato di capire se vi fossero differenze di comportamento aggressivo nelle ragazze o nei ragazzi nel corso del follow up ... (Continua)

16/03/2016 10:21:52 Aumenterebbe il rischio di insorgenza della malattia

Sucralosio, il dolcificante associato alla leucemia
Il sucralosio sarebbe associato all'aumento del rischio di insorgenza della leucemia. A svelare il potenziale effetto del dolcificante ipocalorico è una ricerca dell'Istituto Ramazzini di Bologna.
Gli scienziati italiani hanno alimentato 457 topi maschi e 396 femmine con quantità variabili di sucralosio, verificando un aumento dell'incidenza di tumori, in particolare leucemia.
"Questo studio non supporta precedenti dati secondo i quali il sucralosio è biologicamente inerte", affermano i ... (Continua)

15/03/2016 09:55:00 Fenomeno inspiegabile colpisce una ragazza inglese

La ragazza che piange lacrime di sangue
Non è una statua, ma una persona in carne e ossa, una ragazza inglese che all'improvviso ha cominciato a lacrimare sangue. Marnie-Rae Harvey ha 17 anni e dal marzo del 2013 sanguina non solo dagli occhi, ma anche dalle orecchie, dal naso, dalle gengive, dal cuoio capelluto, dalla lingua e dalle unghie delle mani. Una condizione tremenda e totalmente invalidante, che ha costretto la ragazza a chiudersi dentro casa.
Per i primi 2 anni del calvario, la ragazza ha tossito sangue, ma l'anno ... (Continua)

10/03/2016 09:09:53 Team di ricercatori italiani ha analizzato il ruolo di alcune infezioni

Sclerosi e diabete, l'origine potrebbe essere infettiva
Alcune infezioni possono contribuire all'insorgenza di patologie autoimmuni quali la sclerosi multipla e il diabete di tipo 1, sia in età adulta che in età pediatrica.
Lo confermano due nuovi studi di un'équipe di ricerca di Microbiologia del Dipartimento di Scienze Biomediche dell'Università di Sassari, guidata dal prof. Leonardo Sechi, approdati sulle pagine della rivista Scientific Reports.
Il Mycobacterium avium subspecies paratubercolosis (Map), ossia il batterio che causa la ... (Continua)

09/03/2016 16:31:00 Disponibile idarucizumab, l'antidoto a dabigatran

Dabigatran, il primo farmaco con l’air bag
Disponibile anche in Italia idarucizumab, farmaco che inattiva in maniera specifica l’effetto di dabigatran, inibitore diretto della trombina, primo della nuova generazione di anticoagulanti orali.
I Nuovi Anticoagulanti Orali (NAO) stanno assumendo un ruolo sempre più strategico nella prevenzione di eventi tromboembolici nei pazienti a rischio. Per questo motivo diventa importante poter disporre per le rare situazioni d’emergenza, di strumenti che ne inattivino gli effetti in maniera ... (Continua)

09/03/2016 14:31:00 Fare sport da bambini riduce notevolmente il rischio

Il diabete si previene fin da piccoli
Per escludere la possibilità del diabete dalla propria vita è bene fare sport fin da piccoli. Lo dice uno studio pubblicato su Annals of Internal Medicine da un team della Stanford University.
Il diabete di tipo 2 colpisce circa 300 milioni di persone in tutto il mondo e rappresenta quasi una forma di epidemia nei paesi industrializzati, dove l'eccesso di alimentazione crea i maggiori danni. Nella persona diabetica, l'organismo non produce la corretta quantità di insulina, e quella prodotta ... (Continua)

09/03/2016 11:23:00 Colpito il sistema nervoso centrale, il vaccino la ferma

Il tetano, analisi di una malattia
Il tetano è una malattia causata da un batterio presente nell'intestino di alcune specie animali. In Italia vengono riscontrati ogni anno circa 60 casi di tetano, con una letalità del 30%.
Gli anziani sono le persone a rischio maggiore, perché nati prima dell'introduzione universale della vaccinazione, con una prevalenza nel sesso femminile.
Il tetano è causato dal Clostridium tetani, che è normalmente presente nell'intestino degli animali (bovini, equini, ovini) e degli uomini, e che ... (Continua)

09/03/2016 09:17:00 Potenzia le funzioni cognitive e la memoria

Il cioccolato rende intelligenti
Un quadratino di cioccolato al giorno può aiutare a contenere i danni che il tempo produce al cervello. Secondo quanto pubblicato sulla rivista Appetite da un team di scienziati americani guidati dalla psicologa Merrill Elias, il cioccolato avrebbe addirittura la facoltà di rendere più intelligenti le persone che lo consumano.
Elias ha studiato le capacità cognitive di oltre 1000 persone residenti nello stato di New York, analizzando in principio il rapporto fra pressione del sangue e ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale