Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 2113

Risultati da 841 a 850 DI 2113

02/05/2013 Dimostrato il nesso fra l'orario delle sigarette fumate e il rischio di tumore

Il fumo mattutino aumenta il rischio di cancro al polmone
Fumarsi una sigaretta appena svegli può essere letale per la salute dei nostri polmoni. Una ricerca pubblicata sulla rivista Cancer, Epidemiology, Biomarkers and Prevention da un team della Penn State University svela il rischio connesso con il fumo mattutino, pessima abitudine che aumenta il pericolo di un tumore alla bocca o ai polmoni.
Dai dati emersi dalla ricerca, i fumatori che consumavano sigarette appena alzati dal letto mostrano una percentuale più elevata di NNAL - metabolita ... (Continua)

29/04/2013 10:53:30 Troppo poche le unità anti-ictus

Ictus in costante crescita
I casi di ictus in Italia sono circa 200.000 ogni anno: di questi l’80% sono nuovi episodi e il 20% recidive, che riguardano soggetti precedentemente colpiti.
Si tratta di una patologia improvvisa che colpisce l'encefalo, privandolo temporaneamente dell'afflusso di sangue, e costituisce, in Italia, la terza causa di morte, dopo le malattie ischemiche del cuore e le neoplasie e rappresenta la prima causa di invalidità. Il numero di soggetti che hanno avuto un ictus e sono sopravvissuti, con ... (Continua)

26/04/2013 12:26:12 Proposti nuovi valori di riferimento per la popolazione italiana
Variazioni legate a sesso ed età nella conta delle piastine
Anche se diversi studi hanno dimostrato che il numero di piastrine è più alto nelle donne, diminuisce con l'età ed è influenzata dal background genetico, la maggior parte dei laboratori clinici, usano ancora valori di riferimento compresi tra 150.000 e 400.000 piastrine per microlitro di sangue.
Questa definizione, universalmente accettata, dovrà probabilmente essere rivista in relazione all'importante contributo scientifico del lavoro di ricercatori italiani dell'Istituto di Genetica delle ... (Continua)
26/04/2013 Un dispositivo agisce sull'appetito del paziente

Nuova terapia per obesità e diabete
Due ricercatori dell'Imperial College di Londra stanno lavorando a un dispositivo che imita la risposta del nervo vago per influenzare il senso di appetito avvertito dai pazienti obesi o affetti da diabete.
I professori Christofer Toumazou e Stephen Bloom hanno ottenuto un finanziamento dal Consiglio europeo della ricerca e il progetto quadriennale sta già compiendo progressi. Finora hanno sviluppato una combinazione di ormoni usando glucagone e peptide 1 glucagone-simile (GLP-1), che ha un ... (Continua)

26/04/2013 Pericolo degli analgesici negli sport di resistenza

Il rischio degli antidolorifici per i maratoneti
Gli atleti che si cimentano in sport di resistenza come la maratona dovrebbero considerare bene i rischi legati all'assunzione di analgesici per il controllo del dolore. Una ricerca pubblicata sul British Medical Journal, infatti, segnala il rischio concreto di effetti collaterali: “molti atleti cercano di evitare che il dolore interferisca con la performance usando farmaci da banco facilmente reperibili in farmacia o sugli scaffali dei supermercati”, spiega Bertold Renner, ricercatore del ... (Continua)

23/04/2013 Linagliptin/metmorfina in un'unica compressa

Mix di farmaci contro il diabete
È sul mercato la nuova associazione precostituita linagliptin/metmorfina per i pazienti con diabete di tipo 2.
Le indicazioni di uso dell’associazione precostituita linagliptin più metformina cloridrato (HCl) prevedono il suo utilizzo in aggiunta a dieta ed attività fisica, per migliorare il controllo glicemico negli adulti con diabete di tipo 2 che non lo hanno ottenuto nonostante il trattamento con il dosaggio massimo tollerato di metformina in monoterapia o associata a una sulfanilurea. ... (Continua)

19/04/2013 09:37:13 Al via un progetto innovativo del Bambin Gesù

Nuovo cuore artificiale potenziato da staminali
Un cuore artificiale integrato dall'utilizzo di cellule staminali per la rigenerazione di nuovo tessuto miocardico. È l'ambizioso progetto al quale stanno lavorando gli specialisti dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma.
L’insufficienza cardio-respiratoria rappresenta la causa principale di ricovero in terapia intensiva pediatrica. L’aumento di ospedalizzazione per scompenso cardiaco terminale nei pazienti pediatrici con cardiopatie congenite complesse rende necessario l’utilizzo di ... (Continua)

18/04/2013 Il regime alimentare ritarda la necessità di trapianto o dialisi

Dieta aproteica in caso di insufficienza renale
Un’arma efficace come terapia conservativa per stabilizzare i pazienti che soffrono di insufficienza renale è la dieta aproteica.
L’insufficienza renale cronica, con una prevalenza stimata di circa il 4-6% nella popolazione generale italiana è una patologia di forte impatto in termini di mortalità, ospedalizzazione e spesa sanitaria.
Gli esperti stimano infatti che nella popolazione adulta circa 1 individuo ogni 10 abbia un grado d’insufficienza renale moderata, cioè una funzione renale ... (Continua)

15/04/2013 Intervento riuscito su modello murino

Trapianto di rene con un organo morto
Un team di ricerca statunitense è riuscito a trapiantare e a far funzionare un rene clinicamente “morto” e quindi non utilizzabile. Gli scienziati del Massachusetts General Hospital hanno prelevato un rene da un topo deceduto, hanno rimosso il tessuto superficiale e lo hanno rivestito con nuove cellule. Nel giro di due settimane le cellule hanno ripopolato la struttura assicurando il giusto apporto di sangue.
Una volta trapiantato in un topo vivo, il rene ha ricominciato a funzionare, ... (Continua)

12/04/2013 I vantaggi dell'operazione in termini di qualità di vita ed efficacia

L'intervento di Ross per la stenosi aortica
In caso di stenosi o insufficienza valvolare aortica, l'intervento di Ross mostra di avere, a parità di rischio operatorio, maggiori benefici rispetto alla protesi, in particolare su pazienti giovani.
La valvola aortica consente al sangue ossigenato di fluire dal ventricolo sinistro in aorta e poi in tutto il corpo. La stenosi complica questa azione, rendendo disagevole il percorso del sangue. In caso di insufficienza valvolare, poi, vi è un rigurgito del sangue all'indietro verso lo stesso ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale