Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 2113

Risultati da 821 a 830 DI 2113

28/05/2013 Meno carne rossa, integratori e bevande zuccherine per la salute delle arterie

La ricetta per non far arrabbiare il cuore
Livelli elevati di carnitina nel sangue aumentano il rischio di andare incontro a una malattia cardiovascolare, come infarto, ictus, embolia, trombosi venosa e arteriosa. A sostenerlo è ALT, Associazione per la Lotta alla Trombosi e alle malattie cardiovascolari, che sottolinea: “Chi consuma carne rossa e assume integratori a base di carnitina può essere più soggetto alla formazione placche aterosclerotiche nelle arterie”.
La carnitina è uno degli aminoacidi contenuti nei cibi di origine ... (Continua)

27/05/2013 Una miscela di vitamine del gruppo B protegge il cervello dal morbo

Un pieno di vitamina B per contrastare l'Alzheimer
Potrebbe essere la soluzione più semplice a rivelarsi anche la più efficace nel caso del morbo di Alzheimer. Un gruppo di ricercatori inglesi dell'Università di Oxford ha sottolineato infatti l'efficacia delle vitamine del gruppo B nel contrastare gli effetti della demenza, rallentandone o addirittura bloccandone lo sviluppo.
Lo studio, pubblicato su Pnas, ha coinvolto 168 pazienti suddivisi in due gruppi di controllo. Ai volontari del primo gruppo è stata somministrata una pasticca al ... (Continua)

24/05/2013 19:04:08 Il Dupilumab è efficace nell'asma persistente con eosinofili alti
Un Anticorpo monoclonale per combattere l'asma
Processi infiammatori associati alle cellule immunitarie T helper di tipo 2 (Th-2) sono stati riscontrati in circa il 50% dei pazienti affetti da asma. Le citochine prodotte da queste cellule, in particolare l'interleuchina -4 e l'interleuchina-13, sono implicate nell'asma e nei disturbi atopici. Queste citochine esplicano la loro azione legandosi a specifici recettori che presentano una subunità in comune, la subunità alpha del recettore dell'interleuchina-4.Il Dupilumab è un anticorpo ... (Continua)
24/05/2013 Raccomandato uno screening più ampio sulla popolazione

Hiv, dagli Usa le nuove linee guida
Le nuove linee guida statunitensi sull'Hiv raccomandano l'utilizzo dello screening preventivo non solo per le persone a rischio e le donne incinte, ma anche per i soggetti fra i 15 e i 65 anni, in sostanza per tutta la popolazione sessualmente attiva.
Si tratta di un cambiamento rilevante rispetto alla precedente versione del 2005, che punta a trasformare lo screening in un'attività di routine che favorisca la diagnosi e il trattamento più precoce possibile.
In pratica, il test per l'Hiv ... (Continua)

24/05/2013 Scoperta relazione con una dieta ad alto carico glicemico

Il carico glicemico incide sul rischio di ictus
Uno studio condotto dell'Istituto Nazionale dei Tumori ha dimostrato un’associazione tra consumo di elevate quantità di carboidrati ad alto indice glicemico, come ad esempio il pane bianco, e il rischio di essere colpiti da ictus. Si tratta dello stesso tipo di associazione già identificata da un precedente studio dell'Istituto sul tumore alla mammella.
Una dieta ad alto carico glicemico non solo aumenta il rischio di cancro ma anche quello di altre malattie cronico degenerative: questo è il ... (Continua)

22/05/2013 14:40:42 Nuovi test basati sull’uso di una speciale plastica

La diagnosi del futuro
La ricerca punta sempre più anche sulla semplificazione dei processi legati alla diagnosi oggettiva delle patologie. È il caso di una ricerca dell’Università Statale di Milano pubblicata sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences of the United States of America (PNAS), che si inserisce nell’ambito dello sviluppo di nuove metodologie di analisi biochimiche volte alla realizzazione di dispositivi portatili, a basso costo, in grado di effettuare in pochi minuti una grande ... (Continua)

22/05/2013 Alterate due porzioni di Dna nelle donne che sviluppano la patologia

Nei geni l'insidia della depressione post partum
C’è una ragione di ordine genetico che spiega l’insorgenza della depressione post partum. A dirlo è una ricerca della Johns Hopkins University School of Medicine di Baltimora pubblicata sulla rivista Molecular Psychiatry.
I ricercatori americani hanno scovato delle alterazioni a carico di due porzioni di Dna fondamentali per il circuito regolatore dell’umore. Le alterazioni contraddistinguono l’ipotalamo delle donne che svilupperanno il disturbo e sono riscontrabili attraverso un semplice ... (Continua)

16/05/2013 11:44:13 Troppo glucosio nella saliva mette a rischio i denti di notte

Una cena leggera per prevenire la carie
State leggeri se potete. È il consiglio lanciato dal Collegio nazionale dei docenti di Odontoiatria, i cui esperti ricordano come consumare una cena non troppo pesante aiuti a mantenere i denti in salute, oltre ad avere ripercussioni favorevoli sulla linea. Mangiare alimenti troppo ricchi di glucosio, infatti, aumenta le possibilità di comparsa della carie, nonostante la buona abitudine di lavare i denti prima di andare a letto.
I dentisti dell'Università La Sapienza di Roma e della Statale ... (Continua)

16/05/2013 L'effetto antinfiammatorio del farmaco riduce i sintomi

Un'aspirina per la depressione
L'aspirina davvero non smette di sorprendere per la varietà delle sue possibili applicazioni. Uno studio dell'Università di Melbourne ha infatti accertato la capacità del farmaco di ridurre i sintomi legati ai più comuni disturbi mentali, ad esempio la depressione.
Come altri antinfiammatori quali celecoxib o infliximab, anche l'aspirina riesce ad alleviare i sintomi depressivi o quelli tipici del disturbo bipolare o della schizofrenia grazie alla sua influenza positiva sui processi ... (Continua)

14/05/2013 Terapia che va oltre gli anticorpi monoclonali

Aflibercept, degenerazione maculare in trappola
Nella Degenerazione Maculare Legata all’Età (forma umida) l’innovazione determina un salto di qualità. Dopo gli anticorpi monoclonali per iniezione intravitreale, che fino a ieri rappresentavano la frontiera più avanzata delle terapie per questa patologia, arriva aflibercept, una proteina di fusione completamente umana, con un meccanismo d’azione nuovo che agisce come le chele di un’aragosta, intrappolando i fattori responsabili della crescita anomala dei vasi sanguigni all’interno della ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale