Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 2113

Risultati da 71 a 80 DI 2113

07/04/2016 16:40:00 Riducono il rischio di progressione nelle donne stressate

Tumore al seno, il ruolo dei betabloccanti
Lo stress può aumentare il rischio di progressione tumorale dei malati oncologici. Molti studi hanno dimostrato che questi effetti sono causati dalla diffusione delle cellule tumorali nel sangue, attraverso nuove “vie di fuga” che lo stress è in grado di aprire.
Uno studio, recentemente pubblicato su Nature Communications – coordinato dalla Monash University di Melbourne, con il contributo dell’Istituto Europeo di Oncologia – ha ora svelato il meccanismo con il quale lo stress modula la ... (Continua)

06/04/2016 11:41:07 Spesso espongono al rischio di problemi di salute

Allergie, attenzione ai test inefficaci
In occasione della settimana mondiale contro le allergie, il Centro Diagnostico Italiano di Milano richiama l’attenzione sui metodi utilizzati per la diagnosi delle allergie che non sono consigliati dall’allergologo ma piuttosto dal web o da amici e conoscenti.
Con l’arrivo della primavera, infatti, le condizioni di salute degli oltre sei milioni di italiani che soffrono di allergie si aggravano e sono sempre più numerosi coloro che cercano beneficio anche in trattamenti “non ortodossi”. ... (Continua)

04/04/2016 17:30:00 Effetto presente negli uomini colpiti da malattia coronarica

Il testosterone riduce il rischio di infarto
Una terapia a base di testosterone potrebbe aiutare gli uomini affetti da malattia coronarica a ridurre il rischio di eventi cardiovascolari avversi come l'infarto o l'ictus. A rivelarlo è uno studio dell'Intermountain Medical Center Heart Institute di Salt Lake City presentato durante il meeting annuale dell'American College of Cardiology.
Nello studio sono stati coinvolti 755 uomini di età compresa fra i 58 e i 78 anni, tutti colpiti da una grave malattia coronarica. I volontari sono ... (Continua)

04/04/2016 15:10:00 Nel controllo glicemico negli adulti con diabete di tipo 2

Diabete, Liraglutide più efficace di Sitagliptin
Il farmaco Liraglutide si è rivelato più efficace di Sitagliptin nel controllo del diabete di tipo 2. I risultati dello studio clinico LIRA-SWITCH, di confronto tra Liraglutide (Victoza) e Sitagliptin, entrambi in combinazione con metformina, presentato a ENDO 2016, congresso annuale della Società di endocrinologia americana in corso a Boston, hanno dimostrato che in adulti con diabete di tipo 2 passati dal trattamento con Sitagliptin (100 mg) a Liraglutide (1,8 mg) si è avuta una riduzione di ... (Continua)

04/04/2016 10:35:00 Nuove linee guida di esperti europei dimostrano gli effetti positivi del farmaco

Pericardite, confermata l'efficacia della colchicina
La colchicina è un'ottima opzione terapeutica in caso di pericardite recidivante. Lo affermano le linee guida per la diagnosi e la gestione delle malattie del pericardio messe a punto dagli esperti della European Society of Cardiology e pubblicate sullo European Heart Journal.
Il tasso di recidiva dopo un primo episodio di pericardite è molto alto. Varia dal 15 al 30 per cento dei casi, con punte del 50 per cento nei soggetti non trattati con colchicina.
Le linee guida suggeriscono l'uso ... (Continua)

01/04/2016 15:20:00 Il parere dell'esperto sull'inquietante caso di cronaca

Angelo della morte in corsia, è delirio di onnipotenza
A seguito dell’incredibile storia dell’infermiera killer Fausta Bonino, arrestata dal Nas dei carabinieri con l'accusa di omicidio volontario di 13 pazienti ricoverati nell'ospedale di Piombino, lo psichiatra Michele Cucchi, direttore sanitario del Centro Medico Santagostino di Milano, analizza il profilo dal punto di vista psicologico dell’infermiera di origine piemontese
«La letteratura scientifica forense parla di “Angeli della morte”, individui che uccidono in modo seriale le persone che ... (Continua)

31/03/2016 09:33:00 Gli alimenti da prediligere e quelli da evitare

Prevenire l'ictus con l'alimentazione
L'ictus è un fenomeno in continuo aumento a causa degli stili di vita errati che conduciamo, in particolare per ciò che riguarda l'alimentazione. Oltre 4000 persone ogni anno in Italia vengono colpite da ictus, e il 40 per cento dei decessi totali è da attribuirsi a cause di natura cardiovascolare. Per questo è fondamentale la prevenzione, agendo innanzitutto sull'alimentazione.
Gli esperti suggeriscono in particolare il consumo di frutta e verdura. Aumentare di 200 grammi il consumo di ... (Continua)

30/03/2016 16:30:00 Il test riuscirebbe a rivelarne la gravità

Un'analisi del sangue per i traumi cranici
Come capire la gravità di un trauma cranico? Per individuare i casi a rischio, un team dell'Orlando Medical Center, in Florida, ha messo a punto un nuovo test del sangue che si concentra su due biomarcatori, due proteine associate al trauma cranico moderato e grave.
Gli scienziati americani ne hanno valutato i livelli ematici subito dopo il trauma su un campione di 584 pazienti curati nel Centro Traumatologico dell'ospedale. La metà dei pazienti era vittima di concussione cerebrale, mentre ... (Continua)

30/03/2016 12:33:00 Ricerche danno risultati contrastanti sugli effetti del riposo diurno

I pisolini fanno male al cuore, anzi no
Dormire di giorno fa bene o no alla salute? L'ultima ricerca a tentare di rispondere alla domanda è firmata da scienziati dell'Università di Tokyo ed è stata presentata nel corso del meeting annuale dell'American College of Cardiology.
Secondo i risultati ottenuti dai ricercatori asiatici, dormire più di 40 minuti durante il giorno comporta un rischio maggiore di insorgenza della sindrome metabolica, condizione in cui sono compresenti alcuni disturbi anche gravi come l'ipertensione, ... (Continua)

30/03/2016 09:33:00 Una carenza di determinate sostanze facilita l'invecchiamento
Scoperte le molecole che ringiovaniscono
Un team di ricercatori giapponesi ha individuato le principali molecole presenti nel sangue quando invecchiamo e le ha confrontate con quelle presenti nel sangue di soggetti giovani.
Ne è scaturita una sorta di carta d'identità molecolare dell'invecchiamento. Gli scienziati dell'Istituto di Scienza e Tecnologia di Okinawa, diretti da Mitsuhiro Yanagida, hanno pubblicato su Pnas i dettagli della loro scoperta. L'analisi ha permesso di individuare composti molecolari deficitari nel sangue ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale