Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 2113

Risultati da 671 a 680 DI 2113

09/01/2014 14:24:53 Nuova tecnica per evitare la diffusione del tumore
Le nanoparticelle che imprigionano il cancro
Un team americano ha messo a punto delle nanoparticelle in grado di aderire alle cellule tumorali distruggendole ed evitare così la diffusione del cancro. Il risultato è frutto del lavoro di un gruppo di ricerca della Cornell University che ha pubblicato su Proceedings of the National Academy of Sciences (Pnas) gli esiti della sperimentazione.
Il coordinatore della ricerca Michael King spiega: “circa il 90% delle morti per cancro è legato alle metastasi". Risulta quindi fondamentale riuscire ... (Continua)
08/01/2014 15:34:52 I ritardanti di fiamma aumentano il rischio della neoplasia

Il ruolo dei PBDE nel cancro alla tiroide
Un team di ricercatori dell'Università di Yale ha associato l'esposizione ai ritardanti di fiamma a un maggior rischio di cancro alla tiroide. Gli eteri di difenile polibromurato (PBDE) sono sostanze chimiche contenute in moltissimi prodotti di uso comune come smartphone, tablet, computer, televisori, forni a microonde, materassi e tanti altri. Servono a evitare che i prodotti che utilizziamo prendano improvvisamente fuoco magari a causa di una temperatura di esercizio troppo ... (Continua)

08/01/2014 12:12:29 Localizzate nelle metastasi linfonodali
Le cellule immunitarie che contrastano il carcinoma
Identificate nuove cellule del sistema immunitario che si localizzano nelle metastasi linfonodali per contrastare le cellule tumorali maligne. Queste cellule, denominate slanDc potrebbero giocare un ruolo chiave nell'organizzazione della risposta immunitaria nei confronti dei carcinomi, il gruppo dominante delle neoplasie umane.
Ad affermarlo uno studio condotto dalle università di Verona e Brescia pubblicato sulla prestigiosa rivista scientifica Nature Communications e che aggiunge un ... (Continua)
08/01/2014 L'effetto legato alla riduzione della risposta infiammatoria

L'aspirina cura anche gli accessi d'ira
Useremo l'aspirina anche quando ci arrabbieremo? È una possibilità concreta, stando a uno studio americano. Avete mai sentito parlare di Disturbo Esplosivo Intermittente? Forse no, ma sicuramente avrete visto qualcuno andare improvvisamente in escandescenza senza una particolare ragione.
Questa condizione psichiatrica che si caratterizza per la presenza di episodi saltuari, ma ricorrenti, di rabbia improvvisa è data dall'incapacità di resistere agli impulsi aggressivi e sarebbe legata a un ... (Continua)

07/01/2014 15:50:00 Effetti positivi su peso, colesterolo e glicemia

Un mese di astinenza dall'alcol fa rinascere
Basta un mese senza mandare giù neanche una goccia di alcol per vedere i primi importanti effetti positivi sulla propria salute. A dirlo è una ricerca condotta dal team di Rajiv Jalan dell'Institute for Liver and Digestive Health della University College London Medical School.
Secondo i risultati dello studio, rinunciare a vino e alcolici vari per un mese è una manna dal cielo per il nostro organismo. Oltre a ridurre il peso, l'astinenza provoca anche una diminuzione della glicemia e del ... (Continua)

07/01/2014 11:13:00 Un rischio inferiore anche del 30 per cento

La dieta mediterranea previene il diabete
L'assunzione di alimenti tipici della dieta mediterranea è associata a una riduzione del rischio di insorgenza del diabete pari al 30 per cento. A dirlo è una ricerca dell'Università di Rovira i Virgili di Tarragona, in Spagna, pubblicata sulla rivista Annals of Internal Medicine.
Il prof. Jordi Salas-Salvado e i suoi colleghi hanno coinvolto oltre 3500 soggetti di età compresa fra i 55 e gli 80 anni. I volontari, seguiti per 4 anni, mostravano un rischio aumentato di patologie cardiache e ... (Continua)

03/01/2014 14:31:00 Ritorno di fiamma dell'infezione che sembrava eradicata

L'Aids ricompare nei “pazienti di Boston”
I “pazienti di Boston” che tanto avevano alimentato le speranze del mondo intero per una possibile vittoria sull'Aids hanno di nuovo a che fare con il virus. Due pazienti sieropositivi erano stati sottoposti fra il 2008 e il 2010 a un trapianto di midollo osseo che aveva curato un linfoma.
Tuttavia, il trapianto aveva prodotto anche l'eliminazione – o almeno così sembrava – del virus dell'Hiv nel sangue. Per un lungo periodo di follow up i medici non hanno più riscontrato la presenza del ... (Continua)

03/01/2014 11:20:28 Tessuti danneggiati anche per poche ore di sonno perse

L'insonnia minaccia il cervello
Non dormire un adeguato numero di ore per notte crea più danni del previsto. Una recente ricerca ha dimostrato come la mancanza di sonno possa addirittura produrre modificazioni al Dna.
Un nuovo studio dell'Università di Uppsala, in Svezia, dimostra invece che anche soltanto una notte di insonnia determina un aumento della concentrazione mattutina nel sangue di Nse e di S-100B negli uomini giovani e sani.
Dietro queste sigle si celano due molecole presenti ... (Continua)

03/01/2014 Cellule del sangue geneticamente modificate per combattere il cancro
Contro i tumori c'è la terapia genica
Una tecnica di terapia genica finora utilizzata per trattare alcune malattie genetiche rare può essere efficace anche nella cura dei tumori. A dimostrarlo è uno studio dell'IRCCS Ospedale San Raffaele di Milano.
In questo lavoro si mostra come i macrofagi, cellule del sangue normalmente richiamate nel tumore, possano essere convertiti in veicoli di geni anti-tumorali per combattere la neoplasia. Lo studio, coordinato da Luigi Naldini, direttore dell’Istituto San Raffaele Telethon per la ... (Continua)
02/01/2014 16:14:17 Lo smartphone indica i livelli di ossigeno nel sangue

La polmonite si diagnostica con un'app
Una delle poche certezze nella vita moderna è che esiste un'app per qualsiasi cosa. Ora è possibile anche diagnosticare la polmonite servendosi del proprio smartphone. A prospettare la possibilità è un gruppo di ricercatori canadesi dell'Università della Columbia Britannica che hanno messo a punto un'applicazione che offre al soggetto la lettura dei propri livelli di ossigeno nel sangue, che integrati da alcune domande specifiche possono suggerire al paziente la possibile presenza di una ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale