Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 2113

Risultati da 271 a 280 DI 2113

22/06/2015 10:09:00 Per il tromboembolismo venoso associato a cancro
Nuovo studio su pazienti oncologici per Edoxaban
Sta per partire un nuovo studio internazionale che valuterà l’efficacia e la sicurezza di edoxaban, inibitore orale selettivo del fattore Xa, in monosomministrazione giornaliera, per il trattamento del tromboembolismo venoso (TEV) associato a cancro.
Lo scopo dello studio è valutare, nei pazienti malati di cancro, edoxaban rispetto a dalteparina nella prevenzione delle recidive di TEV o di sanguinamenti maggiori a seguito di una trombosi venosa profonda (TVP) o embolia polmonare (EP). ... (Continua)
19/06/2015 12:13:00 I livelli di glicemia coinvolti nell'insorgenza della patologia

Un nesso fra diabete e Alzheimer
Una glicemia troppo alta potrebbe costituire un problema non solo per l'eventuale insorgenza del diabete, ma anche come fattore di rischio per l'Alzheimer. Ad avanzare l'ipotesi è uno studio della Washington University School of Medicine di St. Louis pubblicato su Plos One.
L'autrice Shannon Macauley spiega: “i nostri risultati suggeriscono che il diabete o altre condizioni che rendono difficile controllare i livelli di glicemia possono avere effetti nocivi sulla funzione del cervello e ... (Continua)

18/06/2015 16:11:00 Valori troppo alti denunciano un deterioramento cognitivo
La ferritina come fattore predittivo dell'Alzheimer
Una concentrazione troppo alta di ferritina nel sangue può causare un peggioramento delle performance cognitive e indicare la presenza di un deterioramento cognitivo lieve. In prospettiva, potrebbero così essere identificati i pazienti a rischio Alzheimer.
A dirlo è una ricerca condotta dagli scienziati dell'Oxidation Biology Unit dell'Università di Melbourne. Scott Ayton, che ha firmato lo studio apparso su Nature Communications, spiega: “un aumento dei livelli di ferro a livello cerebrale ... (Continua)
18/06/2015 14:30:00 Pericolo di embolizzazione se vengono intaccati i tessuti molli

I rischi legati ai filler
Dire addio alle rughe è un'esigenza sentita da molti, siano essi uomini o donne. Tuttavia, l'utilizzo dei filler per ottenere i risultati desiderati non è esente da rischi, come ricorda un avviso della Food and Drug Administration americana pubblicato sul sito ufficiale.
I filler sono nati per il trattamento degli inestetismi del volto causati da ustioni, cicatrici o traumi, ma con il passare del tempo il loro impiego è stato generalizzato ed è ora preponderante un uso volto a contrastare ... (Continua)

12/06/2015 09:49:00 I prodotti a basso indice glicemico sembrano aiutare

Una dieta per l'autismo
L'indice glicemico degli alimenti influenza l'intensità dei sintomi associati all'autismo. Lo dice uno studio pubblicato su Molecular Psychiatry da un team di ricercatori del Salk Institute for Biological Studies.
Secondo i ricercatori americani, un regime alimentare che preveda il consumo di alimenti a basso indice glicemico potrebbe alleviare i sintomi a carico dei soggetti colpiti da autismo. L'indice glicemico misura la velocità con la quale gli alimenti aumentano i livelli di glucosio ... (Continua)

11/06/2015 16:17:15 Nel suo sangue un anticorpo che cura l'eritroblastosi fetale

Il donatore che ha salvato 2 milioni di bambini
Un solo donatore è riuscito a salvare oltre 2 milioni di bambini in tutto il mondo. Com'è possibile? È la storia di James Harrison, un uomo australiano di 78 anni che ha iniziato a donare sangue fin da giovanissimo.
L'uomo era riuscito a sopravvivere a un delicato intervento chirurgico che aveva richiesto l'infusione di ben 13 litri di sangue. L'analisi del sangue dell'uomo aveva fatto scoprire ai medici nel 1967 la presenza di un rarissimo anticorpo in grado di prevenire l'eritroblastosi ... (Continua)

11/06/2015 11:45:00 Diagnosi possibili in 60 minuti

Test rivoluzionari per le infezioni sessualmente trasmesse
Presentato all’Ospedale Maggiore Policlinico un nuovo pannello rivoluzionario di test di diagnostica molecolare, dedicato alle Infezioni Sessualmente Trasmesse con diagnosi in 60 minuti.
Nella sede della Clinica Mangiagalli si è tenuto il convegno sui Comportamenti sessuali, le IST e la prevenzione dei tumori al collo dell’utero, organizzato in collaborazione con AMCLI - Associazione Microbiologi Clinici Italiani e la Fondazione IRCCS Ca’ Granda, durante il quale sono state illustrate le ... (Continua)

11/06/2015 10:41:00 Sperimentata in Austria una protesi che emula le sensazioni del piede

La gamba artificiale sensibile
La sensibilità è il nuovo paradigma su cui lavorano i ricercatori nel campo delle protesi. Un team di scienziati dell'Università di Linz, in Austria, ha messo a punto una gamba artificiale in grado di far avvertire al paziente le reali sensazioni del piede.
A consentirlo sono i sensori situati sulla suola del piede artificiale che stimolano i nervi alla base della protesi.
Il primo uomo a testare questa soluzione si chiama Wolfgang Rangger, al quale era stata amputata la gamba destra nel ... (Continua)

11/06/2015 Sarà possibile anche da sangue congelato di persone adulte
Un nuovo metodo per ottenere staminali
È nato nei laboratori del Centro di Biomedicina dell’EURAC un nuovo protocollo per semplificare il processo che permette di ottenere cellule staminali pluripotenti indotte. Mentre la metodologia tradizionale richiede l’utilizzo di sangue fresco, la nuova procedura permette di far regredire a uno stadio simile a quello delle cellule staminali embrionali anche cellule provenienti da campioni di sangue congelato di persone adulte. Le cellule così riprogrammate possono essere utilizzate per capire ... (Continua)
10/06/2015 16:41:12 Azienda americana brevetta un dispositivo indolore

Una nuova tecnica per estrarre il sangue
Un nuovo modo per prelevare il sangue. È ciò che si prefigge il dispositivo HemoLink prodotto dalla start up americana Tasso Inc., nata all'interno della University of Wisconsin di Madison.
HemoLink ha il diametro di una pallina da ping pong ed è interamente di plastica. Riesce a estrarre una quantità sufficiente di sangue per l'analisi di diversi parametri ematici. Per farlo, basta premerlo per due minuti sulla pelle.
Il dispositivo agisce in base a una specie di effetto sottovuoto e ai ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale