Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 2113

Risultati da 201 a 210 DI 2113

05/11/2015 11:05:00 Utile per verificare importanti parametri della salute
La benda che misura il flusso sanguigno
Per analizzare la quantità di sangue che scorre nel nostro organismo a breve potremo utilizzare anche uno strumento indossabile. Un team di ricercatori americani sta realizzando infatti una benda flessibile che si adatta alla pelle e si serve di un sensore di calore per valutare in tempo reale la natura del flusso sanguigno.
La prima possibile applicazione è il monitoraggio della salute della pelle di quei pazienti che hanno subito un innesto cutaneo, ma in futuro il dispositivo, che ... (Continua)
03/11/2015 11:39:00 Rischio di malattie cardiache ridotto grazie alla sostanza
Un'integrazione di vitamina D fa bene al cuore
Gli integratori a base di vitamina D non aiutano solo a mantenere una buona forma fisica, ma riducono anche il rischio di insorgenza delle malattie cardiache. A rivelarlo è uno studio della Queen Margaret University di Edimburgo, che ha verificato la reazione di 13 adulti alla somministrazione del composto.
Stando ai risultati, la vitamina D aiuta a controllare i livelli di calcio e fosfati nel sangue. Inoltre, grazie all'influenza sul cortisolo, la vitamina D riesce a ridurre i fattori di ... (Continua)
29/10/2015 16:47:14 Colpisce in maniera selettiva le mutazioni genetiche responsabili

Olaparib cura il cancro della prostata
C'è un'arma davvero efficace contro il cancro alla prostata. Si chiama Olaparib, un farmaco in grado di colpire con estrema precisione le alterazioni genetiche alla base della neoplasia.
Il medicinale è stato sperimentato su un gruppo di ricercatori dell'Institute of Cancer Research di Londra su 49 soggetti colpiti da un tumore incurabile. Stando ai risultati pubblicati sul New England Journal of Medicine, la molecola è riuscita a rallentare la crescita tumorale nell'88 per cento dei ... (Continua)

28/10/2015 16:12:00 Gli esperti si riuniscono a Ferrara per condividere i risultati raggiunti
Epilessia, le novità della ricerca
Nel mondo 65 milioni di persone sono affette dall’epilessia eppure per questa patologia non esistono né forme di prevenzione né strumenti di diagnosi precoce né terapie efficaci, rendendola così una malattia nella grande maggioranza dei casi del tutto incurabile.
A questo problema sociale e sanitario di grande rilievo è dedicato il convegno La ricerca sull’epilessia nell’Unione Europea, in corso a Ferrara sino al 29 ottobre e organizzato dalla Federazione Italiana Epilessie (FIE) e dal team ... (Continua)
27/10/2015 16:54:03 Ricerca svela gli effetti benefici di Montelukast

Un antiasmatico ringiovanisce il cervello
Un nuovo studio dimostra che Montelukast, farmaco già in commercio da anni per la cura dell'asma, è in grado di invertire l'invecchiamento cerebrale e la perdita delle funzioni cognitive.
Gli effetti sono stati riscontrati in animali anziani ai quali il farmaco è stato somministrato per 6 settimane a dosaggi compatibili con quelli già in uso nell'uomo.
Lo studio, che ha coinvolto diversi gruppi di ricerca in Europa - fra cui quello della professoressa Maria Pia Abbracchio dell’Università ... (Continua)

27/10/2015 16:19:46 La causa scatenante è diversa da quella classica

L'ictus da marijuana
Chi fuma marijuana rischia un tipo di ictus specifico che si differenzia da quello classico. Una lettera di analisi pubblicata sul Journal of the American College of Cardiology (Jacc) spiega che l'ictus che colpisce i consumatori di marijuana è dovuto di norma a un restringimento delle arterie cerebrali causato dalla formazione di placche aterosclerotiche sulla loro parete.
Nei casi “normali” di ictus, invece, la causa scatenante è un'embolia, ovvero un coagulo di sangue che parte da ... (Continua)

27/10/2015 12:15:00 Ma i dermatologi lanciano l'allarme sulla sua pericolosità

Scoperte due molecole che fanno crescere i capelli
La calvizie si può sconfiggere. Un team di ricercatori della Columbia University di New York ha scoperto l'efficacia di due molecole in grado di risvegliare i follicoli piliferi inattivi e di stimolare, in tal modo, la crescita dei capelli.
Lo studio, pubblicato su Science Advances, si fonda sull'utilizzo degli inibitori delle Janus chinasi, impiegati di norma per il trattamento dell'artrite reumatoide e di alcune malattie del sangue. Secondo gli scienziati statunitensi, gli inibitori ... (Continua)

27/10/2015 Intanto arrivano nuovi risultati su Finasteride
Calvizie, ciò che si mangia è importante
L’alimentazione è fondamentale per avere cute sana e chiome fluenti. A confermarlo è il dottor Fabio Rinaldi, presidente dell’IHRF – International Hair Research Foundation – e docente alla Sorbona di Parigi. Ma quali sono i 15 alleati naturali presenti sulle nostre tavole?
Cereali, pesce, carne e uova contengono Taurina (che rinforza il capello e stimola la pigmentazione), Ornitina (che prolunga la vita dei capelli e riequilibra il contenuto idrolipidico della cute) e Niacina (che dilata i ... (Continua)
23/10/2015 12:20:00 Studio apre nuovi sviluppi per la cura delle malattie genetiche

Osteopetrosi, un aiuto dalle staminali
Le staminali potrebbero rivelarsi utili per il trattamento dell'osteopetrosi. Questa condizione, definita anche malattia “delle ossa di marmo”, è una patologia genetica che comporta un aumento eccessivo della densità ossea a causa del malfunzionamento di un gene contenuto in un tipo di cellule ossee chiamate osteoclasti.
I ricercatori dell’Istituto di ricerca genetica e biomedica del Consiglio nazionale delle ricerche (Irgb-Cnr) di Milano sono riusciti a identificare il gene coinvolto, a ... (Continua)

23/10/2015 10:25:00 L'esposizione al fumo raddoppia il rischio di carie

Il fumo passivo fa male ai denti dei bambini
Oltre a far male alla salute generale dei bambini e non solo, il fumo passivo ha un effetto negativo specifico sui denti dei più piccoli. A rivelarlo è uno studio pubblicato sul British Medical Journal da un team di ricercatori giapponesi.
Lo studio ha analizzato i dati di 75mila bambini nati fra il 2004 e il 2010 e sottoposti a regolari controlli sanitari appena nati e poi a 4, 9, 18 mesi e 3 anni. Le mamme hanno invece compilato dei questionari sull'esposizione al fumo passivo dalla ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale