Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 2113

Risultati da 1401 a 1410 DI 2113

01/07/2010 Alti livelli di caffeina migliorano sensibilmente le prestazioni sportive

Quando il caffè può trasformarsi in doping
Non è necessario pensare a chissà quali sintesi chimiche e invenzioni da laboratorio. Il doping è possibile anche solo grazie al caffè, la bevanda più amata al mondo. Lo afferma uno studio inglese dell'Università di Coventry presentato alla riunione della Society for Experimental Biology che si sta tenendo a Praga.
Secondo gli scienziati, 70 microgrammi di caffeina nel sangue si tradurrebbero in un miglioramento delle performance sportive pari al 6 per cento. Durante gli sforzi fisici, ... (Continua)

30/06/2010 Un esame del sangue prevede l'ingresso nella menopausa

Predire la menopausa con un test
Al fatidico interrogativo femminile su quale sarà l'ultima occasione per avere un figlio tenta di rispondere un'équipe iraniana. I ricercatori dell'Università di Scienze mediche di Teheran hanno infatti realizzato un test del sangue in grado di rivelare il momento in cui la donna entrerà in menopausa, con un margine di errore fra i quattro mesi e i quattro anni.
L'esame si basa sull'analisi dell'ormone Amh, prodotto dalle cellule ovariche e la cui concentrazione svela il momento ... (Continua)

29/06/2010 Due varianti genetiche aumentano il pericolo di malattie coronariche

Lipoproteina A, il colesterolo del terzo millennio
Pensavate di mantener sano il vostro cuore soltanto tenendo a bada il colesterolo? A quanto pare, non è sufficiente, stando ai risultati di una ricerca internazionale pubblicata sul New England Journal of Medicine.
Anche la presenza eccessiva di lipoproteina A nel sangue aumenterebbe infatti il rischio di infarto in percentuali ragguardevoli.
La ricerca ha preso in esame il patrimonio genetico di circa 16 mila cittadini europei, arrivando alla conclusione che due varianti del gene Apo-A ... (Continua)

28/06/2010 La principale fonte di stress non viene dal lavoro, assicura studio inglese

Stressati da chi si ama
Altro che staccare la spina dal lavoro, bisognerebbe invece prendersi una vacanza dalla vita di coppia. È quanto sostiene una ricerca britannica dell'Università di Lancaster appena riportata dal quotidiano Daily Mail.
Lo studio ha analizzato il comportamento e i risvolti psicologici di oltre tremila uomini e donne, scoprendo che ad aumentare i livelli di stress sono proprio i partner. Più della metà dei partecipanti, il 58 per cento, ha puntato il dito contro il proprio compagno di vita ... (Continua)

25/06/2010 Rischio di tumori per i soggetti che mostrano livelli bassi

Malattie reumatiche associate a carenza di vitamina D
I pazienti reumatici hanno carenze di vitamina D, la vitamina che si forma nel nostro organismo grazie all'esposizione della pelle ai raggi solari. I nuovi studi presentati al congresso della Lega Europea contro le Malattie Reumatiche (EULAR) dimostrano che bassi livelli di questa vitamina nelle persone che soffrono di diverse forme di malattie reumatiche sono associati a un rischio aumentato di mortalità e di sviluppo di tumori. I trattamenti con vitamina D possono aiutare i pazienti a ... (Continua)

25/06/2010 Fra pochi anni la mappatura del Dna potrebbe diventare un esame di routine

Più genoma per tutti
Andremo dal medico con il nostro patrimonio genetico sotto braccio? È quanto spera si concretizzi al più presto Francis Collins, a capo dello Human Genome Project, il progetto che ha portato al sequenziamento del genoma umano dieci anni fa.
Collins, che è anche direttore del National Institutes of Health americano, è convinto che nel giro di dieci anni, la maggior parte delle persone potrebbe disporre delle informazioni genetiche del proprio Dna e garantirsi così un'assistenza sanitaria ... (Continua)

22/06/2010 10:38:12 Non solo jet lag, ma anche ansia e problemi di circolazione

I disturbi legati al volo
Si sogna tutto l'anno di partire per riposare mente e corpo, ma a volte incappiamo in piccoli disturbi legati agli spostamenti in aereo. Si tratta in primo luogo del fenomeno del jet lag, tecnicamente “disritmia circadiana”, come ricorda Lino Nobili, specialista del Centro di Medicina del Sonno dell'Ospedale Niguarda Cà Granda di Milano, che spiega: “È dimostrato che chi si sposta di almeno 3 ore (in avanti o indietro) rispetto al proprio fuso orario, può avere disturbi del sonno e problemi di ... (Continua)

18/06/2010 Riuniti a congresso, i diabetologi stilano nuove linee guida

Diabete, un decalogo dagli esperti
Arrivano da Padova le nuove linee guida per prevenire e contrastare il diabete anche durante il periodo estivo. Il congresso della Società Italiana di Diabetologia (Sid) ha stilato una serie di regole essenziali per il diabete di tipo 1 da seguire con attenzione per non mettere a rischio il proprio stile di vita durante la villeggiatura.
Le regole sono semplici:
1) Approfittare dell'estate e del tempo libero a disposizione per aumentare l'attività fisica;
2) Cercare di perdere i ... (Continua)

18/06/2010 Marcatori presenti nel sangue testimoniano la futura comparsa della patologia
Un test predice la sclerosi multipla
Rimane una delle malattie più misteriose nonostante le speranze accese negli ultimi mesi dal prof. Paolo Zamboni con la sua teoria basata sulle difficoltà di circolazione del sangue. Si tratta della sclerosi multipla, prima causa di invalidità a livello neurologico fra i giovani adulti.
Non si conoscono ancora bene i meccanismi che scatenano la malattia e la reazione autoimmune dell'organismo, ma ora uno studio proveniente dall'Università di Tel Aviv, in ... (Continua)
16/06/2010 Studio dimostra gli effetti protettivi della vitamina B sul tumore al polmone
Cancro ai polmoni, la vitamina B ne riduce il rischio
Un livello significativo di vitamina B nel sangue aiuterebbe a ridurre le probabilità di insorgenza di cancro ai polmoni del 50 per cento. L'efficacia sarebbe garantita anche fra i fumatori, stando alle conclusioni della ricerca pubblicata sul Journal of the American Medical Association.
Lo studio ha preso in esame i dati provenienti da oltre 400 mila persone di 10 paesi europei, divisi tra fumatori, non fumatori ed ex fumatori. I pazienti che mostravano livelli alti di vitamina B, ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale