Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 2113

Risultati da 1361 a 1370 DI 2113

02/11/2010 I rischi vanno valutati a lungo termine

Sottostimato il rischio cardiovascolare in Italia
Oltre l’85% della popolazione italiana tra i 35 e i 50 anni risulta essere a bassissimo rischio cardiovascolare per i prossimi 10 anni. Eppure semplicemente cambiando prospettiva e aumentando la valutazione dei rischi nel tempo la situazione si stravolge radicalmente.
Lo sostiene uno studio dell’Università Cattolica di Campobasso secondo il quale una grossa fetta della popolazione adulta rischia di essere tagliata fuori dalle strategie di prevenzione a causa di stime ancorate ad una ... (Continua)

29/10/2010 Individuati per la prima volta i marcatori che ne consentono la diagnosi

Parkinson, basterà un prelievo per scoprirlo
Un team di ricercatori italiani ha scoperto un gruppo di marcatori in grado di segnalare precocemente l'insorgenza della malattia di Parkinson. Si tratta di uno studio traslazionale condotto da neurologi e biochimici guidati dal prof. Leonardo Lopiano dell'ospedale Molinette di Torino e dal prof. Mauro Fasano dell'Università dell'Insubria.
La ricerca ha adottato un approccio di proteomica, ovvero la scienza che studia le modificazioni dell'espressione delle proteine, in base al quale sono ... (Continua)

28/10/2010 Consumo elevato di sigarette associato a un rischio altissimo di Alzheimer

Il fumo scatena l'Alzheimer
Fumare non è davvero un buon affare. Stando ai risultati di una ricerca statunitense, infatti, la passione per le sigarette può essere associata anche a un elevato rischio di insorgenza di una delle patologie neurodegenerative più temute, il morbo di Alzheimer.
Secondo i dati di uno studio che ha analizzato le cartelle cliniche di oltre 21 mila persone, i fumatori più accaniti – si parla di un consumo di due pacchetti di sigarette al giorno – vedranno la propria possibilità di sviluppare ... (Continua)

27/10/2010 Possibile trasformare le cellule staminali embrionali umane in cellule retiniche
Il piombo per curare la cecità
L'esposizione ad elevate concentrazioni di piombo è da sempre imputata quale causa di morte neuronale, se questa avviene durante l'infanzia. Questo metallo potrebbe invece avere effetti opposti a basse concentrazioni e addirittura venire usato per rigenerare neuroni retinici persi.
Uno studio effettuato nell'Università di Houston rivela risultati sorprendenti riguardo l'esposizione al piombo nel periodo della gestazione. Il professor Donald A. Fox, e la sua squadra hanno infatti portato ... (Continua)
26/10/2010 10:57:14 Ricerca svela il ruolo svolto dal tipo di sangue sulla possibilità di fare figli

La fertilità dipende anche dal gruppo sanguigno
A determinare le maggiori o minori probabilità di rimanere incinta interviene anche il gruppo sanguigno. È quanto afferma una ricerca americana condotta in collaborazione fra Albert Einstein College of Medicine e la prestigiosa Università di Yale.
Secondo i ricercatori, che hanno realizzato lo studio analizzando un campione di 560 donne con età media di 35 anni, chi apparteneva al gruppo sanguigno zero mostrava anche una riserva ovarica con meno qualità e inferiore a livello quantitativo ... (Continua)

26/10/2010 Studio dimostra l'influenza del cervello nella costruzione di un amore

Innamorarsi è un attimo
Una specie di fulmine a ciel sereno. È ciò che sembra capiti al nostro cervello quando arriva l'amore. Secondo uno studio dell'Università americana di Syracuse, nello stato di New York, al cervello basterebbe un quinto di secondo per farci capitolare e innamorare della persona che ci piace.
La ricerca, pubblicata sulla rivista specializzata Journal of Sexual Medicine, sottolinea come l’innamoramento sia in grado di attivare 12 distinte zone del cervello, le quali iniziano a produrre ... (Continua)

25/10/2010 11:00:13 Ricerca evidenzia la presenza della molecola FSH in molti tipi di cancro

Tumori, scoperto un nuovo biomarcatore
Una ricerca franco-statunitense ha scoperto la presenza della molecola FSH, il già conosciuto recettore dell'ormone follicolo stimolante, nei tessuti tumorali umani. La ricerca, in collaborazione fra l'istituto francese Inserm e la Mount Sinai School of Medicine di New York, è stata pubblicata sul New England Journal of Medicine e potrebbe consentire in futuro di svelare l'esistenza di un tumore in stadio precoce.
Per giungere a questi risultati, gli scienziati hanno analizzato i tessuti ... (Continua)

25/10/2010 Chi vive nelle aree metropolitane è esposto a rischi maggiori

Lo smog responsabile di allergie respiratorie
Sempre più studi dimostrano il legame fra l'aumento dell'incidenza delle allergie respiratorie e l'inquinamento atmosferico. Negli ultimi anni i ricercatori hanno evidenziato che gli inquinanti contengono delle minuscole particelle oleose in grado di funzionare come veri e propri solventi nei confronti dei pollini e di scatenare così reazioni allergiche. A peggiorare la situazione contribuiscono i cambiamenti climatici con le conseguenti alterazioni nella fioritura, il fumo e i contaminanti ... (Continua)

22/10/2010 Come comportarsi per mantenere sana la nostra pelle

Decalogo per la salute della pelle
Per la protezione e la cura della più importante barriera che ci protegge dal mondo esterno e mantiene l’equilibrio interno del corpo umano, i dermatologi italiani svelano il decalogo per una pelle in salute.
1) L’idratazione è la salvezza della pelle: ricordiamo che lo strato corneo della pelle è paragonato ad un “muro”: infatti esso presenta una struttura unica, con organizzazione a mattoni (le cellule dette corneociti) e cemento (i lipidi intercellulari). Quando la pelle appare ... (Continua)

20/10/2010 Meno probabilità di ammalarsi con livelli ottimali della vitamina
Vitamina B12 contro l'Alzheimer
Nuove confortanti evidenze sul ruolo della vitamina B12 nel prevenire la demenza senile arrivano dalla Svezia. Uno studio pubblicato su “Neurology” afferma infatti che la presenza di vitamina B12 nel sangue protegge e previene l'insorgenza di Alzheimer.
La ricerca condotta dal gruppo di ricerca del dottor Hoosmand del Karolinska Institutet di Stoccolma ha monitorato per 7 anni un gruppo di anziani di età compresa tra i 65 e i 79 anni, che all'inizio dell'osservazione non presentavano ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale