Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 2113

Risultati da 1151 a 1160 DI 2113

25/10/2011 15:04:46 Una vera causa o solo un marcatore di malattie cardiovascolari?

La SP-B, una proteina nel sangue dei fumatori
Un fumatore che abbia nel sangue un livello plasmatico elevato di una proteina chiamata SP-B, potrebbe essere più a rischio nei confronti delle malattie cardiovascolari, in particolare dell’arteriosclerosi a carico dei vasi cardiaci. Anand Rohatgi, docente di Medicina interna presso l’UT Southwestern ha dichiarato: "Siamo vicini alla possibilità di avere un esame del sangue per aiutare a misurare con precisione gli effetti correlati al fumo che contribuiscono alle malattie cardiache e ... (Continua)

25/10/2011 12:57:59 Una patologia neurodegenerativa progressiva su base genetica

Novità per la “Malattia delle foglie di acanto”
La coreoacantocitosi è una malattia neurodegenerativa progressiva che si manifesta con movimenti involontari (corea), disturbi cognitivi e del comportamento, difficoltà nel parlare e nel mangiare. La malattia si manifesta in media a 35 anni di età e l’attesa di vita è ridotta. A differenza della corea di Huntington, per cui gli individui affetti hanno il 50 per cento di possibilità di trasmettere la malattia ai propri figli, la coreoacantocitosi si trasmette in modalità recessiva: ciascun ... (Continua)

24/10/2011 14:55:22 Le biotecnologie portano proteine attive sulla coagulazione del sangue
L’emofilia si può combattere con i fattori FXa
Nascono nuove prospettive per il trattamento dell’emofilia; alcuni ricercatori del Children’s Hospital of Philadelphia hanno pubblicato online i risultati di un lavoro che ha reso possibile, grazie a nuovissime biotecnologie, l’estrazione di una variante attiva del fattore naturale Xa della coagulazione del sangue (FXa), in grado di controllare il sanguinamento in modelli sperimentali animali.
Il responsabile della ricerca Rodney A. Camire ha affermato: “La nostra variante progettata in ... (Continua)
20/10/2011 L'importanza di una dieta adeguata per ridimensionare i sintomi

La liquirizia aiuta in menopausa
L'ultima proposta per ridurre al minimo le spiacevoli conseguenze legate alla menopausa arriva da uno studio dell'Università della California meridionale, i cui ricercatori propongono l'uso della liquirizia. Una pillola a base di estratti di questa radice, infatti, avrebbe come effetto la riduzione dei casi di vampate addirittura dell'80 per cento.
L'integratore, fra l'altro, avrebbe anche il merito di abbattere il rischio di osteoporosi nelle donne anziane grazie al suo effetto di ... (Continua)

19/10/2011 Due ricerche americane puntano sulla stessa tecnica
Un laser per l'ictus
Nei casi di ictus lieve potrebbe essere valido l'utilizzo di un laser. È ciò che scaturisce da due diverse ricerche, entrambi statunitensi, che puntano decisamente su questa tecnica per superare o comunque ridurre i postumi dell'attacco, in particolare disturbi della visione, difficoltà di espressione e paresi.
La prima sperimentazione è opera di ricercatori dell'Università di San Diego, che usano un laser a infrarossi per determinare una sorta di effetto “microonde” su quelle zone del ... (Continua)
18/10/2011 La spezia agisce sulle infiammazioni intestinali

Lo zenzero riduce il rischio di cancro al colon
Il tumore al colon può essere prevenuto anche utilizzando lo zenzero. Lo affermano alcune ricerche fra cui la più recente è firmata da esperti dell'Università del Michigan, che hanno stabilito un nesso fra consumo di integratori a base di zenzero e ridimensionamento dei casi di infiammazione intestinale.
La ricerca, pubblicata su Cancer Prevention Research, ha coinvolto un gruppo di volontari a cui è stato chiesto di assumere per 4 settimane due grammi al giorno di radice di zenzero in ... (Continua)

14/10/2011 Nessun miglioramento nella frequenza delle vampate di calore

I semi di lino non aiutano in menopausa
Ricorrere ai semi di lino per ridurre gli effetti della menopausa non servirebbe a niente. Lo dice una ricerca americana pubblicata su Menopause dalla Mayo Clinic di Rochester nel Minnesota, che ha preso in esame le presunte proprietà dei semi di lino nel diminuire i fastidiosi episodi legati alla comparsa delle vampate di calore durante la menopausa.
Dopo aver invitato 188 donne a mangiare una barretta giornaliera a base di semi di lino, i ricercatori hanno concluso che gli effetti ... (Continua)

13/10/2011 Una forbice molecolare trasforma staminali in epatociti

Cellule epatiche nuove e sane al posto del trapianto
In futuro sarà possibile riparare danni epatici con l'innesto di cellule staminali riprogrammate prelevate dal paziente stesso. È il risultato di una sperimentazione pubblicata su Science Translational Medicine da un team dello Johns Hopkins Kimmel Cancer Center, nello stato americano del Maryland.
I ricercatori hanno utilizzato la tecnica su un gruppo di topi colpiti da una patologia animale paragonabile alla cirrosi, innestando le staminali riprogrammate ricavate dalla pelle, dal midollo ... (Continua)

13/10/2011 Il blocco di una proteina migliora il flusso sanguigno nelle malattie ischemiche

Nuova procedura per il ripristino del flusso sanguigno
Allo studio un nuovo meccanismo per potenziare il ripristino del flusso sanguigno nelle malattie ischemiche, che costituiscono alcune delle principali cause di morte in tutto il mondo.
In un articolo pubblicato sulla rivista Nature, il team, composto da scienziati provenienti da diversi paesi europei e dagli Stati Uniti, ha dimostrato che bloccare la proteina PhD2 nei globuli bianchi accelera la maturazione dei vasi sanguigni. Questo a sua volta porta a una migliore perfusione di sangue ... (Continua)

12/10/2011 L'alterazione del gene AKT2 alla base del fenomeno
Scoperta la causa di una rara forma di ipoglicemia
Un gruppo di ricercatori anglo-francesi ha individuato la causa di una rara forma di ipoglicemia infantile potenzialmente letale. Sulla rivista Science gli scienziati spiegano come le loro scoperte potrebbero condurre allo sviluppo di nuove cure farmacologiche per la malattia.
L'ipoglicemia è una patologia relativamente comune normalmente caratterizzata da un eccesso di insulina, che risulta in un abbassamento eccessivo del livello di glucosio ematico; di solito colpisce i pazienti ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale