Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 537

Risultati da 321 a 330 DI 537

14/09/2011 Dubbi sulla sua pericolosità, la sostanza risulta cancerogena

Rischio furano in caffè e omogeneizzati
Un'altra sostanza turba la serenità dei consumatori. L'Autorità europea per la sicurezza alimentare ha infatti lanciato un allarme che ha come oggetto il furano, un composto organico presente soprattutto nel caffè e negli alimenti per l'infanzia contenuti nei vasetti. Il composto si forma in seguito al trattamento termico degli alimenti
Il furano è risultato cancerogeno su modello animale e pertanto l'esposizione alla sostanza preoccupa le autorità sanitarie, tanto che un rapporto ... (Continua)

13/09/2011 Ricercatori statunitensi scoprono un indicatore per problemi cardiaci
Un ormone predice la morte nelle malattie renali
Un team di ricercatori americani ha scoperto un ormone che sembra predire il rischio di morte prematura in pazienti che soffrono di patologie renali. Gli scienziati della School of Medicine dell'Università del Colorado hanno individuato nell'ormone FGF-23 un parametro per la valutazione del rischio di morte precoce, segnalando il pericolo di dialisi e di problemi cardiaci.
Michael Chonchol, nefrologo presso l'Università del Colorado, spiega: “questa scoperta ci permette di predire i ... (Continua)
06/09/2011 Scoperto meccanismo genetico alla base di patologie psichiatriche

Nella testa delle donne
Essere maschio o femmina è una condizione che può influire sulla vita sociale degli esseri umani, ma anche sull’insorgenza di alcune patologie del cervello. Negli ultimi anni la ricerca scientifica ha mostrato sempre più interesse nello scoprire il rapporto tra genere e disturbi psichiatrici.
Il gruppo di ricerca guidato dal Dott. Francesco Papaleo, del Dipartimento di Neuroscienze e Neurotecnologie dell’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT), ha studiato il comportamento di topi femmine ... (Continua)

01/07/2011 Nell'infanzia le origini della pressione alta
L'ipertensione nei bambini
Le radici dell’ipertensione nell’età adulta affondano nell’infanzia. Infatti, si è riscontrato che la pressione arteriosa (PA) durante l’infanzia permane nell’età adulta. Ciò significa che i bambini con una PA elevata hanno più probabilità di diventare degli adulti ipertesi.
Sia ripetute misurazioni nell’identificazione di quei bambini con un’elevata PA, sia la valutazione di comorbidità (in particolare l’obesità) e della storia famigliare di disturbi cardiovascolari migliorano ... (Continua)
28/06/2011 Il binge drinking può rivelarsi fatale per le capacità cerebrali

L'alcool provoca danni al cervello degli adolescenti
Bere troppo e troppo spesso nel corso dell'adolescenza porta a danni significativi per il cervello dei ragazzi. Lo dice una ricerca del Dipartimento di Psicologia dell'Università di Cincinnati, negli Stati Uniti, presentata nel corso della Research Society on Alcoholism di Atlanta.
I ricercatori hanno stabilito che un consumo di 4 o 5 bevande alcoliche ogni fine settimana provoca l'assottigliamento della corteccia prefrontale rispettivamente delle ragazze e dei ragazzi. La corteccia ... (Continua)

22/06/2011 Come evitare spiacevoli inconvenienti mentre ci si allena

Sport da spiaggia? Attenti agli infortuni
Uno studio dell’Istituto Superiore di Sanità rivela che buona parte dei traumi di chi fa attività sportiva è legata al calcetto. Ogni anno, in particolare nel periodo estivo, circa 300mila persone ricorrono ai centri traumatologici: spiaggia (jogging o beach volley) e campi di calcio i luoghi in cui i traumi sono più frequenti.
“Non essendoci una banca dati sugli incidenti sportivi, li abbiamo ricavati dai centri di pronto soccorso, dove viene registrata anche la causa che ha provocato il ... (Continua)

17/06/2011 Tecnica per il ripristino dell'equilibrio interno

I benefici dell'Omeoenergetica
Spesso, in un periodo in cui si è sotto pressione per stress da lavoro o tensioni famigliari, insomma quando si vivono i “periodi neri”, anche i nostri connotati sembrano incupirsi.
I capelli cadono, le rughe sembrano diventare solchi, la pelle assume un color grigio-giallognolo. Non sempre bastano un buon fondotinta e un balsamo districante, più spesso bisogna ristabilire l’equilibrio interno.
È questa la missione dell’Omeoenergetica. Il trattamento si avvale sia di tecniche manuali ... (Continua)

16/06/2011 Integrazione della terapia antidepressiva con OPC-34712
Disturbo depressivo maggiore, efficace una nuova sostanza
Annunciati i risultati di uno studio clinico in fase 2 di OPC-34712, un nuovo agonista parziale dei recettori D2 per la dopamina.
In uno studio controllato randomizzato in doppio cieco della durata di sei settimane, l'assunzione di OPC-34712 aggiunta alla terapia antidepressiva (ADT) in pazienti adulti con disturbo depressivo maggiore (MDD) non rispondenti alla terapia antidepressiva, ha dimostrato miglioramenti al punteggio totale della Montgomery Åsberg Depression Rating Scale (MADRS) ... (Continua)
15/06/2011 L'efficacia di Mectizan sulla cecità fluviale
Oncocercosi, una malattia che viene dai fiumi
L’oncocercosi, conosciuta anche come cecità fluviale, provoca un intenso prurito, dermatiti e lesioni oculari che portano alla cecità. La malattia è provocata da un parassita filariforme, l'Onchocerca volvulus ed è trasmessa all’uomo dalla puntura di una piccola mosca nera che vive soprattutto in fiumi dallo scorrimento veloce.
Nei villaggi più a rischio si viene circondati da nugoli di mosche che arrivano a pungere fino a 10.000 volte al giorno. Le larve una volta nel corpo dell’uomo ... (Continua)
14/06/2011 Ricerca genetica svela la causa del mal di testa

Tre geni per spiegare il mal di testa
Sarebbero tre i geni responsabili del mal di testa, secondo alcuni ricercatori dell'Harvard Medical School di Boston. Nello specifico, un gene in particolare avrebbe come effetto quello di scatenare l'emicrania nelle donne, il che spiegherebbe l'incidenza più alta della patologia rispetto agli uomini.
Per arrivare a questa conclusione, i ricercatori – che hanno pubblicato il proprio lavoro su Nature Genetics – hanno analizzato circa 23 mila pazienti, collegando infine l'esistenza dei tre ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale