Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 2155

Risultati da 1051 a 1060 DI 2155

30/05/2012 16:15:59 Nuova tecnica per recuperare dopo un infarto

Il cuore si rigenera grazie a un virus “buono”
Si può cercare di indurre la rigenerazione cardiaca dopo un infarto utilizzando un virus “buono”. Ci stanno lavorando i ricercatori del laboratorio di Medicina Molecolare del Centro Internazionale di Ingegneria Genetica e Biotecnologie (Icgeb) di Trieste diretto da Mauro Giacca.
Le ricerche sull'utilizzo della terapia genica in ambito cardiovascolare a scopo sperimentale sono state presentate nel corso di “Frontiers in Cardiac and Vascular Regeneration”, il congresso sul tema che si è aperto ... (Continua)

29/05/2012 11:30:50 Varie interpretazioni di una delle esperienze più affascinanti e misteriose

Sul fenomeno del déjà vu
Sarà capitato a molti di rimanere folgorati nel bel mezzo di una scena di vita quotidiana dalla presenza di una strana forma di ricordo. La sensazione di aver già visto o vissuto qualcosa che in realtà si sta verificando per la prima volta davanti ai nostri occhi prende il nome di “déjà vu”, espressione coniata dallo psicologo francese Émile Boirac.
Il dèjà vu rientra nelle forme di alterazione dei ricordi, le paramnesie. Si tratta di un fenomeno legato a una forte sensazione di familiarità, ... (Continua)

25/05/2012 10:11:29 Problemi cardiovascolari e aumento del rischio di tumori

I danni delle apnee notturne
Il russamento non è soltanto un problema per chi ci dorme affianco. Le apnee notturne, in particolare, sono associate a una maggiore probabilità di soffrire di ipertensione, come emerge dalle linee guida sull'argomento messe a punto dalla European Society of Hypertension e dalla European Respiratory Society.
Uno degli autori del documento, il direttore della divisione di Cardiologia presso l'Auxologico di Milano, prof. Gianfranco Parati, spiega: “le linee guida sono il risultato di uno ... (Continua)

24/05/2012 13:49:35 Uno su sei sceglie l'omeopatia

Gli italiani e l'omeopatia
L'omeopatia è sempre più diffusa tra gli italiani. Da un’indagine realizzata da DoxaPharma emerge che lo scorso anno un italiano su sei ha scelto farmaci omeopatici.
La conoscenza rimane ancora allo stadio superficiale, ma oltre l'82% degli italiani conosce i farmaci omeopatici.
Nell'ultimo anno più del 16% della popolazione li ha utilizzati con un 2,5% che ne fa uso almeno una volta alla settimana.
Un intervistato su due ha dichiarato di sapere che i farmaci omeopatici hanno ... (Continua)

21/05/2012 Molti psichiatri contro l’élite americana

Dibattito aperto sul Manuale dei Disordini Mentali
A differenza della medicina convenzionale dove le diagnosi sono oggettive e i trattamenti basati su prove biologiche osservabili, gli psichiatri si riuniscono ogni tanto per decidere che cosa dovrebbe o non dovrebbe essere considerato una "malattia mentale". E non sono sempre d’accordo, come testimoniano i più di 13.000 professionisti provenienti da tutto il mondo che hanno recentemente firmato una lettera aperta, chiedendo che la prossima edizione del “manuale diagnostico” dell’industria ... (Continua)

20/05/2012 Nuova teoria sull'origine dell'inestetismo

Nuova dieta per la cellulite
Un esercito di 20 milioni di donne italiane potrebbe cercare rimedio agli inestetismi prodotti dalla cellulite con un nuovo approccio alimentare. A dirlo sono gli esperti della Società italiana di medicina estetica che si sono riuniti a congresso a Roma.
Proprio questo periodo dell'anno è il più delicato per chi proprio non può sopportare la vista della pelle a buccia d'arancia, la cui causa è convenzionalmente da attribuire all'insufficienza del sistema venoso. In realtà, la ragione alla ... (Continua)

17/05/2012 19:53:06  “Un’oncologia sobria” è il tema attualmente centrale nella cura del paziente
L’alimentazione del paziente oncologico
Alberto Scanni – Consigliere CIPOMO – nel corso del suo intervento “Appello alla chiarezza comunicativa nella scelta condivisa con il paziente” ha ricordato come “l’attenzione legata alla comunicazione sia un aspetto andato perso con lo svilupparsi della medicina ultra specialistica. E’ importante fermarsi e dialogare con il paziente perché figura fragile e che” – ha ricordato Scanni – “ha una libertà ristretta”. Pur ricordando sempre il rispetto dell’autonomia del paziente occorre tenere ... (Continua)
16/05/2012 07:50:57 Il primo e unico farmaco orale contro una delle più comuni disfunzioni sessuali

Dapoxetina contro l’eiaculazione precoce
La dapoxetina è il primo ed unico farmaco orale indicato per il trattamento dell’eiaculazione precoce.
“L’eiaculazione precoce è la disfunzione sessuale più comune nella popolazione maschile, può manifestarsi a qualunque età dopo la pubertà ed è una condizione medica che può dare origine ad un forte disagio nell'uomo e ripercussioni negative sulla vita di coppia" , ha commentato il Dott. Lorenzo Melani, Direttore dello Sviluppo della Ricerca Clinica del Gruppo Menarini.
"Le ... (Continua)

16/05/2012 Pochi disturbi grazie al basso dosaggio ormonale di Minesse
Minesse: una pillola con bassi effetti collaterali
1)Cosa pensano gli esperti

2)Per saperne di più

3)L'evoluzione della pillola nel tempo



Una “pillola” che possiamo definire piuma, che non pesa sul peso della donna. Un grande aiuto a lui, a lei e alla coppia. E sappiamo tutti quanto lui e lei e la coppia nel suo insieme abbiano bisogno di aiuto in una Società che non nasconde segnali di crisi. Un rapporto d’amore più sereno, più tranquillo, con meno paure passa anche per una “pillola”. Pincus quaranta anni fa cambiò ... (Continua)
15/05/2012 Una ricerca però scopre le molecole genetiche che causano la crescita del tumore

I betabloccanti non allontanano il cancro al colon
Non c'è nesso fra l'assunzione di betabloccanti e la riduzione del rischio di sviluppare un cancro al colon. A dirlo è una ricerca del German Cancer Research Center di Heidelberg pubblicata sulla rivista Cancer, che smentisce studi precedenti sul presunto effetto protettivo dei farmaci utilizzati per la pressione alta.
Le ricerche precedenti avevano evidenziato il ruolo svolto dalla norepinefrina, l'ormone dello stress coinvolto nei processi di sviluppo del cancro e che sembrava poter ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212| 213| 214| 215| 216

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale