Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 799

Risultati da 401 a 410 DI 799

23/04/2012 CD36 ha un effetto negativo sui livelli di colesterolo cattivo

Proteina aumenta il colesterolo in presenza di parodontite
In presenza di una patologia a carico delle gengive, la proteina CD36 – coinvolta in alcuni processi infiammatori - mostra di aumentare in maniera significativa il rischio di insorgenza di placche nei vasi sanguigni.
A scoprirlo è una ricerca della Cleveland Clinic, che definisce meglio il ruolo della proteina CD36 in relazione allo sviluppo e all’aumento del colesterolo cattivo. La proteina, in particolare, ne aumenterebbe gli effetti negativi.
I ricercatori hanno condotto una serie ... (Continua)

16/04/2012 Lo sviluppo encefalico della specie umana risiederebbe negli degli acidi grassi

Omega 3 e 6 alla base dell’intelligenza umana
Se il cervello umano ha avuto questo particolare sviluppo evolutivo lo de-ve alla presenza degli acidi grassi di tipo omega 3 e 6. Lo afferma una ri-cerca effettuata da un gruppo di ricercatori della Uppsala University, e pubblicata su The American Journal of Human Genetics Scientists.
Essi hanno analizzato i geni dei due enzimi indispensabili per la sin-tesi di Omega-3 e Omega-6, evidenziando come soltanto gli esseri umani posseggano una tale tipologia che ne garantisce un aumento della ... (Continua)

10/04/2012 Uno stimolatore per l'induzione del senso di sazietà

Nuova tecnologia per ridurre l'obesità
Sta per vedere la luce un nuovo sistema per aiutare i pazienti obesi a perdere peso. Si tratta di uno stimolatore basato sul principio dei pacemaker cardiaci che manda impulsi elettrici allo stomaco del soggetto per aumentare il senso di sazietà. La tecnologia avrebbe lo stesso effetto della chirurgia bariatrica, ma con il vantaggio di un'invasività molto inferiore e con un'incidenza sulle abitudini alimentari meno drastica.
La tecnologia, che prende il nome di Abiliti, verrà presentata ... (Continua)

10/04/2012 L’azione antiossidante delle antocianine è il vero punto di forza

Un segreto per dimagrire? Le arance rosse
Le arance rosse di Sicilia rappresentano un caso unico tra gli agrumi. Oltre ad avere un sapore particolare e molto apprezzato, le arance in questione, possiedono un elevato contenuto di antocianine, potenti sostanze antiossidanti responsabili dello straordinario colore di questi frutti. Proprio le antocianine delle arance rosse pongono questi frutti al vertice di una sana alimentazione.
Risalta in particolare il loro effetto benefico nei confronti del girovita. Le arance rosse infatti ... (Continua)

02/04/2012 I risultati della sperimentazione su Pazopanib

Novità per il tumore alla vescica
Un farmaco molecolare, pazopanib, è in grado di ostacolare la formazione dei vasi sanguigni che alimentano il tumore della vescica, bloccandone la crescita e in alcuni casi anche riducendone la massa.
I risultati dello studio clinico di fase II sono presentati oggi da Andrea Necchi, oncologo della Struttura di Oncologia medica 2 dell’Istituto Nazionale dei Tumori e responsabile del trial, in occasione del prestigioso Meeting annuale dell’American Association for Cancer Research (AACR), la ... (Continua)

30/03/2012 Consigli per un'alimentazione che tenga conto dei fabbisogni nutrizionali

La giusta alimentazione del bambino da 1 a 3 anni
Nella fascia di età compresa tra 1 e 3 anni le caratteristiche somatiche e psicologiche del bambino si modificano notevolmente e così anche il suo rapporto col cibo. Al termine del primo anno di vita il peso del bambino è il triplo rispetto alla nascita e la sua statura è aumentata del 50%.
Questa cospicua velocità di crescita si riduce notevolmente fino a 5-6 anni e parallelamente si riduce il fabbisogno relativo di calorie e nutrienti. Poiché fisiologicamente in questo periodo la ... (Continua)

21/03/2012 La stanchezza che colpisce le donne può essere contrastata con l'alimentazione

Omega 3, più energia per le donne colpite da cancro al seno
Gli omega 3 aiutano le donne che hanno superato un cancro al seno a sconfiggere il senso di stanchezza che molte di esse denunciano anche a distanza di molto tempo dalla fine della terapia. A dirlo è una ricerca pubblicata sul Journal of Clinical Oncology da un team del National Cancer Institute statunitense.
Gli omega 3, contenuti soprattutto in pesci grassi come il salmone, il tonno e lo sgombro, sembrano avere un effetto simile a quello prodotto dall'esercizio fisico e da un riposo ... (Continua)

20/03/2012 Risposta più alta nei diabetici di tipo 2

I grassi e la reazione infiammatoria
Un menù ricco di grassi aumenta il livello di endotossine nel sangue e quindi la reazione infiammatoria. Quest'ultima, inoltre, è ancora più alta nei soggetti affetti da diabete di tipo 2, fattore che potrebbe scatenare una serie di complicazioni.
Ad affermarlo è uno studio presentato nel corso dell'incontro annuale della Society of Endocrinology, che dimostra come l'aumento delle endotossine dopo un pasto ricco di grassi sia più che doppio rispetto a chi non soffre di diabete. La ricerca, ... (Continua)

16/03/2012 12:45:23 Brufoli, un disturbo frequente

Acne, terapie e dermocosmesi
L'acne volgare si risolve spontaneamente, ma è un vero incubo degli adolescenti e di circa il 15% degli adulti.
Prima di tutto vediamo di cosa si tratta. Il termine descrive la formazione di tappi di cheratina alle aperture dei condotti sebacei con comparsa di papule infiammatorie, pustole, noduli, cisti e cicatrici causate dall'infiammazione dei follicoli pilosebacei.
La pelle grassa prende l'aspetto lucido ed untuoso ed è ricca di comedoni. Questi ultimi possono essere chiusi (o ... (Continua)

16/03/2012 09:51:28 Le persone in sovrappeso e a dieta preferiscono un diario alimentare interattivo

Il diario cybernetico funziona di più di quello cartaceo
“Caro diario” è per te giunta l’ora di andare in pensione, come tutti gli strumenti che non garantiscono un veloce riscontro e un immediato ritorno.
Il famoso diario alimentare è oggi in versione hi-tech e funziona di più nel trattamento dell’obesità.
Ad affermarlo un nuovo studio dell'Universita' di Pittsburgh in Pensylvania in cui sono stati valutati un gruppo di soggetti adulti in sovrappeso e obesi. Per condurre la ricerca è stato dato loro in dotazione un dispositivo elettronico che ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale