Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 799

Risultati da 161 a 170 DI 799

17/12/2014 10:37:00 Consigli ai genitori in vista delle festività natalizie

Ecco Natale, il decalogo per mamme e papà
Il Natale è ormai alle porte. La feste preferita dai bambini sta per arrivare. I piccoli sono pronti a stropicciarsi gli occhi di fronte ai regali scartati e tanto desiderati. A dispetto della crisi e degli scenari che traspaiono ogni giorno dalle pagine dei giornali, il Natale è e deve essere anche la Festa del rinnovamento e della famiglia, grande o piccola che sia, e un momento di serenità per tutti.
Una volta superata la frenesia degli ultimi giorni e chiusa la porta di casa per ... (Continua)

17/12/2014 Un consumo limitato disinnesca l'emicrania
Meno sale per ridurre il mal di testa
Per le persone affette spesso da terribili mal di testa la riduzione dell'apporto di sale nell'alimentazione potrebbe rivelarsi fondamentale. Una ricerca della Johns Hopkins University ha rivelato infatti che ridurre a 3 grammi al giorno l'introito di sale – ovvero circa mezzo cucchiaino di tè – ha come effetto la scomparsa di un terzo delle crisi di emicrania.
L'effetto della riduzione di sale è quello di abbassare la pressione sanguigna e differenziale, tuttavia anche le persone che non ... (Continua)
11/12/2014 14:28:18 Appetito ridotto se mangiati all'inizio del pasto

I dolci fanno dimagrire
Ma quale dulcis in fundo! Il dolce va mangiato prima di tutto il resto, come un antipasto. Lo dice uno studio dell'Imperial College di Londra pubblicato sul Journal of Clinical Investigation.
Secondo i ricercatori inglesi questo semplice accorgimento aiuterebbe a mantenere la linea, oltre che a soddisfare le nostre voglie golose. Perché? Pare che il dolce – ma secondo gli scienziati anche i carboidrati complessi come la pasta e il riso – faciliti il senso di pienezza, inducendo il soggetto a ... (Continua)

09/12/2014 16:17:00 La sua disattivazione migliora il metabolismo e aumenta il dispendio energetico

Scoperta la proteina chiave per l'obesità
Nell'intestino ci sarebbe l'arma segreta per combattere il sovrappeso e il diabete di tipo 2. A dirlo è uno studio pubblicato su Nature Communication dai ricercatori dell'Università Cattolica di Louvain, in Belgio.
Dallo studio è emersa l'efficacia della disattivazione della proteina MyD88, che produce un miglioramento del metabolismo e un aumento del dispendio energetico basale. Gli scienziati hanno effettuato una sperimentazione inducendo una condizione di obesità su un gruppo di topi ... (Continua)

27/11/2014 09:47:56 Ridotti i livelli di insulina e leptina

La dieta intermittente aiuta a prevenire il cancro al seno
Chi l'ha detto che dobbiamo sempre mangiare tre volte al giorno? Per migliaia di anni l'uomo ha dovuto fare i conti con un approvvigionamento del cibo irregolare, mangiando quando e quanto poteva.
Questo tipo di alimentazione, secondo uno studio internazionale, avrebbe come effetto la protezione dall'insorgenza di alcuni tipi di cancro, fra cui quello al seno. Una dieta intermittente, come quella denominata Fast 5:2, ha infatti l'effetto di ridurre i livelli di insulina e leptina nel sangue, ... (Continua)

19/11/2014 09:40:43 Movimento, idrotermoterapia, nasce a Bologna il “Nutristyle”

La dieta mitocondriale
Chi è ossessionato dalle calorie contenute nei cibi potrebbe da oggi avere un’altra attenzione: i mitocondri. A fronte di un futuro in cui le malattie saranno sempre più derivanti da cibo e alimentazione, il problema non è costituito tanto dalle calorie, ma dall’attivazione o meno dei mitocondri: organuli presenti in tutte le cellule del corpo umano, che hanno il compito di trasformare glucidi, lipidi e protidi in energia, calore e metaboliti.
È quanto sostiene il prof. Antonio Monti, che ha ... (Continua)

18/11/2014 12:30:00 L'organismo consuma meno energia

Se lavori di notte ingrassi
Lavorare di notte è un rischio per il girovita. Diverse ricerche hanno sottolineato in passato gli effetti sulla salute derivanti da un tipo di lavoro atipico come quello notturno.
Ora una ricerca della University of Colorado Hospital pubblicata su Proceedings of the National Academy of Sciences evidenzia questo aspetto legato all'aumento ponderale.
La responsabilità è da ricercare nel minor dispendio di energia connaturato con ... (Continua)

15/11/2014 Pesce azzurro, melograno e aceto per rimanere lucidi

Ecco la ricetta anti-Alzheimer
Esiste una via alimentare per la prevenzione dell'Alzheimer? Molti ricercatori ne sono convinti, tanto che il Policlinico Gemelli di Roma e l'Ospedale Fatebenefratelli presso l'Isola Tiberina hanno organizzato un Congresso internazionale intitolato “Approccio non convenzionale alla malattia di Alzheimer: dalla ricerca alla cura".
Nel corso dei lavori, uno chef pluristellato, Heinz Beck, ha presentato una ricetta basata sulle indicazioni fornite dai ricercatori. La ricetta è una ricciola ... (Continua)

13/11/2014 16:32:00 Prevenzione fondamentale per questo tipo di neoplasia

Tumore al pancreas, rischi da fumo, alcol e obesità
Se la prevenzione è una parola d'ordine necessaria per molte malattie, nel caso del tumore del pancreas diventa una delle poche armi a nostra disposizione. Questo tipo di neoplasia ha infatti un tasso di sopravvivenza a cinque anni davvero basso, il 7 per cento per gli uomini e il 9 per le donne, purtroppo tendenzialmente stabile negli ultimi anni. L'altra brutta notizia è che l'incidenza del tumore sta invece aumentando, dal momento che rappresenta la quarta causa di morte per tumore fra gli ... (Continua)

13/11/2014 Studio rivela l'efficacia dei grassi per la dipendenza da nicotina

Gli omega 3 aiutano a smettere di fumare
Se volete smettere di fumare un integratore a base di acidi grassi omega 3 potrebbe fare al caso vostro. Lo dice una ricerca dell'Università di Haifa, in Israele, pubblicata sul Journal of Psychopharmacology.
Nei test effettuati, una capsula di acidi grassi omega 3 ogni giorno ha consentito ai fumatori che hanno partecipato allo studio di ridurre il consumo di nicotina dell'11 per cento nel giro di soli 30 giorni.
Sharon Shenkar, una delle autrici dello studio, spiega: “le sostanze e i ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale