Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 1075

Risultati da 481 a 490 DI 1075

31/05/2012 Insalata, bieta e spinaci allontanano il pericolo di un cancro mammario

La verdura a foglia diminuisce il rischio di tumore al seno
Mangiare verdura, e in particolare verdure a foglia come insalate, bietole, spinaci, riduce il rischio di sviluppare il tumore al seno. L’importanza della verdura nell'alimentazione è un dato che per certi versi oggi si può definire come acquisito.
Sono, infatti, risapute, sia in ambito scientifico che nell'opinione pubblica, le innumerevoli virtù e proprietà che ogni alimento vegetale garantisce, nelle sue diverse e svariate forme e tipologie. Mangiarne in buona quantità e con cadenza ... (Continua)

29/05/2012 14:24:00 Esame più accurato per lo screening delle mutazioni
Tumore al seno, nuovo test diagnostico
Un esame diagnostico che usa il combing molecolare per rilevare la predisposizione genetica ai tumori al seno e alle ovaie, dovuti ai geni BRCA1 e BRCA2, ha confermato la presenza di nuove mutazioni strutturali complesse in entrambi i suddetti geni.
Il test, che è in fase di sviluppo, potrebbe essere utilizzato come un essenziale strumento complementare agli attuali metodi di screening, secondo quanto testimoniano i risultati di uno studio pubblicato nel numero di giugno della rivista Human ... (Continua)
19/05/2012 16:29:58 Le novità nella ricerca sul cancro alle ovaie
Tumore ovarico un killer con le ore contate
Secondo alcune ricerche, infatti, circa 500 donne in Europa muoiono ogni giorno a causa di questo carcinoma, mentre in Italia vengono diagnosticati ogni anno 5.000 nuovi casi di tumore ovarico che colpisce prevalentemente donne in età avanzata. Infine, secondo alcuni studi svolti tra il 2005 e il 2007, a cinque anni dalla diagnosi soltanto il 37% delle pazienti sopravvive alla malattia.
ACTO Onlus, Alleanza Contro il Tumore Ovarico ha organizzato, in collaborazione con l’Istituto di Ricerche ... (Continua)
14/05/2012 08:21:56 Terapie sempre più personalizzate con il sequenziamento del DNA

Contro le leucemie: il Next Generation Sequencing
Grazie all’impiego di una piattaforma tecnologica di nuova generazione
per il sequenziamento del DNA, è oggi possibile identificare
rapidamente le alterazioni genetiche responsabili delle patologie oncologiche
auspicando in un futuro prossimo una terapia target ad hoc per ogni singolo paziente.
Identificare le lesioni del DNA all’origine delle malattie onco-ematologiche per individuare la terapia mirata più efficace e specifica per ogni singolo paziente: un traguardo un tempo ... (Continua)

11/05/2012 Ricerca conferma le basi biologicamente differenti della neoplasia

La singolarità del tumore al seno sotto i 40 anni
In caso di tumore al seno sotto i 40 anni, la neoplasia si presenta con caratteristiche del tutto particolari. La conferma viene da una ricerca dell'Istituto Jules Bordet di Bruxelles presentata nel corso della Breast Cancer Conference che si è tenuta nella capitale belga.
Hatem Aziz, oncologo coordinatore dello studio, spiega: “il carcinoma mammario in chi ha meno di 40 anni è una forma di cancro biologicamente differente dagli altri carcinomi mammari, molto spesso più aggressiva e con ... (Continua)

09/05/2012 21:58:55 Prednisone a rilascio modificato riduce la gravità della malattia

Lodotra® per i pazienti con artrite reumatoide (AR)
I dati dello studio CAPRA-2 [Circadian Administration of prednisone in Rheumatoid Arthritis], pubblicato di recente sugli Annals of the Rheumatic Diseases, hanno dimostrato che Lodotra® (prednisone a rilascio modificato) in combinazione con un disease modifying anti-rheumatic drug (DMARD), ha migliorato rapidamente i sintomi dell’artrite reumatoide (AR), tra cui la rigidità mattutina ed il dolore, ed è stato clinicamente efficace nel ridurre la gravità della malattia rispetto al ... (Continua)

08/05/2012 19:37:43 La timosina beta 4 è la proteina che rivelerebbe la malattia

Un marcatore per la diagnosi della Cjd
Uno studio dell’Istituto di scienze neurologiche del Cnr, pubblicato su Arch Neurol, rivela una proteina, la timosina beta 4, quale marcatore specifico dei soggetti affetti dal morbo di Creutzfeldt-Jakob. Il risultato consente di diagnosticare la malattia, rara ma fatale, con un’elevatissima efficienza, paragonabile a quella attualmente ottenuta solo con esami post-mortem
Ricercatori dell’Istituto di scienze neurologiche del Consiglio nazionale delle ricerche (Isn-Cnr) di Mangone (Cosenza), ... (Continua)

08/05/2012 Ricercatori italiani mettono a punto una nuova promettente tecnologia

Alla ricerca di nuovi e più efficaci biomarcatori tumorali
Un team di ricerca italiano guidato da Adriana Albini pubblicherà a breve sulla rivista Rapid Communication in Mass Spectrometry i risultati di un lavoro sulla messa a punto di una nuova tecnologia utile alla scoperta dei marcatori tumorali di diagnosi e prognosi.
Oggi, grazie a una nuova tecnologia che permette efficaci studi del metaboloma (ossia del complesso sistema di metaboliti che costituiscono gli intermedi delle reazioni biochimiche che hanno luogo nelle cellule viventi), è ... (Continua)

07/05/2012 Parte in Italia una sperimentazione su un nuovo farmaco
Nuova possibile terapia per i tumori neuroendocrini
Un farmaco per la cura del carcinoma al colon potrebbe rivelarsi utile per il trattamento dei tumori neuroendocrini. A verificarne l'efficacia sarà uno studio tutto italiano condotto dal Ce.Ri.Ca (Centro di Riferimento per lo Studio e la Cura dei Carcinoidi e dei Tumori Neuroendocrini) presso l'Istituto di Oncologia di Monza (Ido).
I ricercatori monzesi testeranno il farmaco panitumumab, come annunciato dal prof. Emilio Bajetta, direttore scientifico e clinico dell'Ido, nel corso di un ... (Continua)
07/05/2012 I processi biologici sottesi allo sviluppo della neoplasia

L'età conta nel cancro al seno
Il cancro al seno nelle donne giovani è legato a processi biologici dell'età, è quanto dimostra un nuovo studio. Poiché è una malattia unica dal punto di vista biologico, ha bisogno di strategie di gestione su misura, hanno affermato i ricercatori alla Conferenza IMPAKT sul cancro al seno che si è tenuta a Bruxelles, in Belgio, dal 3 al 5 maggio.
Le scoperte, presentate sulla rivista Annals of Oncology, potrebbero influenzare i potenziali metodi di cura, soprattutto perché il cancro al ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale