Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 1075

Risultati da 241 a 250 DI 1075

03/09/2014 16:45:00 Ricerca smentisce le conclusioni precedenti

Rischio diabete per chi beve caffè
Contrordine compagni, il caffè fa venire il diabete! A ribaltare le convinzioni acquisite nel corso degli anni ci pensa una ricerca condotta presso l'Ospedale di San Daniele del Friuli di Udine e presentata nel corso dell'ultimo congresso della Società europea di cardiologia.
Stando ai risultati, chi beve il caffè rischia maggiormente il diabete se è già iperteso e predisposto geneticamente. Sono stati analizzati 639 soggetti ipertesi che facevano parte del progetto Harvest, con un'età che ... (Continua)

01/09/2014 09:35:00 Coinvolto il gene ADNP

Una mutazione genetica causa autismo e ritardo
Un team di ricercatori americani ha fatto luce sul ruolo del gene ADNP nei meccanismi che favoriscono l'insorgenza dell'autismo. Lo studio, pubblicato sul Journal of Medical Genetics, è firmato da scienziati del Bradley Hospital di Rhode Island.
Il metodo utilizzato dal dott. Eric Morrow e dai suoi colleghi prevede un'analisi separata delle parti dei geni trascritte nell'RNA che codificano le proteine denominate esoni.
In una ragazza affetta da ritardo nello sviluppo, i ricercatori hanno ... (Continua)

28/08/2014 17:36:42 Efficace contro il disturbo post-traumatico da stress

Il gas Xenon cancella gli eventi traumatici
I soggetti affetti da disturbo post-traumatico da stress (PTSD) potrebbero trarre beneficio da un trattamento a base di gas Xenon. Lo dice una ricerca del McLean Hospital di Belmont, nel Massachussets, pubblicata su Plos One.
Il coordinatore dello studio Edward G. Meloni spiega: "nel nostro studio, abbiamo scoperto che il gas Xenon ha la capacità di ridurre i ricordi di eventi traumatici''. Insieme al dott. Marc J. Kaufman - direttore del Laboratorio di Diagnostica del McLean Hospital - il ... (Continua)

28/08/2014 17:16:31 Nuovo dispositivo riesce a isolare le cellule cancerose
Le onde sonore scovano il cancro
L'utilizzo delle onde sonore potrebbe rappresentare una svolta in sede di diagnosi oncologica. Secondo una sperimentazione firmata da ricercatori del Massachusetts Institute of Technology, della Pennsylvania State University e della Carnegie Mellon University, l'esposizione alle onde sonore evidenzierebbe il danneggiamento subito dalle cellule colpite da un cancro. La scoperta consentirebbe ai medici di sapere se e in che modo il tumore si stia diffondendo nell'organismo.
Ming Dao, ... (Continua)
27/08/2014 17:16:51 Effettuare una diagnosi sulla base di immagini

Un computer per le diagnosi
I computer arriveranno presto anche a diagnosticare direttamente le malattie degli esseri umani. Lo pensa perlomeno una società chiamata Enlitic che sta studiando un sistema ad hoc per la diagnosi sulla base delle immagini.
Grazie all'analisi di lastre a raggi X, scansioni MRI e CT e di tanti altri esami, i computer impareranno a riconoscere le varie patologie associate, fornendo ai medici informazioni in maniera rapida, un passo in avanti fondamentale per risparmiare tempo prezioso utile ... (Continua)

27/08/2014 15:04:00 L'ormone amilina chiave di entrambe le malattie

Due forme di diabete, un solo meccanismo
È un unico meccanismo molecolare a mettere in moto le due forme di diabete. A scoprirlo è una ricerca della Scuola di Scienze Biologiche dell'Università di Auckland pubblicata sul Journal of the Federation of American Societies for Experimental Biology.
A indurre in entrambi i casi un'alterazione delle cellule beta del pancreas è l'ormone amilina. Minuscoli granuli dell'ormone riescono a distruggere queste cellule, preposte alla produzione di insulina. Il responsabile dello studio Garth ... (Continua)

27/08/2014 10:51:00 Studi diversi offrono risultati contrastanti

Test del Psa, utile o no?
Sull'opportunità o meno di effettuare il test del Psa per lo screening del tumore alla prostata la discussione è ancora accesa. Un recente studio pubblicato su Lancet promuove l'utilizzo dello strumento, che abbasserebbe il rischio di morte negli uomini di mezza età del 21 per cento.
Si tratta di un grande studio europeo che ha coinvolto 162mila persone denominato European Randomised Study of Screening for Prostate Cancer, che ha preso il via nel 1993 in 8 paesi europei fra cui ... (Continua)

26/08/2014 Nuova tecnica basata sull'utilizzo della PET
Diagnosi precoce per la Sla
Uno studio italiano propone una nuova tecnica per diagnosticare con largo anticipo l'insorgenza della Sla. La temibile patologia a carattere autoimmune di cui si parla tanto in questi giorni per la campagna Ice Bucket Challenge (le secchiate di acqua gelida che vip e gente comune si scagliano addosso per sensibilizzare l'opinione pubblica sulla malattia e raccogliere donazioni) potrebbe essere diagnosticata mediante un semplice esame di tomografia ad emissione di positroni (PET) con un ... (Continua)
08/08/2014 11:48:16 La tecnologia mostra nuovi dettagli nella cellula

Il supermicroscopio 2.0
Microscopi sempre più precisi ed in grado di vedere dettagli del comportamento di virus o funzionalità di proteine attualmente nascosti agli strumenti in uso e quindi mai visti prima all’interno della cellula. Si tratta di un progresso tecnologico per la biologia cellulare ma soprattutto per la diagnostica medica. I ricercatori dell’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT) di Genova e Pisa, dell'Istituto nanoscienze del Consiglio nazionale delle ricerche (NanoCnr) di Pisa e della Scuola Normale ... (Continua)

08/08/2014 11:15:00 Creutzfeldt-Jakob diagnosticabile anche in vita

Due test non invasivi per scoprire la mucca pazza
Due diverse ricerche giungono a un risultato importante, la diagnosi in vita del morbo della mucca pazza, ovvero la variante umana della malattia di Creutzfeldt-Jakob che colpisce i bovini.
I ricercatori dell’Istituto Neurologico “Carlo Besta” in collaborazione con la University of Texas Health Science Center di Houston (UTHSC) hanno elaborato un metodo per individuare in un campione di urina del paziente la presenza di prioni, cioè le proteine alterate che causano la malattia.
Si tratta ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale