Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 514

Risultati da 281 a 290 DI 514

20/01/2012 Pubblicato uno studio italo-austriaco sulle diagnosi da epiluminescenza
Dermatoscopia e tumori del cuoio capelluto
Uomini adulti, oltre i sessantacinque anni, calvi, con danni alla cute dovuti a sovraesposizione ai raggi solari. Questo l'identikit del potenziale soggetto a rischio di tumore del cuoi capelluto che emerge da una serie di studi coordinati dal Dr. Ignazio Stanganelli, Responsabile dell’Oncologia Dermatologica - Skin Cancer Unit dell’Istituto Romagnolo per lo Studio e la Cura dei Tumori IRST e dalla Prof.ssa Iris Zalaudek del Dipartimento di Dermatologia dell'Università di Graz (Austria), ... (Continua)
10/01/2012 Appello delle associazioni di dermatologi per ridurre i rischi

No ai filler permanenti
Ritoccare sì, ma con cautela. Due associazioni di dermatologi italiani, l'Isplad e l'Adoi, invitano chi di dovere a intervenire in sede legislativa per vietare l'utilizzo dei filler permanenti. Si tratta di quelle sostanze sintetiche come patch, fili, benderelle e protesi sagomate per varie parti del viso che vengono inserite con trattamenti di tipo strettamente chirurgico.
Si utilizzano in particolare per l'aumento degli zigomi, del mento e delle labbra. Viene inserito all'interno ... (Continua)

29/12/2011 Come proteggere la pelle dai segni del tempo e dai cambiamenti ormonali

Acne e macchie sulla pelle, i consigli degli esperti
Vi consolate all'idea dell'età che avanza pensando almeno di essere ormai al sicuro dall'acne? Non è detto, perché si tratta di un disturbo che può ripresentarsi anche in altri momenti della vita, come ricorda il dott. Gary Goldenberg della Mount Sinai School of Medicine.
Il dermatologo americano ricorda che il disturbo può essere provocato anche da cambiamenti ormonali nei livelli di progesterone e testosterone legati al ciclo mestruale e quindi verificabili anche a distanza di tempo ... (Continua)

21/12/2011 La stagione mette a dura prova gli occhi delle donne

Pericolo inverno per gli occhi
Con l'arrivo della stagione fredda gli occhi, in particolare quelli delle donne, rischiano un invecchiamento precoce. A stabilirlo è una ricerca americana effettuata su un campione di 5000 donne, sottoposte a una serie di controlli sugli effetti del freddo e ad analisi comparativa con altri periodi dell'anno.
I dermatologi statunitensi hanno verificato come il freddo renda più evidenti le borse sotto gli occhi a causa della mancanza di luce. Inoltre, l'abbassamento dei livelli di vitamina ... (Continua)

20/12/2011 La pelle accusa maggiormente i segni del tempo a causa del glucosio

Lo zucchero ci invecchia
Un altro buon motivo per non cedere troppo spesso alla tentazione dei dolci è rallentare l'invecchiamento della pelle. Un recente studio olandese dell'Università di Leiden sottolinea infatti il nesso fra una più alta concentrazione di glucosio nel sangue e un aspetto più “datato” del nostro volto.
Si tratta di una ricerca pubblicata su New Scientist che riguarda un totale di 569 volontari sani divisi in tre gruppi, a seconda della concentrazione di glucosio nel sangue a fine pasto. Come ... (Continua)

19/12/2011 L'ipermetilazione dell'oncosoppressore come marker

Nuovo test per diagnosticare il melanoma
In questo periodo è stato preparato un nuovo test in grado di eseguire diagnosi differenziale tra melanoma e nevi pigmentati, si tratta dell’analisi dello stato di metilazione di un oncogene soppressore che è silenziato nella genesi del melanoma. Se l’oncosoppressore è ipermetilato si ha una riduzione della soppressione della crescita tumorale. La metodica è stata strutturata nell’Università di Heidelberg in Germania, dall’equipe di Peter Helmbold che ha studiato l’oncogene in questione su 5 ... (Continua)

07/12/2011 Nuova tecnica alimenta le speranze di guarigione dai traumi
Cellule staminali per la rigenerazione dei muscoli
Le possibilità di applicazione delle cellule staminali sembrano infinite. Un team americano del Worcester Polytechnic Institute ha messo a punto un sistema di microfilamenti e cellule staminali per la rigenerazione del muscolo che anticipi il processo di cicatrizzazione, il quale impedisce il recupero funzionale ottimale.
La scoperta, pubblicata su Tissue Engineering, si basa sull'utilizzo di microfilamenti sottili come la fibrina, una proteina coinvolta nella cicatrizzazione. I ... (Continua)
28/11/2011 12:46:06 Per una scelta consapevole è opportuno parlarne con lo psicoterapeuta

Prima dallo psicologo poi dal chirurgo estetico
Conoscere le motivazioni più profonde del desiderio di eseguire cambiamenti sul proprio corpo è fondamentale per la riuscita stessa del trattamento.
"Il consulto psicologico è parte integrante del percorso in un intervento di chirurgia plastica, perché tutte le modificazioni corporee importanti incidono sulla psiche. “La valutazione psicologica dovrebbe essere quindi obbligatoria" E' la proposta della presidente dell'Ordine degli Psicologi del Lazio Zaccaria. "Il nostro intervento – spiega ... (Continua)

31/10/2011 Rigenerare più che riparare

La bioingegneria nella cura delle ulcere
Si stima che in Italia le ulcere colpiscano circa 2 milioni di persone, per lo più over 65 e l’11% dei soggetti ospedalizzati di età superiore ai 65 anni vada incontro a piaghe e ulcere croniche. Eppure le ferite difficili oggi possono essere curate con successo. Nella gestione e guarigione delle lesioni croniche sono stati fatti enormi passi in avanti grazie all’utilizzo di tecnologie innovative, dalla pelle bioingegnerizzata (ottenuta da colture di fibroblasti e cheratinociti, le cellule ... (Continua)

27/10/2011 12:55:32 Determinante curare la barriera cutanea

Un composto per la dermatite atopica
La dermatite atopica colpisce a tutte le età, anche se l’insorgenza e la maggiore incidenza si collocano nei primi anni di vita: interessa infatti 1 bambino su 10 (circa 1 milione in Italia)  mentre, in età adulta, la percentuale scende al 3% (circa 1,5 milioni). La dermatite atopica è una malattia infiammatoria cronica non contagiosa, caratterizzata da secchezza della pelle, che ha un forte impatto sul paziente e sulla famiglia: “La gestione della dermatite atopica può diventare un’importante ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale