Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 36

Risultati da 1 a 10 DI 36

06/05/2016 10:40:29 Agisce come un hacker per costringere gli organi ad alimentarlo

La capacità del cancro di alterare il metabolismo
In che modo il cancro si procura l'energia necessaria per svilupparsi? Agendo come un hacker e alterando il metabolismo degli organi affinché alimentino l'attività cancerogena.
È la conclusione cui sono giunti alcuni ricercatori del Center for Epigenetics & Metabolism dell'Università della California di Irvine, guidati dall'italiano Paolo Sassone-Corsi.
Lo studio, pubblicato su Cell, era nato per indagare la maniera nella quale i ritmi circadiani controllano la funzionalità epatica. I ... (Continua)

18/03/2016 14:50:09 I disturbi del sonno possono pregiudicare le performance cerebrali

Il cervello e il sonno
“Il nostro giocattolo più grande è il cervello”. Così affermava Charlie Chaplin, che il proprio, di cervello, lo ha certamente sfruttato a dovere. In occasione della Settimana Mondiale del Cervello, gli esperti della Società Italiana di Neurologia (SIN) richiamano l’attenzione sui numerosi studi scientifici che dimostrano come il cervello, a differenza di altri organi, migliori il proprio funzionamento in proporzione al lavoro effettuato e non risenta, quindi, di un particolare processo di ... (Continua)

16/11/2015 14:33:00 La proposta è di alcuni ricercatori inglesi

La modalità letto negli smartphone per salvare il sonno
Se non è possibile evitare di portarsi a letto smartphone o tablet, che almeno sia possibile inserire la “modalità letto”. È la proposta di alcuni ricercatori inglesi dell'Evelina Children's Hospital di Londra, che hanno pubblicato uno studio su Frontiers in Public Health.
La ricerca coordinata da Paul Gringras suggerisce alle case produttrici di smartphone e tablet l'introduzione di una modalità intelligente che preveda la riduzione automatica della brillantezza dello schermo quando ci si ... (Continua)

09/10/2015 15:01:49 Effetto positivo anche da mais, soia e gorgonzola

I piselli allungano la vita
Nei piselli sembra essersi nascosto il segreto della longevità. Secondo uno studio pubblicato su Cell Metabolism, infatti, questi legumi sono ricchi di spermidina, un composto che aiuta a prevenire diverse malattie croniche gravi come il cancro, l'Alzheimer e il Parkinson.
La stessa sostanza è presente anche nella soia, nel mais e in alcuni formaggi come il gorgonzola, fanno notare i ricercatori del Weizmann Institute di Israele che hanno condotto la sperimentazione.
La spermidina avrebbe ... (Continua)

21/09/2015 14:14:00 La bevanda interrompe il ritmo circadiano

Un caffè per il jet lag
Cosa si può fare per ridurre i disagi del jet lag? La risposta è semplice, secondo un nuovo studio pubblicato su Science Translational Medicine: bere un caffè.
I ricercatori del Wisconsin National Primate Research Center di Madison sostengono infatti che la caffeina aiuti a interrompere il ritmo circadiano sonno-veglia spostandolo di un'ora circa.
Gli scienziati americani hanno sottoposto 5 individui sani all'assunzione di pillole contenenti caffeina tre ore prima di andare a dormire, per ... (Continua)

19/01/2015 16:05:00 Concentrare i pasti in mezza giornata per non ingrassare

La dieta delle 12 ore
Mangiare sempre alla stessa ora ha almeno un vantaggio indubitabile, quello di favorire il mantenimento della linea. Lo conferma una ricerca condotta sui topi da un team del Salk Institute for Biological Studies di San Diego, che sulla rivista Cell Metabolism ha descritto i dettagli dello studio.
Stando ai risultati, una pausa dal mangiare lunga 12 ore consente al metabolismo di regolarizzarsi, evitando così l'accumulo di grasso. Nei topi soggetti ad esperimento, il digiuno forzato per 12 ... (Continua)

30/12/2014 15:44:00 Utilizzarli prima di dormire influenza il nostro stato d'animo

Tablet ed e-book rovinano il sonno
La tecnologia non aiuta a dormire bene. Leggere un e-book o utilizzare un tablet a letto prima di addormentarsi rischia di trasformare la notte in un incubo. Uno studio del Brigham and Women's Hospital di Boston, pubblicato su Proceedings of the National Academy of Sciences, rivela le possibili anomalie a carico del ritmo naturale di veglia e sonno provocate dall'uso degli strumenti elettronici.
In particolare, gli autori americani hanno confrontato gli effetti sull'organismo prodotti dalla ... (Continua)

04/11/2014 12:25:00 L’adattamento genetico alle variazioni dei cicli giorno/notte

L’evoluzione dell’orologio biologico nelle popolazioni umane
Tutti gli organismi viventi regolano le proprie attività in base ad un ritmo circadiano, corrispondente alla durata del giorno, grazie ad un orologio interno costituito da complessi meccanismi molecolari.
Tale orologio determina molti parametri fisiologici, tra cui i ritmi sonno/veglia, e si mantiene sincronizzato con il ciclo naturale del giorno e della notte mediante stimoli esterni, il più importante dei quali è la luce solare. Tutti noi sperimentiamo i risultati della desincronizzazione ... (Continua)

05/09/2014 10:56:00 Riduzione del volume cerebrale associata al riposo insufficiente

Chi dorme poco ha il cervello piccolo
Dormire poco è come fare terra bruciata nel nostro cervello. A dimostrarlo è uno studio pubblicato su Neurology da un team dell'Università di Oxford.
Grazie al riposo notturno, il cervello si assicura un lasso di tempo utile a ripristinare un corretto funzionamento dopo le fatiche della giornata. Se non si dorme, però, ciò non può avvenire e a lungo andare possono insorgere problemi di natura cerebrale.
Gli scienziati guidati da Claire E. Sexton hanno coinvolto 147 adulti fra i 20 e gli ... (Continua)

06/03/2014 15:43:31 Nuovo trattamento che riproduce le variazioni dei livelli di cortisolo

L'idrocortisone per l'insufficienza surrenalica
È disponibile un nuovo trattamento per l'insufficienza surrenalica. L'idrocortisone a rilascio modificato riproduce le naturali variazioni nei livelli di cortisolo nel corso della giornata. Ezio Ghigo, endocrinologo e preside della Scuola di Medicina dell'Università di Torino, spiega: “le terapie sostitutive orali a rilascio immediato finora disponibili si assumono due o tre volte al giorno ma non riproducono il profilo fisiologico: non possiamo evitare i picchi nel sangue, subito dopo la ... (Continua)

  1|2|3|4

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale