Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 1779

Risultati da 821 a 830 DI 1779

15/06/2012 17:07:10 Associazione fra tatto ed emozione nei meccanismi cerebrali
Quando toccare si trasforma in emozione
Un team internazionale di ricercatori ha evidenziato la zona del cervello in cui si attiva la prima associazione fra tatto ed emozione, individuandola nella corteccia somatosensoriale primaria. Finora, i neuroscienziati erano convinti che questa regione rispondesse solo al contatto in quanto tale e non alla sua qualità emotiva.
In un articolo pubblicato sulla rivista PNAS, il team spiega come ha misurato l'attivazione del cervello. Soggetti maschi eterosessuali sono stati messi in uno ... (Continua)
15/06/2012 Se attiva ha un effetto protettivo sui neuroni
Scoperta proteina che regola le informazioni cerebrali
Un team di neuroscienziati britannici ha compiuto un'importante scoperta che potrebbe portare a nuove terapie per l'ictus e l'epilessia. La scoperta riguarda una proteina in grado di regolare il trasferimento di informazioni tra le cellule nervose nel cervello.
Quando si attiva, sarebbe in grado di proteggere i neuroni dai danni creati durante un'insufficienza cardiaca o un attacco epilettico. Lo studio finanziato anche dall'Unione Europea, è stato pubblicato sulle riviste Nature ... (Continua)
12/06/2012 10:31:54 L'insonnia favorisce un cattivo rapporto con il cibo

Se dormi male, mangi male
Le notti insonni non causano soltanto stanchezza e frustrazione, ma anche l'adozione di comportamenti alimentari sbagliati. Lo dice una ricerca dell'Università della California con sede a Berkeley, i cui studiosi hanno valutato l'attività cerebrale di un gruppo di volontari tramite risonanza magnetica, presentando i risultati nel corso del convegno Sleep 2012, l'incontro annuale delle Associated Professional Sleep Societies, che quest'anno ha fatto tappa a Boston.
La ricerca, coordinata da ... (Continua)

07/06/2012 10:05:59 Gli effetti dei nutrienti sui voti delle adolescenti

Ferro e zinco per un buon rendimento scolastico
L’assunzione di ferro è significativamente associata a buoni voti in matematica, scritta e orale, e in italiano scritto; lo zinco invece influisce sui risultati in matematica ma non in italiano. È quanto ha confermato uno studio condotto dal dr. Roberto Aquilani, responsabile del Servizio di Fisiopatologia Metabolico-nutrizionale dell’Istituto Scientifico di Montescano dell’IRCCS Fondazione Maugeri, pubblicato sulla rivista Current Topics in Nutraceutical Research nel 2011, col quale si è ... (Continua)

05/06/2012 17:16:21 Quando la fretta di dimagrire può essere nociva per la salute dell’organismo

Per dimagrire ci vuole lentezza
La voglia di acquistare peso forma ideale in poco tempo spinge la maggior parte della gente a modificare drasticamente le proprie abitudini alimentari, eliminando anzitutto carboidrati e zuccheri.
Seguendo una dieta ipocalorica, però, non si riduce la massa grassa, ma solo liquidi e proteine. Quindi, scegliere questa via può essere alquanto nocivo per l’organismo, causa di una serie di effetti collaterali che vogliamo sottolineare per far comprendere il vero significato della salute e del ... (Continua)

05/06/2012 15:41:13 Nuove prospettive per lo studio delle funzioni sensoriali

Svelati i circuiti di comunicazione dei sensi nel cervello
Quando percepiamo un suono o una luce, cosa succede nei circuiti nervosi del nostro cervello? I ricercatori del dipartimento di Neuroscience and Brain Technologies (NBT) dell’Istituto Italiano di Tecnologia hanno scoperto che le varie aree sensoriali sono in competizione tra loro e che si attivano in modo gerarchico seguendo specifici canali di comunicazione.
La scoperta è descritta in un articolo pubblicato dalla rivista Neuron, una delle riviste scientifiche internazionali più rilevanti ... (Continua)

05/06/2012 11:44:38 Acqua, salmone e frutta i segreti dell'atleta ideale

Le 7 regole d'oro degli sportivi
Si avvicinano i grandi eventi sportivi dell'estate, e la gente inizia ad avere il desiderio di allenarsi di più, oltre ad ammirare le prestazioni dei nostri atleti azzurri.
Secondo il Professor Enrico Arcelli, Medico sportivo e Dietologo, già Professore Associato presso il Dipartimento di Scienze dello Sport, Nutrizione e Salute dell’Università di Milano che ha seguito diversi sportivi lungo la sua carriera, “è bene sfruttare l’onda sportiva che normalmente segue queste importanti ... (Continua)

01/06/2012 14:33:21 Sperimentazione animale dimostra l'efficacia di un nuovo approccio

Camminare di nuovo dopo la paralisi
Finora funziona solo sui topi, ma un giorno anche l'uomo potrebbe beneficiarne. Parliamo di un nuovo approccio terapeutico per il recupero dopo una lesione spinale messo a punto presso lo Swiss Federal Institute of Technology di Losanna da un team diretto dal ricercatore Grégoire Courtine.
Sulle pagine di Science, il dott. Courtine spiega: “l’obiettivo della nostra ricerca era ripristinare il movimento volontario dopo una seria lesione a carico del midollo spinale. Nello studio siamo stati ... (Continua)

29/05/2012 11:30:50 Varie interpretazioni di una delle esperienze più affascinanti e misteriose

Sul fenomeno del déjà vu
Sarà capitato a molti di rimanere folgorati nel bel mezzo di una scena di vita quotidiana dalla presenza di una strana forma di ricordo. La sensazione di aver già visto o vissuto qualcosa che in realtà si sta verificando per la prima volta davanti ai nostri occhi prende il nome di “déjà vu”, espressione coniata dallo psicologo francese Émile Boirac.
Il dèjà vu rientra nelle forme di alterazione dei ricordi, le paramnesie. Si tratta di un fenomeno legato a una forte sensazione di familiarità, ... (Continua)

28/05/2012 10:24:06 I moscerini ci aiutano a capire il ritmo sonno-veglia

Neuroni 'orologio' aiutano i dormiglioni a svegliarsi
L’alternarsi dello stato di veglia e sonno viene regolato dall’interazione di alcuni neuroni che una volta soppressi rendono molto più difficile svegliarsi. Su questi neuroni ‘orologio’ è stato pubblicato uno studio da parte di ricercatori della New York University dell'Albert Einstein College of Medicine of Yeshiva University.
Tale studio, effettuato sui moscerini della frutta, è partito dall’errato funzionamento dell’orologio biologico di moscerini mutanti.
Questo orologio biologico è ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale