Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 1779

Risultati da 711 a 720 DI 1779

15/04/2013 Modificare l'espressione del volto alimenta il rischio di depressione

Il botox ti deprime
Perché togliere le rughe? Ci vuole una vita intera per farsele! Parafrasando Anna Magnani, è il succo di una ricerca promossa dall'Università di Cardiff e coordinata dallo psicologo Michael Lewis.
Secondo i risultati dello studio, ricorrere al botox per tentare di eliminare i segni del tempo può avere un effetto deleterio sul nostro equilibrio mentale, conducendoci alla depressione. La ragione sarebbe legata all'espressività facciale, messa in serio dubbio dal ricorso al botulino. Il dott. ... (Continua)

15/04/2013 Possibile applicazione in caso di sclerosi multipla

Dalla pelle nuove cellule cerebrali
La produzione di cellule cerebrali potrebbe avvalersi della pelle. A dimostrarlo è una sperimentazione della Case Western Reserve School of Medicine, i cui ricercatori hanno pubblicato su Nature Biotechnology l'esito di una ricerca che consente di trasformare i fibroblasti, ovvero le cellule presenti nella pelle, in oligodendrociti, le cellule che formano la guaina di mielina attorno ai neuroni presenti nel cervello.
In caso di sclerosi multipla o di altre patologie in cui il problema è ... (Continua)

11/04/2013 Al via studio sul trattamento della paralisi sopranucleare progressiva (psp)

Staminali per curare la forma più grave di Parkinson
È stato autorizzato l'avvio di una sperimentazione che prevede l'utilizzo delle cellule staminali per il trattamento della Paralisi Supranucleare Progressiva (PSP), uno dei parkinsonismi più gravi.
L'Istituto Superiore di Sanità ha autorizzato il progetto di ricerca finanziato dalla Fondazione Grigioni e realizzato grazie al lavoro della Fondazione Ca' Granda Policlinico di Milano.
“Su richiesta dell’Istituto Superiore di Sanità, lo studio ha recentemente preso il via con una prima fase ... (Continua)

04/04/2013 Ciclodestrina utile per combattere la rara patologia infantile

Un nuovo/vecchio composto contro la Niemann-Pick
Per contrastare gli effetti della malattia di Niemann-Pick di tipo C (Npc) potrebbe essere utilizzato un vecchio composto in uso per la preparazione di molti farmaci. Uno studio della Washington University School of Medicine ha studiato l'effetto della ciclodestrina nei confronti della patologia, una condizione che colpisce pochissimi bambini in tutto il mondo e che si caratterizza per un accumulo di colesterolo in vari organi come il cervello, la milza e i reni.
Il progressivo accumulo di ... (Continua)

04/04/2013 La tecnica risveglia la corteccia frontale inibita dalla cocaina

Dipendenza da cocaina curata con l'optogenetica
Un team di ricerca americano guidato dall'italiano Antonello Bonci del National Institute on Drug Abuse (NIDA) di Bethesda ha pubblicato uno studio sulla dipendenza da cocaina, eliminabile attraverso una specifica tecnica chiamata optogenetica.
Lo studio, pubblicato su Nature, sostiene l'efficacia di questa nuova procedura dell'ingegneria genetica nell'azzeramento dell'interesse nei confronti dell'assunzione di cocaina. I ricercatori hanno prima indotto in un gruppo di topi da laboratorio ... (Continua)

04/04/2013 Curioso effetto collaterale della terapia in alcuni pazienti

Il gioco d'azzardo nei malati di Parkinson
L’8% dei pazienti con Parkinson sviluppa un curioso effetto collaterale alle cure: si trasforma in un giocatore d’azzardo, un vero e proprio scommettitore compulsivo.
Ad oggi non è chiaro cosa “scatti” nel cervello di chi scommette senza freno in assenza di una patologia neurologica alla base, ma uno studio condotto dai ricercatori coordinati da Alberto Priori dell’Università degli Studi di Milano, insieme agli scienziati del Policlinico di Milano, dell’Istituto Neurologico Besta e ... (Continua)

28/03/2013 Aumenta l'insoddisfazione sessuale femminile in caso di diabete

Il diabete uccide il desiderio delle donne
La frequenza di disfunzione sessuale femminile (FSD), un insieme complesso di condizioni che si può riassumere nella riduzione del desiderio (libido) e nell’insoddisfazione del rapporto sessuale, e coinvolge i fenomeni dell’eccitazione, dell’orgasmo e del dolore genitale associato al rapporto (dispareunia), è doppia nelle donne con diabete.
Lo evidenzia uno studio, in via di pubblicazione sul Journal of Sexual Medicine, dell’équipe di Antonio E. Pontiroli, Cattedra di medicina interna, ... (Continua)

26/03/2013 Scoperta la possibile causa alla base della patologia

La perdita di una proteina causa la sindrome di Down
Il motivo per cui l'anomalia a carico del cromosoma 21 è associata ad alterazione dello sviluppo cerebrale starebbe nella perdita di una proteina. A scoprire questo nuovo aspetto della Sindrome di Down è uno studio appena pubblicato su Nature Medicine da un team del Sanford-Burnham Medical Research Institute.
La proteina in questione è chiamata nexin 27 o SNX27, e la sua produzione risulta inibita proprio a causa dell'alterazione del cromosoma 21, dando luogo, affermano i ricercatori, a un ... (Continua)

21/03/2013 In via di approvazione l'agente di imaging che scova l'amiloide nella PET

Florbetaben per la diagnosi dell'Alzheimer
Il Florbetaben è in via di approvazione presso la Food and Drug Administration (FDA) americana e l'Ema in Europa. Si tratta di un agente di imaging – prodotto dalla Piramal Imaging - che rileva la presenza
dell'amiloide nella PET, svelando quindi la presenza del morbo di Alzheimer.
La società ha presentato una richiesta NDA (New Drug Application) all'ente statunitense FDA e una richiesta di autorizzazione all'immissione all'agenzia europea EMA per l'utilizzo del florbetaben nella ... (Continua)

20/03/2013 Scoperta possibile terapia per il deficit di piruvato deidrogenasi

Forse un farmaco per una rara malattia metabolica
Un team di ricercatori italiani ha scoperto una possibile opzione farmacologica per una rara malattia metabolica che prende il nome di deficit di piruvato deidrogenasi, condizione che si caratterizza per l'accumulo di acido lattico nell'organismo.
La scoperta è frutto del lavoro di un gruppo di scienziati dell'Istituto Telethon di genetica e medicina (Tigem) di Napoli guidato da Nicola Brunetti-Pierri. Il lavoro è stato pubblicato su Science Translational Medicine, rivista dedicata alle ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale