Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 1779

Risultati da 71 a 80 DI 1779

06/04/2016 15:44:00 L'infiammazione alle gengive favorisce l'ingresso di batteri

Parodontite e declino cognitivo, un nesso
Un'infiammazione a carico delle gengive può aumentare il rischio di declino cognitivo. La parodontite, infatti, favorisce l'ingresso nel flusso sanguigno di batteri potenzialmente nocivi per il cervello.
A confermare il nesso è uno studio dell'Università di Southampton e del King's College di Londra pubblicato su Plos One e realizzato su 59 soggetti colpiti da demenza lieve o moderata.
I dati indicano che, a distanza di 6 mesi dall'inizio dello studio, i soggetti con malattie gengivali ... (Continua)

04/04/2016 12:41:00 Protegge la salute della mamma e del bambino

Il latte materno favorisce lo sviluppo cerebrale
Il latte materno è una miniera di sostanze benefiche per l'organismo del neonato. A confermarlo sono gli esperti riuniti nell'XI Simposio Internazionale sull’Allattamento al Seno e la Lattazione organizzato da Medela, durante il quale saranno presentati gli studi più recenti sul latte materno.
I bambini allattati al seno beneficiano delle sostanze uniche contenute nel latte materno sotto molteplici punti di vista: sono colpiti con minore frequenza da infezioni delle vie respiratorie, del ... (Continua)

01/04/2016 16:15:00 L'aggiunta del gas riduce i problemi neurologici

Coma, gas xeno e ipotermia per ridurre i danni al cervello
Nei pazienti in coma a seguito di un arresto cardiaco, l'utilizzo del gas nobile xeno, in aggiunta all'ipotermia, si rivela efficace per ridurre i danni neurologici. Lo mostra uno studio pubblicato su Jama da un team di scienziati dell'Università di Turku, in Finlandia, guidato dal prof. Timo Laatio.
I dati indicano che fra i sopravvissuti rimasti in coma dopo un arresto cardiaco extra-ospedaliero, il trattamento inalatorio con gas xeno associato all'ipotermia ha causato un minor numero di ... (Continua)

30/03/2016 16:30:00 Il test riuscirebbe a rivelarne la gravità

Un'analisi del sangue per i traumi cranici
Come capire la gravità di un trauma cranico? Per individuare i casi a rischio, un team dell'Orlando Medical Center, in Florida, ha messo a punto un nuovo test del sangue che si concentra su due biomarcatori, due proteine associate al trauma cranico moderato e grave.
Gli scienziati americani ne hanno valutato i livelli ematici subito dopo il trauma su un campione di 584 pazienti curati nel Centro Traumatologico dell'ospedale. La metà dei pazienti era vittima di concussione cerebrale, mentre ... (Continua)

29/03/2016 17:23:00 Aumenta la capacità di lettura dei bambini

Dislessia curata con la stimolazione cerebrale
La dislessia potrebbe essere trattata con la stimolazione cerebrale non invasiva. A dimostrarlo è una tecnica sperimentata dai ricercatori di Neuropsichiatria Infantile dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù in collaborazione con il Laboratorio di Stimolazione Cerebrale della Fondazione Santa Lucia.
È la prima volta che si tenta questa strada per i pazienti affetti dal disturbo. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista scientifica Restorative, Neurology and Neuroscience.
La dislessia è ... (Continua)

29/03/2016 10:54:00 La tecnica agisce sulla corteccia prefrontale dorsolaterale

La stimolazione magnetica per l'anoressia
Anche per l'anoressia potrebbe essere utilizzata la stimolazione magnetica transcranica. A dimostrarlo è uno studio del King's College di Londra pubblicato su Plos One. Il trattamento è già approvato per la cura della depressione ed è stato sperimentato più volte anche per il Parkinson.
Il cervello viene stimolato grazie a speciali magneti applicati sulla corteccia prefrontale dorsolaterale, una zona direttamente collegata alla malattia.
L'effetto è la riduzione del livello di sazietà e ... (Continua)

25/03/2016 15:43:00 La funzione dell'ormone nella fase di sviluppo neuronale

Il legame fra ossitocina e autismo
Durante le prime fasi di vita post-natale avvengono processi di maturazione fondamentali per lo sviluppo del sistema nervoso, che sono il frutto di un bilanciato rapporto tra inibizione ed eccitazione nei circuiti neuronali.
Il neurotrasmettitore Gaba in questa fase svolge un ruolo essenziale: all’inizio ha attività eccitatoria, mentre più tardi rende i neuroni meno eccitabili. Il verificarsi di alterazioni durante questo processo, che avviene in concomitanza con la nascita e viene chiamato ... (Continua)

25/03/2016 14:37:53 Identificato un meccanismo che ne impedisce la riparazione

Sclerosi multipla, nuova scoperta sulla mielina
Un team di ricercatori italiani ha individuato un nuovo comportamento promiscuo di GPR17, un recettore capace di contrastare la perdita di mielina nel sistema nervoso centrale.
In questo lavoro, svolto dall’Università degli Studi di Milano e pubblicato su Cell Signalling, i ricercatori hanno identificato un meccanismo comune che collega GPR17 e il recettore per le chemochine CXCR4, mostrando per la prima volta che SDF-1, ligando specifico di CXCR4, è in grado di attivare in modo promiscuo ... (Continua)

24/03/2016 09:33:00 Lo ha scoperto un gruppo di ricercatori americani
L'odore della paura
Anche la paura ha un odore. A scoprirlo è un team di scienziati del Fred Hutchinson Cancer Research Center di Seattle guidato dal premio Nobel Linda Buck. A far scattare l'allarme nel cervello sono infatti alcune cellule della corteccia olfattiva che si trovano nell'area cerebrale definita AmPir, vale a dire area di transizione fra l'amigdala e la corteccia piriforme.
I ricercatori si sono serviti di virus vettori creati appositamente per indagare le caratteristiche della via nervosa ... (Continua)
22/03/2016 16:41:00 Impiantata sotto pelle, ripulisce il cervello dalle molecole nocive

La capsula che previene l'Alzheimer
Basta una capsula per prevenire l'Alzheimer. È l'idea messa in campo dal Politecnico federale di Losanna, i cui ricercatori hanno realizzato un dispositivo da impiantare sottocute in grado di rilasciare in maniera graduale anticorpi che circolano nel flusso sanguigno. Il loro obiettivo è quello di eliminare gli accumuli di molecole tossiche, i frammenti di proteina beta-amiloide, alla base dell'insorgenza della malattia.
Lo studio, pubblicato su Brain, descrive la natura della capsula. Si ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale