Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 1779

Risultati da 1681 a 1690 DI 1779

13/01/2003 
Clonaid: trasferiremo i 'dati' da un cervello all'altro
Per Clonaid la clonazione umana e' solo l'inizio. Seguiranno la crescita accelerata dell'individuo e soprattutto la cartografia del cervello, cioe' il trasferimento delle informazioni contenute nel cervello di un uomo ad un altro uomo. Brigitte Boisselier spiega per conto di Clonaid come il tutto avverrà con l'aiuto dei computer per mezzo dei quali gli informatici che stanno lavorando a questo progetto in trent'anni riusciranno a realizzare questa cartografia.
Boisselier parlerà di tutto ... (Continua)
10/01/2003 
Dalla saliva di pipistrello un farmaco anti-ictus
Il pipistrello vampiro, protagonista di tanti film dell'orrore, potrebbe rivelarsi un prezioso alleato nella lotta all'ictus. Secondo alcuni ricercatori australiani, infatti, un enzima della saliva, il Desmond rotundus salivary plasminogen activator (DSPA), che questo animale usa per rendere fluido il sangue delle vittime, potrebbe essere utilizzato per dissolvere i coaguli di sangue nel cervello. L'enzima, estratto dai ricercatori del Monash University Department of Medicine di Victoria, in ... (Continua)
08/01/2003 
Sclerosi multipla fa perdere il 30% dei neuroni del cervello
Sarebbe la perdita di neuroni nel talamo, una zona del cervello, il primo segnale della sclerosi multipla. A rivelarlo e' uno studio pubblicato sugli Annals of Neurology, condotto da Alberto Cifelli dell'universita' di Oxford. Una perdita di neuroni piu' che consistente, pari anche al 30%, rispetto agli individui sani. Esaminando la materia cerebrale di 10 persone decedute per sclerosi multipla o a placche, e confrontandola con altrettanti campioni cerebrali di persone sane, i ricercatori ... (Continua)
08/01/2003 
Merito di una molecola nella retina la visione nitida
Utilizzando un microscopio atomico, ricercatori dell'Universita' di Washington a Seattle sono riusciti a dimostrare che le molecole di rodopsina, il pigmento che contribuisce alla nostra visione, si organizzano a coppie nella retina, e questa particolare organizzazione contribuisce a ''smorzare'' il segnale luminoso durante la visione per migliorare la nitidezza delle immagini.
I fotorecettori sono quindi organizzati sulla retina e quindi connessi al nervo ottico che invia le ... (Continua)
08/01/2003 
I bambini sono poliglotti per natura
Solo da bambini è possibile dominare una lingua straniera in modo tale da poterla utilizzare per pensare. Solo cosi' sara' possibile elaborare ogni frase direttamente come va pronunciata, senza doverla prima tradurre a mente dall'idioma originale. Indipendentemente dall'impegno o dalla predisposizione personale, infatti, un adulto non riuscira' mai a pensare 'in lingua', e per apprendere una nuova grammatica il suo cervello sara' costretto a un doppio lavoro. Parola di un gruppo di ricercatori ... (Continua)
03/01/2003 
Nella prolattina il segreto del legame genitore - figlio
Un ormone prodotto durante la gravidanza e dopo l'orgasmo potrebbe essere il segreto del legame tra una mamma e il suo bebe' e forse anche di quello che unisce due partner. I ricercatori canadesi dell'Universita'di Calgary hanno individuato questo ormone, chiamato prolattina, che agisce rendendo piu' sensibile l'olfatto. Il team universitario, guidato da Samuel Weiss, autore della ricerca pubblicata sulla rivista Science, ha osservato che le topoline all'inizio della gravidanza e subito dopo il ... (Continua)
24/12/2002 

Otturazioni a rischio mercurio
Attenzione alle vecchie otturazioni. Il rischio costituito dal mercurio presente nell'amalgama e' reale. Lo sottolinea una lettera di alcuni ricercatori italiani alla rivista 'Lancet', ricorda che attualmente non ci sono studi sperimentali che 'scagionino' il materiale utilizzato per curare le carie. I dati da loro raccolti, inoltre, ancora inediti, suggeriscono che la quantita' di mercurio rilasciato dall'amalgama e' piuttosto alta e potrebbe giustificare la sostituzione di tutte le vecchie ... (Continua)

20/12/2002 

Scoperto il meccanismo della memoria a lungo termine
La formazione e l'accuratezza dei ricordi e' possibile grazie alla continua riorganizzazione delle reti neuronali, cioe' la connessione fisica tra neuroni, formata dalle spine dendritiche. Questa la conclusione di uno studio, pubblicato sulla rivista Nature, da ricercatori del Cold Spring Harbor Laboratory (New York), secondo i quali ''solamente il 50% di queste spine dura per almeno un mese, mentre il resto solamente per giorni o settimane''. Questo continuo ricambio, favorirebbe una sorta di ... (Continua)

17/12/2002 
Quando il cervello va in 'stand-by'...
Quando si 'sogna a occhi aperti' la nostra materia grigia lavora ugualmente. Il cervello umano insomma, proprio come il salvaschermo dei computer, quando va in 'stand by' attiva particolari aree cerebrali, diverse da quelle che lavorano quando siamo coscienti. Soprattutto la corteccia posteriore cingolata e quella cingolata anteriore ventrale. A scoprirlo sono stati i ricercatori della Stanford University della California in uno studio pubblicato sui Proceedings of the National Academy of ... (Continua)
16/12/2002 

La sede dei ritmi biologici è l'occhio
L''orologio interno' è regolato da una proteina, la melanopsina, presente nella retina. La proteina reagisce alla luce e comunica al cervello la durata delle ore di luce, permettendo, cosi', l'impostazione di un corretto ritmo sonno/veglia. Due diversi studi statunitensi, condotti sui topi, pubblicati sulla rivista 'Science', hanno identificato nella melanopsina un fattore 'chiave' per la regolazione del ritmo circadiano. Si aprono cosi' nuove possibilita' di cura per tutti i disturbi ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale