Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 1779

Risultati da 1581 a 1590 DI 1779

17/03/2004 

Alla ricerca della sede della coscienza nel cervello
Un gruppo di 375 convenuti, tra medici, ricercatori e bioeticisti internazionali da oggi si incontrano a Roma per 4 giorni allo scopo di mettere a confronto gli studi sulle persone che vivono in stato vegetativo. Tra gli argomenti in discussione: La possibilità di identificare nel cervello la sede della coscienza. Gli scienziati ci provano alla luce di nuove 'prove'. 'Finora sembrava accertato un collegamento tra la corteccia cerebrale e la coscienza, ma sembra non sia piu' cosi' e c'e' ... (Continua)

16/03/2004 

Il consumo cronico di alcol può ridurre la capacità uditiva
Secondo un nuovo studio tedesco, bere alcol può causare una lieve perdita della capacità uditiva.
Mentre alcuni studi hanno indicato che bere moderatamente può ridurre il rischio di malattie cardiache, l’uso eccessivo di alcol può danneggiare il fegato e il cervello ed aumentare il rischio di essere colpiti da determinate forme di cancro.
L’importanza di questo nuovo studio, se confermato, risiede nel fatto che la perdita della capacità uditiva è causata anche da un ... (Continua)

15/03/2004 
Un difetto genetico all’origine di varie forme di cancro
Scienziati hanno identificato un gene che potrebbe essere collegato allo sviluppo di varie forme di cancro. La scoperta potrebbe determinare nuovi sistemi diagnosi e cura dei tumori. A formulare l’ipotesi sono stati gli scienziati dell’Howard Hughes Medical Institute del Maryland secondo i quali il difetto genetico sia connesso a tumori all'intestino, cervello, stomaco, seno e polmoni. Il loro studio e' stato pubblicato sulla rivista Science. La ricerca e' stata condotta esaminando il Dna di ... (Continua)
11/03/2004 
Scoperto un gene chiave per lo sviluppo cerebrale
Scienziati statunitensi hanno identificato nei topi un gene chiave per il normale sviluppo del cervello e che potrà contribuire a formulare nuove terapie per una delle più comuni forme di tumore cerebrali infantili.
Il merito della scoperta è di . Valeri Vasioukhin e dei suoi colleghi i ricercatori del Fred Hutchinson Cancer Research Center di Seattle, negli Usa. Lo stesso gene, chiamato anche 'larva letale gigante 1' o Lgl1, si trova sul braccio corto del cromosoma 17. ''Il gene Lgl1 ... (Continua)
09/03/2004 

Scoperto meccanismo causa di una forma di emicrania
Dopo la scoperta di uno dei geni responsabili, ecco i primi risultati sui meccanismi del “mal di testa”.
Che alcune forme di emicrania avessero un’origine genetica lo si sospettava da diverso tempo. La recente scoperta targata Telethon di un gene che se mutato causa l’emicrania lo ha confermato. Ciononostante i meccanismi molecolari alla base del mal di testa rimangono a tutt’oggi in gran parte sconosciuti. E la ricerca di farmaci per la cura e la prevenzione dell’emicrania è di ... (Continua)

08/03/2004 
Si soffre anche per il dolore fisico degli altri: empatia
L’empatia è la capacità di mettersi nei panni degli altri e condividerne gli stati d’animo. Se sino ad oggi si credeva che interessasse solo i sentimenti e le emozioni oggi alcune ricerche hanno evidenziato che la capacità di apprezzare il dolore fisico degli altri è elaborata dalle stesse aree del cervello che noi usiamo per vivere il dolore che percepiamo personalemnte.
Quando giunge uno stimolo doloroso, i segnali viaggiano come una scarica elettrica sino al cervello. Lo stimolo ... (Continua)
02/03/2004 
Un farmaco antiepilettico è efficace contro l’emicrania
Il nome della molecola è ‘topiramato’ ed è stato recentemente valutato il suo uso nei pazienti affetti da emicrania. Già nel 1996 alcuni studi avevano dimostrato che il farmaco riduceva il bisogno di bere degli alcolisti, probabilmente attraverso l’inibizione del rilascio di dopamina nel cervello, che avviene in seguito all’assunzione di alcol. E altre ricerche avevano dimostrato una sua efficacia per la perdita di peso. Adesso Jan Lewis Brandes del Nashville Neuroscience Group ha mostrato ... (Continua)
02/03/2004 
Proteina regola nel cervello apprendimento e memoria
La nostra abilità ad imparare cose nuove dipende dal numero di connessioni che si formano nel nostro cervello, come un network di cavi in espansione. E fortunatamente le connessioni continuano a formarsi e a crescere anche durante la vita adulta.
“Il cervello è un organo davvero dinamico” racconta Bonnie Firestein – docente di biologia cellulare e neuroscienze alla Rutgers University, università di Stato del New Jersey: “Abbiamo miliardi di cellule nervose, i neuroni, e quando siamo ... (Continua)
01/03/2004 

Il cervello di timidi e socievoli lavora in modo diverso
La timidezza è un dato del carattere oppure è un modo di reagire appreso? Per comprendere meglio il meccanismo che sottende alla timidezza un gruppo di ricercatori ha effettuato uno studio che ha rianalizzato il comportamento di alcuni ragazzi e lo ha verificato 20 anni dopo. Il cervello dei timidi e delle persone reagisce in modo differente quando incontra una faccia nuova, uno sconosciuto. E sembra che queste differenze affondino le proprie radici nell’infanzia. In pratica quando un adulto ha ... (Continua)

01/03/2004 
Rigenerato nei topi nervo ottico lesionato
Il nervo ottico ha la funzione di collegare l’occhio al cervello in modo da consentirci di vedere. Scienziati della Harvard Medical School hanno riferito di aver ottenuto dei risultati nel tentativo di rigenerare il nervo ottico di un topo, anche se ciò non vuol dire che l’animale abbia riacquistato la vista.
Trovare un modo di far rigenerare i nervi potrebbe portare a nuove cure per un’ampia gamma di malattie: dalla cecità alla paralisi. Un danno causato ai nervi da una lesione tende ad ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale