Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 1779

Risultati da 1551 a 1560 DI 1779

14/06/2004 
L'amore annulla il senso critico verso il partner
Degli scienziati hanno dimostrato che c’è del vero nel vecchio adagio che dice: “L'amore è cieco”. Sentirsi innamorati porta alla soppressione dell’attività di un’area del cervello che controlla il senso critico e che elaborano giudizi negativi e critiche. In altre parole, è come se il cervello si annebbiasse e l'oggetto del desiderio diventa una persona, con il proprio carattere e personalità, piena di pregi e senza difetti.
Lo studio, condotto presso l'University College di ... (Continua)
11/06/2004 

Ingannare la miopia allenando il cervello a vedere bene
Allenare il cervello di chi è miope in modo da consentire di vedere bene senza lenti correttive o interventi chirurgici. Questo è quanto promette un rivoluzionario metodo testato per la prima volta a Singapore.
Il principio sul quale si basano coloro che sostengono questo rivoluzionario modo di trattare la miopia è che il cervello di chi è costretto ad usare gli occhiali può essere addestrato per consentire all’occhio di vedere meglio. Per cui invece di correggere la visione ... (Continua)

11/06/2004 
Il cervello comincia ad invecchiare a 40 anni
La prima analisi genetica dell’invecchiamento del cervello umano ha consentito a scienziati di Harvard di identificare un gruppo di geni legati specificamente all’invecchiamento e che cominciano a mutare all’età di 40 anni.
La scoperta farà vedere la soglia dei 40 anni sotto una luce diversa e costituisce un passo avanti lungo il cammino che porterà la ricerca a determinare quali geni sono vulnerabili di fronte al passare del tempo.
Si tratta di geni, inoltre, che sono ... (Continua)
04/06/2004 

Verso una nuova terapia per la sclerosi multipla
Scienziati dell'Università di Calgary, in Canada, hanno annunciato un’importante scoperta che costituisce una nuova speranza per chi è colpito dalla sclerosi multipla.
Secondo i ricercatori, la minociclina, una sostanza finora usata per la cura dell’acne, può anche avere un ruolo nella riduzione dell'attività delle cellule del cervello danneggiate che sono all'origine della malattia. I risultati dello studio sono stati pubblicati sulla rivista Annals of Neurology.
Wee ... (Continua)

28/05/2004 
Cellule trapiantate ridonano capacità di produrre insulina
Merito di un cervello italiano, Riccardo Perfetti, emigrato in Usa dopo la laurea in medicina conseguita a Roma 17 anni fa, l’esperimento con il quale si sono curati topi diabetici trapiantando all'interno della cavita' addominale cellule modificate. Le cellule hanno restituito ai topi la capacita' di regolare i livelli di glucosio nel sangue. L’esperimento è stato annunciato nel corso della seconda giornata dei lavori del XX Congresso Nazionale Societa' Italiana di Diabetologia. Le cellule ... (Continua)
27/05/2004 
Vedenti e ciechi “vedono” alla stessa maniera
Lo studio “in diretta” del cervello mediante risonanza magnetica e PET svela segreti e apre entusiasmanti prospettive terapeutiche per molte malattie mentali, inoltre si è scoperto che Vedenti e ciechi “vedono” alla stessa maniera e che anche le emozioni si ammalano.
L’organizzazione del cervello è molto più complessa di quanto si credesse prima della pubblicazione di uno studio dovuto al professor Pietro Pietrini, dell’Università di Pisa, coordinatore del Gruppo di Biochimica ... (Continua)
21/05/2004 

Il rimpianto fattore chiave per le decisioni economiche
Il rimpianto è un fattore chiave per le decisioni, in particolare quelle che vedono coinvolti i soldi. Il rincrescimento per le conseguenze negative delle proprie scelte è capace di influenzare il nostro cervello, quando siamo posti di fronte a decisioni come quelle di tipo economico, quindi ad esempio la scelta su usare i soldi. Il rimpianto, si rivela dunque un sentimento più socialmente utile della delusione o del pentimento, e su di esso dovrebbero soffermarsi anche i teorici ... (Continua)

20/05/2004 

La caffeina amica del fegato?
Per chi è a rischio malattie epatiche, bere caffè o altre bevande a base di caffeina potrebbe contribuire a proteggere il fegato.
È quanto è emerso durante una ricerca condotta dal National Institute of Diabetes and Digestive and Kidney Diseases e presentata in occasione del Digestive Disease Week meeting di New Orleans, negli Usa. La ricerca ha osservato che le persone con elevato rischio di soffrire di problemi di fegato possono ridurre tale rischio bevendo il caffè ed altre ... (Continua)

14/05/2004 
Obesità colpa di un difetto di comunicazione tra neuroni
L'obesità e il sovrappeso sarebbero colpa di un difetto di comunicazione tra neuroni in una zona del cervello, il nucleo arcuato ipotalamico, sede delle cellule cerebrali, quelle che ci avvisano della sazietà. A stabilirlo sono stati ricercatori britannici dell’Università di Warwick il cui studio è stato pubblicato su Nature Neuroscience.
Gli scienziati spiegano come il meccanismo è estremamente complesso e ciò rende molto facile che si verifichino intoppi.
Le cellule in ... (Continua)
07/05/2004 
Adolescenti: atteggiamenti inspiegabili sono normali
“Alcuni comportamenti degli adolescenti sono inspiegabili per il modo di pensare degli adulti e la proverbiale incomunicabilità tra le generazioni è normale, fisiologica e deriva dalla particolare anatomia cerebrale dei ragazzi” è il parere dello psichiatra Giorgio Maria Bressa, docente di psicobiologia del Comportamento all’Università IPU di Viterbo e Direttore Scientifico della associazione Adole-scienza ( www.adole-scienza.it ).
La ragione è ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale