Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 1779

Risultati da 121 a 130 DI 1779

20/01/2016 11:06:00 Rischio di alterazioni cerebrali in seguito ad abuso

Attenzione alla codeina, genera dipendenza ed eventi avversi
La codeina, sostanza presente in molte preparazioni pediatriche per la tosse, può provocare problemi anche gravi. Sul British Medical Journal è stato descritto il caso di una ragazza di 14 anni finita in stato confusionale per il consumo eccessivo di uno sciroppo per la tosse contenente codeina.
«La codeina è un antidolorifico ampiamente prescritto, oltre a essere un ingrediente di molte preparazioni pediatriche per lenire la tosse», afferma la coautrice Edina Moylett dell'Academic ... (Continua)

20/01/2016 I neuroni si autodistruggono attraverso il processo di autofagia

Con la cocaina il cervello diventa un cannibale
Che la cocaina distruggesse il cervello era già noto. Un gruppo di ricercatori americani, tuttavia, ha scoperto che a partecipare alla distruzione è il cervello stesso mettendo in moto il processo di autofagia.
A scoprirlo è stato un team della Johns Hopkins University School of Medicine di Baltimora, che ha pubblicato i risultati dell'analisi su Pnas.
Spiegano gli scienziati in una nota: «Si tratta di un processo che avviene quando le cellule si auto-divorano: una sorta di suicidio ... (Continua)

18/01/2016 09:27:00 Iniziano i test negli Stati Uniti e in Italia

Sindrome di Down curata dal Prozac
La sindrome di Down potrebbe aver trovato una cura, almeno in parte. Sulla rivista Mit Technology Review è apparsa la notizia dell'avvio a breve di una sperimentazione che verificherà l'efficacia della fluoxetina, il principio attivo del famoso antidepressivo Prozac. La sperimentazione verrà effettuata su bambini fra i 5 e i 10 anni, e secondo i ricercatori la fluoxetina dovrebbe contrastare il deterioramento dei neuroni causato dalla sindrome.
Allo studio parteciperanno 21 donne incinte di ... (Continua)

14/01/2016 14:27:01 Scoperto nuovo bersaglio molecolare utilizzabile per il trattamento

Una cura per la sindrome di Duncan
Un gruppo di ricerca internazionale ha scoperto per la prima volta una possibile strategia terapeutica per una malattia genetica rara nota con il nome di sindrome di Duncan. Questa sindrome, generalmente asintomatica, si manifesta con una mononucleosi infettiva fulminante scatenata dal diffuso virus di Epstein-Barr (EBV), appartenente alla famiglia degli herpes virus.
I ricercatori, in particolare, hanno individuato un nuovo bersaglio molecolare dal nome ”DGKa” e hanno dimostrato in modelli ... (Continua)

13/01/2016 16:53:00 La condizione delle arterie rilevabile da una semplice ecografia

Declino cognitivo svelato dalle arterie
Verificare la condizione in cui si trovano le arterie aiuta i medici a quantificare il rischio di declino cognitivo. A dirlo è uno studio della Emory University di Atlanta pubblicato su Hypertension.
Lo studio dimostra che la flessibilità delle pareti arteriose, elemento fondamentale per pompare la giusta quantità di sangue nell'organismo, rappresenta un'ottima unità di misura del rischio di declino mentale in soggetti sani.
La misurazione di questo parametro vascolare avviene in maniera ... (Continua)

13/01/2016 14:28:00 Il fenomeno è stato descritto dai ricercatori della Georgia Tech
La sindrome della vibrazione fantasma
Un team di scienziati americani ha studiato un fenomeno che molti utilizzatori di smartphone hanno certamente sperimentato, la sindrome della vibrazione fantasma. Spesso, cioè, avvertiamo distintamente la vibrazione - o addirittura il suono di notifica - del telefono, ma quando andiamo a sincerarci del tipo di messaggio ricevuto ci accorgiamo che nessuno ci ha scritto.
Robert Rosenberger, assistente di Filosofia presso la School of Public Policy della Georgia Tech University, spiega: «Le ... (Continua)
12/01/2016 14:25:00 Messa a punto da ricercatori di Taiwan
Un'app traduce il pianto dei neonati
Sfiniti dopo una notte passata in bianco alla disperata ricerca di una ragione per il pianto ininterrotto del vostro bambino? Sappiate che da oggi un'app potrebbe aiutarvi nel difficile compito del neo-genitore.
Un gruppo di ricercatori del National Taiwan University Hospital Yunlun ha creato un'app denominata Infant Cries Translator che si prefigge l'obiettivo di tradurre il pianto dei neonati, suggerendo ai genitori cosa fare per eliminare la fonte del malessere.
La risposta dell'app ... (Continua)
11/01/2016 12:36:26 Interessa 1 neonato maschio su 500, ma nel 60% dei casi non viene riconosciuta

La sindrome di Klinefelter, una delle forme di aneuploidia
La sindrome di Klinefelter è una malattia genetica caratterizzata da un'anomalia cromosomica in cui un individuo di sesso maschile possiede un cromosoma X di troppo. La condizione, che colpisce circa 1-2 maschi su 1000 nati vivi, nella maggior parte dei casi non provoca alcun segno fino alla pubertà, quando le caratteristiche fisiche della condizione diventano più evidenti.
In alcuni casi non si verifica una sintomatologia conclamata, con l'eccezione della sterilità o comunque di una forte ... (Continua)

08/01/2016 16:25:00 Studio rivela l'importanza di inibire il recettore CSF1R

Alzheimer, un farmaco riduce l'infiammazione
Ridurre i disagi legati al morbo di Alzheimer grazie a un farmaco che ostacola la produzione di nuove cellule immunitarie, responsabili del processo infiammatorio. Ci stanno lavorando alcuni ricercatori della University of Southampton, nel Regno Unito, che hanno pubblicato sulla rivista Brain il resoconto delle loro scoperte.
Nella maggior parte dei casi, i ricercatori che si occupano di Alzheimer puntano a intervenire sull'accumulo delle placche amiloidi nel cervello, cercando di ... (Continua)

07/01/2016 09:56:00 Studio svela il nesso fra le due patologie

Narcolessia, un legame con l'influenza suina
La narcolessia è una di quelle condizioni sulle quali i ricercatori sanno ancora poco. Si tratta di una malattia neurologica che altera la capacità del cervello di regolare il ciclo sonno-veglia a causa della mancanza dell'orexina, una sostanza fondamentale che non viene prodotta dall'organismo affetto da narcolessia. Ma il motivo per cui la produzione di questa sostanza cessi è ignoto.
L'ipotesi più ricorrente è la base autoimmune della malattia, anche se negli ultimi tempi è stata avanzata ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale