Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 629

Risultati da 321 a 330 DI 629

21/12/2012 15:54:52 Osservata la deviazione di una particolare onda dell’elettrocardiogramma

Le cattive abitudini di vita lasciano la firma sull’ECG
L’onda “T” del nostro elettrocardiogramma, una delle caratteristiche che vengono misurate quando si effettua quell’esame, può essere una spia di una particolare condizione clinica chiamata “Sindrome Metabolica”.
L’osservazione, emersa da uno studio condotto dai Laboratori di ricerca della Fondazione Giovanni Paolo II di Campobasso, potrebbe aprire la strada ad una più precisa individuazione delle persone che corrono un rischio più elevato di essere colpite da malattie cardiovascolari.
La ... (Continua)

06/12/2012 Processo di riparazione innescato da molecole di Rna

Un nuovo modo per riparare il cuore
Anche un cuore malato può ricominciare a battere normalmente. Stavolta le protagoniste non sono le staminali, ma alcune molecole di Rna che avrebbero la capacità di rimettere in funzione le cellule cardiache messe in crisi da un infarto.
Un gruppo di ricercatori italiani del Centro internazionale per l'ingegneria genetica e le biotecnologie (Icgeb) di Trieste, guidato dal direttore Mauro Giacca, ha studiato e riprodotto la tecnica utilizzata da alcuni animali come la salamandra o i pesci, ... (Continua)

04/12/2012 Un algoritmo che si adatta automaticamente alle esigenze del cuore
Scompenso cardiaco, un innovativo sistema per il trattamento
Nel mondo ne soffrono più di 22 milioni di persone, con un’incidenza pari a 2 milioni di casi l’anno. Solo in Italia, i pazienti sono 747.000. Si tratta dello scompenso cardiaco, la condizione in cui il cuore non riesce a svolgere adeguatamente la propria funzione di pompa, determinando l'accumulo di liquidi a livello degli arti inferiori, dei polmoni e in altri tessuti.
Una patologia che rappresenta 1-2% della spesa totale per l’assistenza sanitaria in Europa e negli Stati Uniti. Una spesa ... (Continua)
30/11/2012 L'influenza del testosterone sulle possibilità di paternità

Papà con poco testosterone
Il professor Mario Maggi e la dottoressa Alessandra D. Fisher della Società Italiana di Endocrinologia (Sie), nonché ricercatori presso l’Università di Firenze, avevano recentemente pubblicato sul Journal of Sexual Medicine uno studio che dimostrava che uomini con più partner o infedeli hanno ormoni maschili più elevati rispetto a quelli di simile età e con identiche condizioni di salute, ma fedelissimi.
In un nuovo studio che è appena uscito sul Journal of Sexual Medicine, i due ricercatori ... (Continua)

27/11/2012 Danni non solo a cuore e polmoni
Anche il cervello soffre il fumo
Fumare non mette a rischio solo polmoni e cuore, ma anche il cervello. Una ricerca del King's College di Londra rivela che l'abitudine di aspirare tabacco porta a un aumento delle probabilità di sviluppare demenza senile e Alzheimer.
I ricercatori sono partiti dal desiderio di comprendere quale tipo di legame vi fosse fra un evento cardiovascolare come un ictus o un infarto e la salute del cervello. L'analisi si è servita di un campione di 8800 soggetti seguiti per un periodo di otto anni. ... (Continua)
21/11/2012 L'infezione non aumenta il rischio cardiovascolare
L'escherichia coli non mette a rischio il cuore
Il batterio dell'Escherichia coli non ha l'effetto di aumentare il rischio cardiovascolare. A dirlo è una ricerca dell'Institute for Clinical Evaluative Sciences di Toronto che ha analizzato un gruppo di pazienti colpiti dall'infezione nel 2000 in un focolaio a Walkerton, una cittadina canadese dell'Ontario, che coinvolse 2300 persone uccidendone sette.

I ricercatori, che hanno pubblicato i risultati sul Canadian Medical Association Journal, hanno studiato un totale di 889 adulti grazie ... (Continua)
13/11/2012 15:50:30 Ricerca sottolinea l'influenza negativa di punizioni eccessive

Troppa severità pone i bambini a rischio cancro
Una ricerca choc almeno per una categoria di genitori, quelli che credono nel potere educativo della sculacciata. Stando a quanto scoperto da un gruppo di psicologi della Plymouth University di Devon, rimproverare con troppa durezza i propri figli o ancora peggio infliggere loro punizioni corporali espone i più piccoli a un rischio più elevato di cancro, di malattie cardiovascolari e di asma. La ragione sarebbe un accumulo di stress che i piccoli non riuscirebbero a gestire e che produrrebbe ... (Continua)

02/11/2012 17:04:43 Grande studio sul tabagismo femminile

Fumo, le donne che smettono vivono dieci anni in più
Sarebbe bene non cominciare nemmeno, ma è importante anche smettere prima dei 40 anni. Rinunciare al fumo prima di superare la soglia della mezza età regalerebbe 10 anni di vita in più alle donne. Ad assicurarlo è un grande studio sul tabagismo femminile denominato Million Women e coordinato dall'Università di Oxford.
Lo studio, pubblicato dalla rivista Lancet, ha esaminato 1 milione e 300 mila donne fra i 50 e i 65 anni, dal 1996 al 2005. I ricercatori hanno seguito il campione per 12 anni ... (Continua)

02/11/2012 I pesci grassi associati a una riduzione del rischio cardiovascolare

Lo sgombro fa bene al cuore
Il rischio cardiovascolare si riduce grazie al consumo di due porzioni di pesci grassi alla settimana. Lo rivela una ricerca della Cambridge University pubblicata sul British Medical Journal, secondo cui non solo è importante mangiare pesce, ma meglio sarebbe privilegiare quelli grassi come lo sgombro o le sardine. Lo stesso effetto protettivo non si avrebbe con i supplementi di olio di pesce.
La meta-analisi condotta dal team dell'Università di Cambridge ha preso in esame 38 studi ... (Continua)

31/10/2012 17:18:37 Nuovo strumento per controllare i nuovi fenomeni climatici

Un Atlante per le malattie dovute al clima
I cambiamenti climatici producono effetti anche sulla salute degli uomini. Per questo l'Oms e l'Organizzazione Meteorologica Mondiale hanno realizzato l'Atlante della Salute e del Clima, uno strumento che può aiutare a comprendere in che modo il clima influenzi le patologie che colpiscono tutti noi.
Fornito di una serie di mappe, grafici e tabelle, il manuale evidenzia il nesso fra cambiamenti climatici e malattie, in particolar modo le epidemie come la malaria o la meningite, strettamente ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale