Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 630

Risultati da 161 a 170 DI 630

10/03/2014 09:54:25 I suggerimenti degli esperti del Bambino Gesù

Un decalogo per i bimbi che non amano mangiare
I disturbi alimentari possono trarre fondamento sin dalla più tenera età. Per questo è importante cercare di correggere subito le cattive abitudini che sembrano prendere forma nei primi anni di vita. Molti bambini, ad esempio, hanno per così dire poca dimestichezza con frutta e verdura, una tendenza che può portare in età adulta a problemi di obesità.
Altri operano un'accurata selezione dei cibi da mangiare, altri ancora mostrano neofobia, ovvero una vera e propria paura di entrare in ... (Continua)

06/03/2014 16:46:00 Consigli per le donne in occasione della loro festa

8 marzo, tornare a essere felici
La Festa della donna celebra da più di un secolo la forza e la determinazione che la caratterizzano, qualità che le hanno permesso di ottenere conquiste sociali, politiche ed economiche.
Non sempre però questa forte volontà ha la meglio: complici emancipazione e cambiamenti non solo fisici ma anche sociali, le donne arrivate ad una certa età si scoprono insicure, insoddisfatte e timorose. Lo psichiatra Michele Cucchi, Direttore Sanitario del Centro Medico Santagostino di Milano, spiega ... (Continua)

06/03/2014 14:57:00 Gravidanza, pillola e menopausa tra i fattori di rischio

Ictus, i rischi maggiori per le donne
A mettere a rischio di ictus le donne sono in particolare la gravidanza, la pillola anticoncezionale e la menopausa. Lo dicono le nuove linee guida emanate dall'American Heart Association e dall'American Stroke Association e pubblicate sulla rivista di settore Stroke.
Ai fattori di rischio in comune con gli uomini, quindi, le donne aggiungono anche altri elementi tipici del loro sesso, ricorda Cheryl Bushnell, direttrice del Wake Forest Baptist Stroke Center Education: “l'ictus è la quinta ... (Continua)

05/03/2014 12:20:05 Una fotografia per capire chi siamo

L’aura è il ritratto del benessere psico-fisico
Come mai possiamo provare antipatia o simpatia “a pelle”, o scatta “ il colpo di fulmine”, o perché quando qualcuno ci osserva lo percepiamo, o come mai rimaniamo influenzati dalle persone ansiose vicino a noi?
Molte volte nella vita di tutti i giorni, non ci rendiamo conto che scelte e considerazioni non sono solo di carattere pratico, ma anche a livello di percezioni, come ad esempio sentirci più o meno a nostro agio in una casa, al ristorante, in treno, in aereo. In realtà non ce ne ... (Continua)

03/03/2014 12:37:00 Il chirurgo plastico Renato Calabria sfata il mito del fat grafting

Il seno è meno sexy con il lipofilling
Il fat grafting, meglio conosciuto come lipofilling, o innesto di grasso autologo, è l'ultimo trend della chirurgia plastica di oltre oceano. È quanto emerge da un recente studio americano pubblicato sul magazine Plastic and Reconstructive Surgery, la testata medica più rilevante del settore, secondo cui il 70% dei chirurghi utilizza il grasso autologo, anziché le protesi al seno sia per gli interventi ricostruttivi che estetici.
Ma se le donne fuggono dalle ... (Continua)

26/02/2014 12:33:55 Aumentarne i livelli nel cervello riduce la possibilità del disturbo

L'acidità aiuta a ridurre l'ansia
L'acidità non è sempre un male. In alcuni casi può infatti rivelarsi un alleato contro alcuni disturbi, fra i quali l'ansia. A dirlo è uno studio pubblicato sul Journal of Neuroscience da un gruppo di ricercatori della F. Edward Hébert School of Medicine, nel Maryland.
La scoperta che l'aumento dell'acidità in alcune aree del cervello è legata a una riduzione del fenomeno ansioso potrebbe presto portare alla messa a punto di nuovi trattamenti per le tante persone affette dal disturbo.
Se ... (Continua)

31/01/2014 12:14:00 Una vera dipendenza lega i consumatori alla sostanza

La caffeina è una droga
Bere caffè è come drogarsi. Almeno dal punto di vista della dipendenza che viene a crearsi col tempo. A dirlo è uno studio dell'American University di Washington, dai cui risultati è emerso che una riduzione del consumo della sostanza nei consumatori abituali provoca vere e proprie crisi di astinenza.
La dott.ssa Laura Juliano, coordinatrice dello studio pubblicato sul Journal of Caffeine Research, spiega: “gli effetti negativi della caffeina non sono spesso riconosciuti come tali, perché si ... (Continua)

30/01/2014 11:54:14 Instaurare il giusto rapporto con il cibo

Amarsi mangiando
Parlare di cibo e di alimentazione ormai è all'ordine del giorno. Accendiamo la televisione e siamo bersagliati da una moltitudine di persone, adeguate ma anche molte volte improvvisate, che cucinano, parlano di proprietà dei cibi, suggeriscono infinite ricette e consigli su come alimentarsi.
Stessa cosa sui giornali, attraverso articoli e pubblicità, vengono proposte diete di tutti i generi, talvolta da professionisti, ma troppo frequentemente da "illusionisti".
Infatti definisco così ... (Continua)

29/01/2014 13:09:51 Le cause, i sintomi e le soluzioni dell'autoerotismo

La masturbazione compulsiva
L’autoerotismo, lungi dall’essere un surrogato sessuale, è un importante spazio di intimità individuale, che nulla toglie alla qualità del rapporto di coppia, ma può anzi migliorarla favorendo una migliore conoscenza del proprio corpo, del suo funzionamento sessuale e delle fantasie a contenuto erotico.
Ci sono casi però in cui la masturbazione, da pratica sana, può assume le forme disfunzionali di un bisogno incontrollato di masturbarsi ripetutamente fino ad assumere le caratteristiche di ... (Continua)

28/01/2014 10:26:10 Le caratteristiche di questo fastidioso disturbo

E se fosse vulvodinia? Cos’è, come riconoscerla e curarla
Bruciore, dolore, difficoltà nei rapporti sessuali che dura da almeno 3 mesi in assenza di lesioni clinicamente evidenziabili, questo il mix sintomatologico proprio della vulvodinia.
Se pur molto frequente (8%-12%) nelle donne tra i 20 e 40 anni, se ne parla poco, la si conosce poco e spesso gli stessi medici non hanno familiarità con questo disturbo, non lo riconoscono e lo sottovalutano, inquadrandolo così come di origine psicosomatica, perché al dolore e al bruciore non si associa alcuna ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale