Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 630

Risultati da 101 a 110 DI 630

10/12/2014 Ha successo il tentativo fatto su un bambino di 8 anni

Un trapianto di rene da donatore incompatibile
Lunghe attese dei pazienti spesso frustrate dalla mancanza cronica di organi da trapiantare. La situazione però potrebbe cambiare anche grazie a un nuovo approccio sperimentato con successo su un bambino di 8 anni, che nel marzo scorso è stato sottoposto a un trapianto di rene particolare.
Il rene è stato prelevato dalla madre, che tuttavia risultava incompatibile sia per il gruppo sanguigno sia per gli anticorpi. Dopo 8 mesi, però, il bambino sta bene e mostra una funzionalità renale nella ... (Continua)

09/12/2014 12:37:00 Il farmaco che può evitare le isterectomie
Ulipristal per il trattamento dei fibromi uterini
Sanguinamento mestruale abbondante e dolore addominale, ma anche sofferenza durante i rapporti sessuali, anemia, ansia e depressione che affliggono principalmente donne giovani in età fertile e nel pieno dell’attività lavorativa, condizionandone in maniera significativa la quotidianità e i progetti di vita.
È l’identikit del fibroma uterino, il più diffuso tumore benigno dell’apparato riproduttivo femminile, che interessa 1 donna su 4 in età fertile, 24 milioni di donne in Europa, più di 3 ... (Continua)
03/12/2014 15:20:00 Ipotesi avanzata da ricercatori australiani
Preeclampsia legata alla richiesta di ossigeno del feto
La preeclampsia sarebbe il risultato dell'incapacità dell'organismo femminile di soddisfare la richiesta di ossigeno proveniente dal feto. Due ricercatori australiani – Alicia Dennis dell'Università di Melbourne e Julian Castro dell'Ospedale di St. Vincent della stessa città – ipotizzano questo motivo scatenante alla base della preeclampsia, una condizione molto pericolosa che può portare anche alla perdita del feto, oltre che minacciare direttamente la salute delle donne.
In un editoriale ... (Continua)
27/11/2014 14:11:19 Ebola si combatte con la razionalità e senza allarmismi

La paura di Ebola
Finora ritenuto un problema lontano, limitato a nazioni distanti migliaia di chilometri, l’epidemia da virus Ebola sta improvvisamente preoccupando sempre più italiani dopo il primo contagio che ha coinvolto un connazionale, un medico affetto dal virus mortale in Sierra Leone, dove si trovava per l’associazione umanitaria Emergency, ora ricoverato in quarantena presso l’Ospedale Spallanzani di Roma. La notizia dello sbarco del medico a Pratica di Mare rischia di mettere in atto una vera e ... (Continua)

17/11/2014 10:10:50 Grazie a un nuovo dispositivo aumenta l'aderenza e la qualità di vita

Disturbi della crescita, terapia più facile
Quando si evidenziano disturbi della crescita in un bambino bisogna intervenire con una terapia ormonale basata sull'assunzione di GH, l'ormone della crescita. Un nuovo dispositivo – SurePalTM – può facilitare il rispetto della terapia con somatropina e migliorare la qualità della vita del piccolo paziente e della famiglia.
Il deficit dell’ormone della crescita è una patologia rara con una prevalenza stimata di circa 1 caso ogni 50.000 bambini, in cui il normale processo di crescita subisce ... (Continua)

11/11/2014 17:18:00 Obesità più probabile per chi è depresso

Obesità e depressione, relazione pericolosa
Un articolo apparso sul National Center for Health Statistics Data Brief Journal rivela il nesso fra depressione e obesità. Secondo i dati di uno studio dei Centers for Disease Control and Prevention di Atlanta, buona parte dei soggetti affetti da depressione – il 43 per cento – è affetto anche da obesità rispetto al 33 per cento dei pazienti non depressi.
Lo studio, coordinato da Laura Pratt e Debra Brody, si è basato sui dati del National Health and Nutrition Examination Survey raccolti ... (Continua)

05/11/2014 15:54:57 Come proteggerci dalle temperature in calo

Arriva il freddo, nessuna paura per pelle e capelli
Prime piogge, vento, freddo. Con l’arrivo dell’autunno aumentano le insidie per i capelli ma soprattutto per la pelle, facilmente soggetta in questa stagione a secchezza, arrossamento, screpolature.
Le aggressioni non arrivano solo dalle temperature in calo: l’aria secca degli ambienti riscaldati e lo smog contribuiscono infatti all’inaridimento della cute, senza considerare che le stesse repentine variazioni di temperatura, ogni volta che dall’esterno si passa a un ambiente riscaldato, ... (Continua)

25/10/2014 12:03:38 Mal di testa dovuto a eccesso di ossidazione

La colpa dell'emicrania è dei radicali liberi
È l'azione dei radicali liberi a scatenare il mal di testa. Lo dice una ricerca dell'Istituto scientifico San Raffaele Pisana pubblicato su Antioxidants and Redox Signaling. I radicali liberi a contatto con le cellule e i tessuti del nostro organismo producono ossidazione, il cui eccesso provoca l'emicrania.
I ricercatori hanno coinvolto 750 persone affette da emicrania con aura. Dalle analisi è emersa la presenza di una variante alterata, un enzima che interrompe i fenomeni ossidativi della ... (Continua)

23/10/2014 14:34:00 Liti e depressione possono facilitare l'accumulo di grasso

Obesità da matrimonio infelice
Se il matrimonio non vi soddisfa a rischiare non è solo la vostra felicità, ma anche la linea. Uno studio della Ohio State University ha segnalato il nesso fra un matrimonio infelice e il rischio di accumulare chili di troppo fino a raggiungere una condizione di obesità. Secondo i ricercatori americani, a favorire l'obesità sarebbe anche una storia di depressione.
Gli scienziati hanno coinvolto 43 coppie sane fra i 24 e i 61 anni sposate da almeno 3 anni. I volontari hanno compilato una ... (Continua)

22/10/2014 Rischiano di più donne che non la fanno

Amniocentesi, il rischio di aborto è nullo
L’amniocentesi non fa più paura. In Italia sempre più donne (circa il 20%) si sottopongono a questo tipo di test, che è in grado di scoprire moltissime anomalie cromosomiche ma anche migliaia di altre patologie. Non più basata su fattori di pericolo, ma solo sulla volontà dei genitori di conoscere lo stato di salute del figlio, l’amniocentesi può essere eseguita da tutte le donne.
E per quanto riguarda il rischio di aborto è diventato nullo grazie all’introduzione della profilassi con ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale