Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 752

Risultati da 271 a 280 DI 752

09/10/2013 14:39:24 Molto frequenti i casi di allergie ai ricci di mare e al polpo

Alcuni ingredienti della dieta mediterranea causano allergie
Un italiano su quattro soffre di allergie. Gli allergeni più pericolosi sono le graminacee e i pollini. Tra questi soggetti, uno su quattro soffre di allergie legate all’alimentazione. Cifre che si sono quasi raddoppiate nel corso degli ultimi dieci anni. La fascia d’età più colpita è quella che va dai bambini più piccoli agli adulti intorno ai 50 anni.
“I prodotti che colpiscono di più sono quelli legati alla dieta mediterranea, ossia vegetali, frutta e crostacei, specialmente il gambero – ... (Continua)

20/09/2013 11:35:38 Una sua carenza aumenta il rischio di insorgenza dell'evento

La vitamina B contro l'ictus
Come noto, le vitamine del gruppo B rivestono grande importanze all'interno dell'organismo umano, soprattutto per quanto riguarda il sistema nervoso e alcuni processi metabolici. Una delle attività a cui sono preposte è la trasformazione del cibo in energia.
Un deficit di vitamina B comporta sintomi neurologici gravi come l'anemia perniciosa, ovvero una grave mancanza di globuli rossi, e sintomi a carico della pelle, vertigini, magrezza, perdita di capelli.
Stando ai risultati di un nuovo ... (Continua)

20/09/2013 Consigli alimentari e farmacologia per ridurre i sintomi

Come affrontare la dermatite atopica
Detta anche eczema atopico, si manifesta con pelle secca, arrossamenti, croste, micro-esquamazioni e soprattutto prurito, a volte così intenso da impedire il sonno, interrotto più volte dal continuo grattarsi fino a procurarsi delle vere e proprie ferite, ed è sempre più diffusa soprattutto nei bimbi e nei ragazzi ma anche negli adulti.
In Italia ne soffrono oltre 1 milione e 800 mila ragazzi, pari al 15 % dei bambini in età pediatrica e degli adolescenti da 1 a 18 anni. “Nel 90% dei casi”, ... (Continua)

19/09/2013 18:58:44  La stevia potrebbe essere il nuovo zucchero del XXI secolo?
Dolcificanti naturali
In occasione ventesimo Congresso Annuale Internazionale sulla Nutrizione (ICN 2013), che ha riunito in questi giorni a Granada 5000 studiosi, il Global Stevia Institute (GSI) ha ospitato “Share the Science about Stevia”. Si è trattato di un dibattito sulla stevia, il dolcificante naturale a zero calorie, a cui ha partecipato un gruppo di nutrizionisti e professionisti del settore internazionale della salute,. La stevia si usa da secoli come sostituto naturale dello zucchero e oggi l’estratto ... (Continua)
17/09/2013 13:30:13 Come il cibo che mangiamo veicola messaggi alle nostre cellule

Cos'è la nutrigenomica
Il cibo è in grado di inviare al nostro corpo messaggi di salute o malattia. Il mondo scientifico ha dimostrato con certezza non solo gli effetti nocivi dell’alimentazione moderna ma anche quelli preventivi e talvolta terapeutici dei cibi naturali.
Alcune sostanze contenute nei cibi sono capaci di interagire con i nostri geni fino a modulare le risposte cellulari: ecco cos'è la nutrigenomica.
Il cibo deve essere interpretato non più solo in termini energetico-calorici ma come strumento ... (Continua)

12/09/2013 In un terzo dei casi la colpa è di ciò che mangiamo

Tumori, quando l’alimentazione è un killer
Adottare un’alimentazione corretta ed equilibrata. Quante volte ce lo siamo sentiti ripetere? Eppure molti di noi faticano a mettere in pratica i buoni consigli dati dagli esperti, tanto che secondo le statistiche almeno il 30 per cento dei tumori è imputabile proprio a un regime alimentare sbagliato.
A ribadire il concetto ci pensa l’Aiom (Associazione Italiana di Oncologia Medica), che si riunirà presto per un convegno sui temi dell’alimentazione e degli stili di vita connessi con ... (Continua)

06/09/2013 Il calore delle pietanze rilascia melamina, una sostanza tossica

I piatti colorati sono un pericolo per i bambini
Meglio un poco attraente ma sicuro piatto di porcellana piuttosto che un'appariscente ma potenzialmente tossica stoviglia in melamina. È quanto afferma uno studio dell'Università di Kaohsiung di Taiwan, che segnala il rischio insito nell'utilizzo dei piatti in melamina, spesso utilizzati dalle mamme per servire le pietanze al piccolo in un contenitore colorato e divertente.
Secondo le analisi, il calore prodotto dal cibo avrebbe come effetto di favorire il rilascio della sostanza in quantità ... (Continua)

25/08/2013 10:39:46 Attenzione all’accumulo del rame nel cervello
Rame concausa dell’Alzheimer
Un nuovo studio dimostra che l’assorbimento quotidiano di particelle di rame possa far insorgere l’Alzheimer. Pubblicato sulla rivista Proceedings of National Academy of Sciences (PNAS), è stato effettuato su modello animale e su cellule cerebrali umane ed ha permesso di osservare gli effetti del rame sul cervello di un gruppo di topi che sono stati alimentati con acqua contenente questo elemento. L’acqua è una delle più comuni fonti di assunzione di rame per via dell’uso di tubi prodotti con ... (Continua)
09/08/2013 Rischio più elevato di patologie coronariche

Saltare la colazione fa male al cuore
Mai saltare la prima colazione. Non è soltanto un consiglio dietetico fondamentale, ma riguarda anche la salute del proprio cuore. A dirlo sono i ricercatori della Harvard School of Public Health, che hanno condotto un'ampia ricerca su circa 27mila uomini fra i 45 e gli 82 anni nel lasso di tempo che va dal 1992 al 2008.
Lo studio, pubblicato su Circulation, mostra come per gli uomini che saltano la colazione vi sia un rischio di sviluppare una patologia cardiaca del 27 per cento più alto ... (Continua)

19/07/2013 16:41:10 Calo significativo di sperma maschile negli ultimi decenni

Gli spermatozoi vanno in ferie
Gli ultimi decenni hanno fatto registrare una riduzione della quantità e della qualità dello sperma maschile. A dichiararlo sono gli esperti della Società Europea di Riproduzione riuniti a Londra per la loro annuale conferenza.
Grazie ai dati ricavati da vari studi e parametrati in una meta-analisi, è stato accertato che negli ultimi 15 anni si è verificato un calo nel conteggio dello sperma fra gli uomini di età compresa fra i 18 e i 25 anni.
Secondo alcune ricerche, poi, negli ultimi ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale