Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 26

Risultati da 1 a 10 DI 26

03/06/2016 12:14:04 In associazione con la chemio si dimostra superiore agli altri trattamenti

Linfomi, efficace obinutuzumab
I pazienti colpiti da linfoma follicolare avranno un'opzione terapeutica in più. Sono stati infatti comunicati i risultati positivi dello studio registrativo di fase III su obinutuzumab (GALLIUM) nei pazienti non precedentemente trattati affetti dalla forma più comune di linfoma non-Hodgkin indolente.
Lo studio ha confrontato l'efficacia e la sicurezza di obinutuzumab più chemioterapia (CHOP, CVP o bendamustina) seguito da obinutuzumab in monoterapia, con rituximab più chemioterapia seguito ... (Continua)

31/03/2016 17:25:01 Per prevenire eventuali infezioni polmonari

Idelalisib, meglio aggiungere gli antibiotici alla terapia
Le persone in cura con l'antitumorale idelalisib dovrebbero assumere anche una terapia antibiotica per evitare possibili infezioni polmonari. A dirlo è il Comitato di valutazione dei rischi per la farmacovigilanza (Prac) dell'Agenzia europea dei medicinali (Ema).
Idelalisib è un farmaco utilizzato per il trattamento della leucemia linfatica cronica (Llc) e del linfoma follicolare (Lf). Nei soggetti immunodepressi il rischio più grande è l'insorgenza di un'infezione sostenuta da Pneumocystis ... (Continua)

28/12/2015 16:45:00 Gli studi ne confermano l'efficacia

Idelalisib per la cura della leucemia linfatica cronica
La Commissione Europea ha concesso l’autorizzazione all’immissione in commercio per idelalisib 150 mg in compresse, un trattamento orale, primo nella sua classe, per due neoplasie ematologiche incurabili: la leucemia linfatica cronica (LLC) e il linfoma follicolare (LF).
Per quanto riguarda il trattamento della LLC, idelalisib è stato approvato per l’uso in combinazione con rituximab nei pazienti che hanno ricevuto almeno una precedente terapia; oppure come trattamento di prima linea in ... (Continua)

24/03/2015 16:25:59 Due studi segnalano la possibilità di nuovi trattamenti

Sclerodermia, terapie mirate contro i CD20
Colpire in maniera selettiva i globuli bianchi CD20 può favorire un miglior decorso della sclerodermia. Lo hanno scoperto i ricercatori dell'Università Cattolica di Roma che, guidati dal prof. Gianfranco Ferraccioli, hanno pubblicato due studi sulla rivista Seminars in Arthritis and Rheumatism.
Le due ricerche verranno presentate nel corso della Giornata nazionale per la lotta alla Sclerodermia in programma domani. Quest'anno l'attenzione sarà puntata verso gli aspetti nutrizionali della ... (Continua)

08/10/2014 14:45:00 Diverse sperimentazioni puntano a raggiungere la tolleranza
Il chimerismo per trapianti senza rigetto
Raggiungere una condizione di tolleranza dell'organismo rispetto all'organo trapiantato senza agire sull'immunosoppressione. È questo l'obiettivo di diverse ricerche in corso d'opera che hanno già sperimentato con successo i loro approcci su un esiguo ma significativo numero di pazienti che hanno ricevuto un trapianto di rene o di fegato.
Uno dei protocolli utilizzati è quello messo a punto dai ricercatori dell'Università di Stanford diretti dal prof. Scandling. L'approccio si basa ... (Continua)
15/03/2014 21:31:21 Buoni risultati da epratuzumab
Un nuovo anticorpo per il lupus
Il farmaco sperimentale epratuzumab ha ottenuto buoni risultati in uno studio di fase II su un gruppo di pazienti affetti da lupus eritematoso sistemico (LES). Lo studio, denominato EBLEM, è stato pubblicato su Annals of the Rheumatic Diseases da un gruppo di ricercatori della Stanford University.
Con una dose cumulativa pari a 2400 mg di epratuzumab, i risultati a 12 settimane mostrano una probabilità di risposta tre volte superiore nei pazienti trattati rispetto a quelli che hanno assunto ... (Continua)
24/02/2014 11:04:44 Le caratteristiche della malattia autoimmune
Cos'è la sindrome di Sjögren
La sindrome di Sjögren è una malattia infiammatoria cronica di natura autoimmune che colpisce centinaia di migliaia di persone nel mondo; l’80% - 90% è di sesso femminile. Nella sindrome di Sjögren il sistema immunitario non riconoscendo le proprie cellule, tessuti ed organi, attacca soprattutto le ghiandole esocrine (salivari, lacrimali) distruggendole e creando notevoli disturbi di bocca secca (xerostomia) ed occhio secco (cheratocongiuntivite secca). Come altre malattie autoimmuni, la S.S. ... (Continua)
13/12/2013 10:28:00 La molecola efficace contro la leucemia linfatica cronica

Leucemia, obinutuzumab come nuova terapia
La molecola obinutuzumab è risultata efficace in uno studio di fase III presentato nel corso dell'ultimo congresso della Società Americana di Ematologia di New Orleans.
Lo studio CLL11, condotto in collaborazione con il German CLL Study Group, ha posto a confronto obinutuzumab (GA101) in combinazione con clorambucile, con rituximab in combinazione con clorambucile nei pazienti affetti da leucemia linfatica cronica (LLC) non trattata in precedenza e patologie coesistenti. I dati dimostrano ... (Continua)

25/10/2013 16:21:48 Intanto viene ritirata la fenformina
Diabete, alla ricerca di una cura definitiva
La fenformina non è più un farmaco atto a curare il diabete di tipo 2. La casa produttrice Sanofi ha deciso di rinunciare alla sua commercializzazione (la fenformina è contenuta nel farmaco Bidiabe, ndr) dopo le pressioni degli esperti di mezzo mondo, che hanno riferito a più riprese dei possibili danni dovuti alla somministrazione del principio attivo, da tempo sostituito dalla più sicura metformina.
“La fenformina – spiega in una nota la Società italiana di diabetologia - è entrata in ... (Continua)
31/05/2013 12:37:15 Buoni risultati da obinutuzumab (GA101)
Un nuovo farmaco per la leucemia
I risultati dello studio CLL 11 di fase III condotto su 781 pazienti con Leucemia Linfatica Cronica (CLL), presentati al meeting annuale dell’American Society of Clinical Oncology (ASCO), hanno dimostrato che GA101 in associazione a clorambucil (chemioterapia standard) ha più che raddoppiato il tempo libero da malattia rispetto al clorambucil in monoterapia, portando la mediana da 10,9 mesi a 23 mesi.
La CLL è una delle forme più comuni di tumore del sangue che ogni anno provoca circa 75.000 ... (Continua)

  1|2|3

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale