Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 165

Risultati da 1 a 10 DI 165

23/04/2014 16:05:00 Il complesso RPC potrebbe ostacolare la malattia

Un complesso proteico contro l'Alzheimer
Un complesso proteico denominato RPC (Retromer Protein Complex) o retromero potrebbe rappresentare una nuova valida opzione terapeutica per i tanti ammalati di Alzheimer.
Lo sostiene una ricerca condotta dagli scienziati del Columbia University Medical Center, del Weill Cornell Medical College e della Brandeis University, che hanno scoperto una nuova classe di composti farmacologici – chiamati chaperon – apparentemente in grado di bloccare l'evoluzione della patologia aumentando i livelli di ... (Continua)

14/04/2014 14:23:00 Diverse ricerche puntano a una diagnosi più veloce

Un'analisi del sangue per scoprire l'Alzheimer
La diagnosi dell'Alzheimer potrebbe presto andare incontro a un'evoluzione. Un team di ricercatori italiani del Policlinico Gemelli e dell'Ospedale Fatebenefratelli di Roma e dell'IRCSS Istituto Centro San Giovanni di Dio Fatebenefratelli di Brescia hanno messo a punto un nuovo test del sangue che serve a predire il rischio di insorgenza del morbo di Alzheimer.
Il test si basa sull'analisi delle concentrazioni plasmatiche di rame “libero”, cioè non legato a proteine e di conseguenza in grado ... (Continua)

09/04/2014 12:52:48 I neurologi partecipano alla campagna Choosing Wisely
Le pratiche da evitare in neurologia
Anche i neurologi hanno aderito alla campagna Choosing Wisely, scegliendo 5 pratiche considerate inutili, costose e potenzialmente dannose che i sanitari dovrebbero evitare quanto più possibile.
Eccole:

1)in caso di cefalea non richiedere un elettroencefalogramma, esame che non offre vantaggi per la diagnosi rispetto alla sola valutazione clinica e aumenta i costi.
2)In presenza di una sincope semplice e senza altri sintomi neurologici evitare l'imaging carotideo. Una patologia ... (Continua)
04/04/2014 09:56:42 L'esposizione alla luce solare mattutina riduce il Bmi

Il sole del mattino ci fa dimagrire
Chi dorme non piglia pesci, e neanche dimagrisce. Secondo uno studio della Northwestern University, infatti, esporsi con regolarità alle prime luci del mattino ridurrebbe l'indice di massa corporea, il Bmi.
Kathryn Reid, docente di neurologia presso la Feinberg School of Medicine dell'ateneo americano, spiega: «quanto prima si verificava l’esposizione alla luce durante il giorno, tanto più l’indice di massa corporea degli individui era basso».
Allontanare l'esposizione anche solo di ... (Continua)

03/04/2014 10:31:07 Va esaminato con maggior attenzione il nesso per cercare soluzioni

Atrofia cerebrale e sclerosi multipla
In caso di sclerosi multipla si verifica una perdita di volume cerebrale molto più alta rispetto alla media delle persone sane. Il ruolo dell'atrofia cerebrale va valutato con estrema attenzione per configurarla come predittore di disabilità a lungo termine e come parametro per la verifica dell'efficacia di una certa terapia.
Sono gli obiettivi del convegno “Questione di sostanza”, organizzato nei giorni scorsi a Milano e che ha visto la partecipazione di 200 clinici e ricercatori neurologi ... (Continua)

31/03/2014 Ricercatori italiani compiono importante scoperta

Identificato un nuovo gene che causa la Sla
È stato identificato un nuovo gene, coinvolto nell'esordio della SLA (Sclerosi Laterale Amiotrofica – Morbo di Lou Gehrig). Il gene, denominato Matrin3 e localizzato sul cromosoma 5, è stato scoperto in diverse ampie famiglie con più membri affetti da SLA e da demenza frontotemporale. I risultati di questa ricerca sono stati pubblicati sulla prestigiosa rivista internazionale Nature Neuroscience, che ha addirittura dedicato la propria copertina all'evento.
La scoperta di un nuovo gene ... (Continua)

13/03/2014 17:14:32 Il videogame aiuta i bambini a riconoscere i sintomi dell'attacco

Il videogioco che ti salva dall’ictus
C'è un nuovo eroe che lotta contro l'ictus. Si chiama Stroke Hero ed è il nome del videogioco messo a punto con l'ausilio scientifico dei ricercatori della Columbia University di New York per promuovere la diffusione delle conoscenze sulla malattia anche fra i più piccoli.
Il videogioco, disponibile on line all'indirizzo www.hiphoppublichealth.org, insegna ai bambini i sintomi dell'ictus e quando è il caso di chiamare i soccorsi. Il gioco è stato testato su un gruppo di 210 bambini di 9-10 ... (Continua)

13/03/2014 11:51:00 Il dispositivo si basa sul concetto di stimolazione elettrica

Cefaly, il cerchietto per il mal di testa
Per farci passare il mal di testa saremmo pronti a utilizzare qualsiasi cosa. Dall'America arriva ora un'altra novità interessante. Si chiama Cefaly e sembra un cerchietto per la testa, ma dotato di un elettrodo autoadesivo che emette una scarica leggerissima di corrente elettrica, sufficiente tuttavia per garantire sollievo a chi soffre di emicrania.
Il prodotto è stato autorizzato dalla Food and Drug Administration e sarà acquistabile sul mercato americano solo dietro prescrizione medica, ... (Continua)

03/03/2014 Effetti benefici sulle patologie cardiovascolari

Al cuore piace il cioccolato
Ennesima conferma delle proprietà benefiche del cioccolato. In questo caso si tratta di una ricerca condotta dagli studiosi del Top Institute Food and Nutrition e della Wageningen University secondo cui il cioccolato fondente sarebbe un vero toccasana per il sistema cardiovascolare.
Secondo lo studio pubblicato su FASEB Journal, infatti, il cacao avrebbe come effetto il ripristino della flessibilità delle arterie e aiuterebbe i globuli bianchi a non aderire alle pareti dei vasi sanguigni. Si ... (Continua)

21/02/2014 12:18:48 Performance motorie e destrezza manuale migliorate nei soggetti sani

La visione di filmati migliora le performance del cervello
Uno studio italiano dimostra che la visione di filmati che riproducono semplici attività motorie della vita quotidiana migliora la destrezza manuale e la performance motoria nei soggetti sani, grazie a modificazioni strutturali dell’encefalo.
Il lavoro è stato condotto dal Professor Massimo Filippi e dai suoi collaboratori dell’Unità di Neuroimaging Quantitativo dell’IRCCS Ospedale San Raffaele e dell’Università Vita-Salute San Raffaele, e verrà presentato al 66° Meeting dell’American ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale