Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 170

Risultati da 1 a 10 DI 170

15/09/2014 12:32:00 L’efficacia degli omega-3 nell’epilessia che non risponde ai trattamenti

L’olio di pesce riduce le crisi epilettiche
L’utilizzo di dosi modeste di acidi grassi omega-3 mostra la sua efficacia sia a livello cardiaco che cerebrale, e si rivela salutare anche in caso di epilessia, riducendo il numero di crisi nei malati che non rispondono al trattamento.
Christopher DeGiorgio, che lavora presso il Dipartimento di Neurologia della Ucla School of Medicine di Los Angeles e firmato l’articolo sul Journal of Neurology Neurosurgery & Psychiatry, commenta: “gli acidi grassi n-3 inibiscono l’eccitabilità neuronale e ... (Continua)

12/09/2014 12:21:00 Riduzione dei sintomi associati alla malattia
Uno spray alla cannabis per la sclerosi multipla
L'utilizzo di uno spray a base di cannabis sembra migliorare i sintomi connessi con la sclerosi multipla. A dirlo è uno studio condotto dall'Istituto di Neurologia Sperimentale del San Raffaele di Milano.
L'autrice della ricerca Letizia Leocani spiega: "abbiamo esaminato l'effetto del cannabinoide spray in uno studio doppio cieco contro placebo su un gruppo di 43 pazienti con sclerosi multipla. È emerso un effetto clinico significativo dello spray sulla rigidità e gli spasmi, rilevato dal ... (Continua)
10/09/2014 10:39:00 La sperimentazione giunge in fase II

Staminali per la sclerosi, il trattamento è sicuro
L'approccio terapeutico a base di cellule staminali per la sclerosi multipla si è rivelato sicuro per l'uomo. Ad annunciarlo è il neurologo Antonio Uccelli dell'Università di Genova, che sta coordinando una sperimentazione internazionale nella quale sono coinvolti 9 paesi diversi e che è stata denominata Mesems.
Si tratta del primo studio del genere di fase II, effettuato in doppio cieco e che ha come oggetto di sperimentazione le cellule staminali mesenchimali su pazienti affetti da ... (Continua)

09/09/2014 14:28:00 Il ruolo di una proteina nella regolazione della pressione arteriosa

Ipertensione arteriosa, il ruolo di Emilina-1
Una ricerca italiana ha messo in luce nuovi meccanismi implicati nella regolazione della pressione arteriosa e nello sviluppo dell'ipertensione.
Lo studio dei ricercatori del Dipartimento di Angio-Cardio-Neurologia dell’IRCCS Neuromed di Pozzilli, guidato dal professor Giuseppe Lembo, ha ottenuto importanti riconoscimenti internazionali.
Lo studio condotto dai ricercatori Neuromed ha approfondito il ruolo giocato nella regolazione della pressione arteriosa da una proteina, la Emilina-1, ... (Continua)

08/09/2014 11:07:44 Esperimento dimostra le potenzialità del cervello

La telepatia come utopia possibile
Ancora non è una dimostrazione inequivocabile dell'esistenza della telepatia, ma di certo un altro passo in avanti in quella direzione.
Un team di ricercatori del Beth Israel Deaconess Medical Center guidato dal prof. Alvaro Pascual-Leone, docente di Neurologia presso l'Harvard University, ha dimostrato la capacità che due cervelli distanti migliaia di chilometri posseggono di comunicare, seppur avvalendosi di Internet come intermediario.
«Volevamo scoprire se fosse possibile la ... (Continua)

03/09/2014 10:19:00 Terapia per pazienti con decorso di malattia recidivante remittente
Sclerosi Multipla, nuova cura con teriflunomide
Disponibile anche in Italia teriflunomide, nuova terapia orale per il trattamento dei pazienti adulti affetti da sclerosi multipla recidivante remittente.
Teriflunomide, già utilizzato in diversi paesi europei fra cui Germania, Austria, Olanda e Svizzera, potrà essere prescritto da tutti i Centri Nazionali per il trattamento della Sclerosi Multipla definiti a livello regionale in base alla nota AIFA 65. La nuova terapia ha infatti ricevuto da AIFA tutte le indicazioni su regime di ... (Continua)
28/08/2014 11:30:39 Fondamentale il ruolo degli astrociti
Sclerosi, spiegato il meccanismo d'azione di fingolimod
La ricerca sulla sclerosi multipla compie un ulteriore passo avanti. Uno studio italiano pubblicato su Annals of Neurology, coordinato dalla dottoressa Cinthia Farina – responsabile del laboratorio di Immunobiologia delle Malattie Neurologiche presso l’Istituto di Neurologia Sperimentale (INSpe), dell’IRCCS Ospedale San Raffaele, ha chiarito le basi cellulari dell’azione neuroprotettiva del composto Fingolimod (Gilenya).
La ricerca è stata condotta dalla dottoressa Emanuela Colombo – ... (Continua)
30/07/2014 Diverse ricerche puntano a una diagnosi più veloce

Un'analisi del sangue per scoprire l'Alzheimer
La diagnosi dell'Alzheimer potrebbe presto andare incontro a un'evoluzione. Sono durati dieci anni i lavori di un team di ricercatori britannici del King's College, che hanno sviluppato insieme agli esperti della società Proteome Sciences un set di 10 proteine, le quali, se presenti nel sangue, indicherebbero la presenza della patologia.
Grazie a questo esame del sangue, i medici potrebbero rilevare l'esistenza dell'Alzheimer almeno 12 mesi prima della sua effettiva comparsa.
I ... (Continua)

14/07/2014 10:16:06 La spezia agisce invertendo i processi degenerativi della malattia

La cannella come cura alternativa per il Parkinson
La natura ci offre una nuova opzione terapeutica per una malattia grave come il Parkinson. Si tratta della cannella che, secondo uno studio del Rush University Medical Center di Chicago, avrebbe la capacità di invertire i meccanismi cerebrali che si mettono in moto nelle persone affette dalla malattia di Parkinson.
La cannella riuscirebbe a ostacolare le modificazioni biomeccaniche, cellulari e anatomiche che si verificano nel corso della malattia.
Una volta ingerita, la corteccia di ... (Continua)

24/05/2014 13:23:00 Effetto paradossale nei soggetti predisposti

L'eccesso di igiene può favorire la sclerosi multipla
Troppa igiene può indurre l'organismo a sviluppare malattie autoimmuni come la sclerosi multipla. A lanciare l'allarme è Vittorio Martinelli, responsabile dell’Unità di neurologia e centro sclerosi multipla dell’ospedale Ircss S.Raffaele di Milano, che ha partecipato a un convegno sulla sclerosi multipla organizzato a Sorrento.
Spiega Martinelli: “l’eccesso di igiene degli alimenti può contribuire a orientare il sistema immunitario verso le malattie alle autoimmuni, tra cui la sclerosi ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale