Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 22

Risultati da 1 a 10 DI 22

08/07/2016 09:54:57 Pesante accusa di un gruppo di scienziati tedeschi

I Kinder causano il cancro?
Tenetevi forte, la notizia potrebbe essere scioccante. Le barrette di cioccolato Kinder favorirebbero l'insorgenza del cancro. A sostenerlo è un gruppo di scienziati dell'associazione tedesca Foodwatch, che si occupa appunto del controllo degli alimenti.
I ricercatori tedeschi hanno evidenziato all'interno del cioccolato delle barrette un quantitativo elevato di Moah, ovvero oli minerali a base di idrocarburi saturi. Queste sostanze sono ritenute potenzialmente cancerogene dall'Agenzia ... (Continua)

05/02/2016 17:20:00 Il 70 per cento dei casi si manifesta prima dei 12 anni

Epilessia, i più colpiti sono i bambini
L'epilessia riguarda in special modo i più piccoli. La malattia, alla quale l'8 febbraio verrà dedicata una Giornata mondiale, colpisce infatti nei due terzi dei casi prima della pubertà.
A ricordarlo sono gli esperti del Bambino Gesù di Roma, che proprio lunedì 8 febbraio apriranno le porte dell'ospedale promuovendo un Open Day dell'epilessia. Dalle 9 alle 16 un team di neurologi del dipartimento di Neuroscienze sarà a disposizione per consulti specialistici gratuiti. Si può accedere senza ... (Continua)

20/11/2015 17:20:23 Due liste separate del Cochrane Neurological Field

Pratiche evitabili in caso di demenza e perdita di coscienza
Una delle organizzazioni che hanno aderito all'iniziativa Fare di più non significa fare meglio di Slow Medicine – il Cochrane Neurological Field – ha stilato due liste di pratiche da evitare in caso di demenza o perdita transitoria di coscienza.
I documenti si ispirano alle Top 5 list di Choosing Wisely, ma si basano comunque sulla realtà clinico-sanitaria italiana.
Queste le pratiche da evitare in caso di demenza:

1) La nutrizione artificiale enterale non va prescritta a quei ... (Continua)

24/09/2015 11:40:04 Pochi metri da solo senza protesi

Paziente paraplegico torna a camminare
Mark Pollock è entrato per sempre nella storia della medicina. Non è un medico, ma un paziente, per l'esattezza il primo paraplegico che è riuscito a camminare di nuovo sulle proprie gambe senza l'ausilio delle protesi.
Il caso è stato descritto sulle pagine del Journal of NeuroEngineering and Rehabilitation, dove viene illustrato il complesso sistema di elettrodi che consente al cervello di comunicare di nuovo con i muscoli. Grazie al sistema ideato da Zoran Nenadic dell'Università della ... (Continua)

13/11/2014 15:15:00 Funzioni biologiche controllate direttamente in futuro?

La forza del pensiero attiva i geni
L'attività dei geni potrebbe in futuro essere controllata direttamente dal cervello. È questa l'affascinante ipotesi che emerge da una futuristica ricerca condotta dal Politecnico federale di Zurigo e pubblicata su Nature Communication.
In uno studio su modello murino, i ricercatori sono riusciti a creare un legame fra pensieri e cellule, consentendo a un gruppo di persone di attivare i geni dei ratti utilizzando il pensiero. Il coordinatore della ricerca Martin Fussenegger spiega: “è la ... (Continua)

08/09/2014 11:07:44 Esperimento dimostra le potenzialità del cervello

La telepatia come utopia possibile
Ancora non è una dimostrazione inequivocabile dell'esistenza della telepatia, ma di certo un altro passo in avanti in quella direzione.
Un team di ricercatori del Beth Israel Deaconess Medical Center guidato dal prof. Alvaro Pascual-Leone, docente di Neurologia presso l'Harvard University, ha dimostrato la capacità che due cervelli distanti migliaia di chilometri posseggono di comunicare, seppur avvalendosi di Internet come intermediario.
«Volevamo scoprire se fosse possibile la ... (Continua)

03/04/2014 11:53:00 La violenza virtuale produce alterazioni negative del comportamento

L'aggressività causata dai videogiochi
Sangue, battaglie, esplosioni. Si tratta degli ingredienti di molti videogiochi in commercio in questi anni, che attraggono sempre più l'interesse dei più giovani. Il dato preoccupante è che la violenza virtuale può trasformarsi con facilità in comportamenti aggressivi.
«Dato che oltre il 90% dei giovani giocano ai videogames, comprendere i meccanismi psicologici che possono influenzare le loro azioni nella vita reale è importante per aiutare genitori e pediatri a progettare interventi per ... (Continua)

24/02/2014 11:04:44 Le caratteristiche della malattia autoimmune
Cos'è la sindrome di Sjögren
La sindrome di Sjögren è una malattia infiammatoria cronica di natura autoimmune che colpisce centinaia di migliaia di persone nel mondo; l’80% - 90% è di sesso femminile. Nella sindrome di Sjögren il sistema immunitario non riconoscendo le proprie cellule, tessuti ed organi, attacca soprattutto le ghiandole esocrine (salivari, lacrimali) distruggendole e creando notevoli disturbi di bocca secca (xerostomia) ed occhio secco (cheratocongiuntivite secca). Come altre malattie autoimmuni, la S.S. ... (Continua)
14/01/2014 10:43:18 L'ascolto di un concerto specifico sembra diminuire gli attacchi

L'epilessia si previene con Mozart
La musica classica può aiutare in caso di epilessia. In particolare, sembra che un concerto specifico di Mozart – il numero 23 – K488 – sia associato alla riduzione del rischio di recidiva dopo una prima crisi epilettica non provocata.
A dirlo è uno studio effettuato dalla Kaohsiung Medical University di Taiwan, i cui ricercatori hanno reclutato 48 bambini già colpiti da una prima crisi epilettica con scariche epilettiformi.
Sono stati creati due gruppi di 24 bambini in maniera casuale. ... (Continua)

29/03/2012 18:10:18 L’adolescenza è il periodo di questo cambiamento

Il sonno cambia fisiologicamente con l’età
Due sono i periodi di grande cambiamento sinaptico nella vita dell’essere umano: il primo in età precoce verso i 4-5 anni, l’altro tra i 16-18 anni. A questi cambiamenti corrispondono delle vere rivoluzioni in cui la maturazione sessuale gioca un ruolo importante. Studi sui tracciati EEG (elettroencefalogrammi) di adolescenti, scelti tra i 9 e i 18 anni di età, hanno mostrato che cambiamenti morfologici dell’onda delta dell’EEG tipica di una fase del sonno, quella non-Rem, è fortemente ... (Continua)

  1|2|3

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale