Sezioni medicina


Pubblicita Pubblicita

Punture di insetti

Punture di insetti

Vi sono insetti che pungono con l’apparato boccale, per prelevare il loro nutrimento, e altri che pungono con un pungiglione addominale, collegato con un apparato velenifero, a scopo difensivo; fanno parte del primo gruppo le zanzare e le mosche, mentre rientrano nel secondo api, vespe e calabroni. Normalmente sono proprio gli insetti appartenenti al secondo gruppo che provocano i maggiori problemi pungendo un essere umano.
Il pungiglione delle api è dotato di uncini che ne impediscono la fuoriuscita dopo la puntura: ne consegue che l’insetto, dopo aver punto, resta mutilato e generalmente muore. Le vespe e i calabroni, invece, solitamente ritirano il pungiglione dopo la puntura e possono colpire nuovamente subito dopo, pur disponendo di una quantità minore di veleno.
La puntura dà luogo a una reazione locale che consiste solitamente in dolore intenso e ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | soccorso, urgenza, traumi, punture, insetti,

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia SaluteAvvertenze privacy

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante


Questa pagina è stata letta 15518 volte