POLMONITE Consulta centinaia di testi. Indice di tutti gli articoli Polmonite

Sintomi

Diagnosi

Terapia

 
Chiedi al medico!

POLMONITE
Con la parola polmonite si indica uno stato d'infiammazione acuta della parte del polmone destinata agli scambi respiratori, caratterizzata dalla presenza di liquido negli alveoli polmonari, con conseguenti gravi difficoltà nella respirazione. Può interessare gli alveoli (polmonite alveolare) e/o il tessuto interstiziale. La polmonite può essere acuta o subacuta, nella maggior parte dei casi ha un'origine infettiva (virus e batteri), ma può essere provocata anche da agenti fisici (radiazioni) o chimici (acidi, alcali). L'agente infettivo può raggiungere il polmone per inalazione, per aspirazione nasofaringea e per altre vie. Anche un individuo sano può ammalarsi, ma nella maggior parte dei casi vi sono condizioni che favoriscono la patologia, soprattutto le carenze nei meccanismi di difesa dell'organismo (deficit nel riflesso della tosse, alterazioni del secreto bronchiale, immunodepressione, alterazione del rivestimento delle vie respiratorie). Inoltre, la polmonite può anche comparire in seguito a un'altra patologia, come il morbillo, l'influenza, la bronchite. Le polmoniti di tipo infettivo possono essere suddivise in due categorie generali: quelle batteriche e quelle atipiche (queste ultime rappresentano attualmente circa la metà delle infezioni polmonari). Tra le polmoniti batteriche, quelle più diffuse sono provocate da Streptococcus pneumoniae (nell'adulto sano), Staphilococcus aureus, Klebsiella pneumoniae (con mortalità che può raggiungere anche il 30% dei casi), Pseudomonas aeruginosa (specialmente nei soggetti più deboli). Un caso particolare è rappresentato dalla cosiddetta malattia dei legionari (provocata da Legionella pneumoniae), che presenta caratteristiche intermedie fra le forme batteriche e quelle virali. Fra le forme atipiche, quella primaria è causata da Mycoplasma pneumoniae, ma sono stati identificati molti altri agenti infettivi (Adenovirus, Herpes virus, Ricketsia, Candida, Chlamydia pneumoniae ecc.). L'infezione polmonare può riguardare un solo lobo del polmone (polmonite lobare) oppure più zone (broncopolmonite a focolai isolati o multipli). Nei casi più gravi può comparire insufficienza respiratoria con diminuzione della pressione dell'ossigeno nel sangue arterioso (ipossiemia) e versamento pleurico. La polmonite ab ingestis è una forma di polmonite provocata dall'aspirazione di cibo e succhi digestivi; il danno ai polmoni è causato dall'acidità di queste sostanze.

La SARS (sindrome respiratoria severa acuta) è una polmonite interstiziale a carattere atipico. A differenza di altre polmoniti che sono alveolari, la SARS colpisce il tessuto fra un alveolo e l'altro, ostacolando gli scambi gassosi con il sangue. La causa è stata identificata in un Coronavirus (il nome deriva dalla corona formata dalle proteine sulla superficie del virus, corona che serve per agganciarsi alle cellule aggredite); a questa famiglia appartengono anche i virus responsabili del comune raffreddore e di alcune forme di gastroenterite. Si tratta di un Rna virus (una sola catena virale di acido ribonucleico); questi virus possono evolvere e commettere errori di copiatura nella fase di duplicazione e possono anche cambiare il materiale genetico. Il periodo di incubazione varia fra 1 e 11 giorni. Attualmente si pensa alla trasmissione per contatto (secrezioni respiratorie, contatto con la pelle o oggetti di un malato che poi arrivi alla bocca, al naso o agli occhi senza che ci si sia lavati le mani) o a quella aerea come quelle più probabili; meno accreditata, ma degna di nota, quella da animali (scarafaggi). Contrariamente alle ipotesi iniziali, il virus sembra possa resistere su superfici plastiche a temperatura ambiente oltre 24 ore.

Sintomi

I sintomi nelle forme batteriche sono anoressia, brividi, dolore al torace, febbre, malessere, tosse con espettorazione e difficoltà respiratoria. Nella malattia dei legionari compaiono spesso anche sintomi gastrointestinali. Nelle forme atipiche invece la sintomatologia è meno evidente, spesso rappresentata solo da tosse secca e stizzosa.

Diagnosi

Per la diagnosi si ricorre a una serie di esami: radiografia toracica, Tac del torace, emocromo completo, Ves, sierodiagnosi (per Legionella, Clamydia, Mycoplasma e Ricketsia), esame dell'espettorato, controllo ematochimico. Il medico la sospetterà, inoltre, tramite visita e auscultazioni accurate del paziente. La presenza di polmonite pneumococcica è assai probabile in tutti i casi di malattia febbrile acuta associata a brivido, dolore toracico e tosse. Una forma grave è la polmonite batterica da Haemophilus influenzae, che si diagnostica con la colorazione di Gram. La polmonite è normalmente associata a febbre, tosse persistente e difficoltà respiratorie.

Terapia

La terapia prevede l'utilizzo di farmaci antibiotici e antipiretici come i macrolidi, le cefalosporine, i derivati della penicillina. La terapia antibiotica va proseguita solitamente per un periodo di quindici-venti giorni. Vanno bene anche i fluidificanti e gli antibiotici inalati tramite aereosol. In caso di polmonite ab ingestis, la terapia consiste nell'aspirazione del materiale inalato e nella somministrazione di ossigeno e antibiotici, come la clindamicina e la cefalosporina, per combattere le infezioni batteriche

Il bucato umido aumenta il rischio di polmonite

Il bucato umido aumenta il rischio di polmoniteAsciugarlo in casa espone a livelli di umidità eccessivi

Stendere i panni umidi in casa per lasciarli asciugare non è una buona idea secondo i medici, anche se è difficile fare altrimenti nelle lunghe giornate piovose autunnali. A lanciare l'allarme sul bucato è lo [...]

Tiotropio e olodaterolo per la BPCO

Tiotropio e olodaterolo per la BPCOL'associazione ha un effetto migliore sulla funzionalità respiratoria

Per la BPCO l'associazione fra tiotropio e olodaterolo è superiore alle due monoterapie. Ad annunciarlo sono i dati di uno studio di Fase III denominato VIVACITO™.
I risultati mostrano che l’associazione a dose fissa [...]

Pirfenidone per la fibrosi polmonare idiopatica

Pirfenidone per la fibrosi polmonare idiopaticaNuova speranza terapeutica grazie al primo medicinale specifico per la malattia

Sono stati presentati nuovi dati riguardanti il farmaco pirfenidone per il trattamento della fibrosi polmonare idiopatica. I nuovi dati sono stati discussi nel corso della Conferenza Internazionale dell'American [...]

Le apnee favoriscono la polmonite

Le apnee favoriscono la polmoniteAssociazione fra il disturbo del sonno e l'infezione

Chi soffre di apnee notturne rischia più degli altri l'insorgenza della polmonite. Lo rivela uno studio pubblicato sul Canadian Medical Association Journal da un team del Taipei Veterans General Hospital di Taiwan.
I ricercatori [...]

Un po' di zinco contro lo streptococco

Un po' di zinco contro lo streptococcoPolmonite e meningite ko grazie all'azione della sostanza

Uno dei batteri più temuti dai medici, lo streptococco pneumoniae, avrebbe un punto debole da colpire. A interpretare il ruolo della kryptonite per questo batterio è lo zinco, la cui azione produrrebbe una sorta di decesso per [...]

Il ruolo di una proteina in caso di polmonite

Il ruolo di una proteina in caso di polmoniteIl batterio responsabile utilizza la proteina Ef-Tu per aggredire l'organismo

Uno dei batteri responsabili dell'insorgenza di polmonite sfrutta una proteina per accedere alle cellule dell'organismo umano, procedendo a una sua modificazione. A scoprirlo è uno studio della Emory University [...]

Scoperto ruolo dei Metapneumovirus nelle bronchioliti

Importante ridurre gli antibiotici inutili e sviluppare vaccini efficaci

Uno studio, pubblicato recentemente sulla prestigiosa rivista scientifica New England Journal of Medicine, ha evidenziato che il metapneumovirus umano (Hmpv) è la seconda causa più comune di bronchiolite nei bambini piccoli. «Il metapneumovirus non solo è un'importante causa di malattie [...]

Scoprire un'infezione polmonare dal respiro

I batteri responsabili dell'infezione hanno un odore particolare

Non solo i tumori, anche le infezioni potranno essere scovate grazie al respiro. A prefigurarlo è una ricerca dell'Università del Vermont, negli Stati Uniti, che ha analizzato il particolare “odore” dei batteri responsabili di un'infezione polmonare su modello murino.
I batteri alla base delle [...]

Un nuovo antibiotico per infezioni complesse

Ceftarolina agisce contro cSSTI e polmonite acquisita in comunità

È stata autorizzata dalla Commissione Europea la commercializzazione di ceftarolina fosamil, nuova cefalosporina per il trattamento intravenoso delle infezioni complicate della cute e dei tessuti molli (cSSTI) o della polmonite acquisita in comunità (CAP) nei pazienti adulti. Ceftarolina fosamil è quindi [...]

BOOP, la finta polmonite

Quando gli antibiotici non servono per curare i polmoni

Niente è come sembra. A volte sintomi riconducibili alla polmonite - tosse persistente, febbre, spossatezza - potrebbero nascondere un'altra patologia, meno insidiosa ma più difficile da diagnosticare e dal nome apparentemente inquietante: bronchiolite obliterante con polmonite organizzata (BOOP) o anche polmonite [...]

Problemi ai polmoni se non ti lavi i denti

Problemi ai polmoni se non ti lavi i denti

Rischio di infezione alle vie respiratorie con una scarsa igiene orale

Mai andare a letto senza essersi lavati i denti. L'igiene orale non solo scongiura carie e alitosi, ma previene anche possibili infezioni [...]

Il vaccino contro lo pneumococco per gli over 50

 Il vaccino contro lo pneumococco per gli over 50

Oltre ai bambini è bene proteggere anche gli anziani

Via libera della Commissione Europea all’estensione d’uso di Prevenar13, vaccino coniugato 13valente, per le malattie causate dallo [...]

Un farmaco per la Fibrosi Polmonare Idiopatica

Un farmaco per la Fibrosi Polmonare Idiopatica

BIBF 1120 preserva la funzione polmonare

La fibrosi polmonare idiopatica è una fibrosi (ispessimento) del tessuto interstiziale alveolare polmonare che causa tosse, difficoltà [...]

Polmonite, sintomi e terapie

Polmonite, sintomi  e terapie

Quali sono i criteri di valutazione

La polmonite è una infiammazione del tratto respiratorio inferiore, causata in prevalenza da microrganismi patogeni come batteri, virus e atipici, che si [...]

Scoperto un gene che protegge dai danni della polmonite

Scoperto un gene che protegge dai danni della polmonite

Lo stress per i tessuti è maggiore se manca il gene bcl3

Alcune persone sono più suscettibili di altre di subire danni gravi ai polmoni in seguito a stress polmonare, sia questo causato [...]

Un farmaco per l'ipertensione polmonare

Al via gli studi di fase III sul Riociguat

Senso di affanno dopo pochi scalini, difficoltà a respirare, caviglie gonfie e oppressione addominale. Tutti sintomi che a prima vista potrebbero nascondere la BPCO, un’insufficienza cardiaca iniziale o altre patologie respiratorie e vascolari.
A volte si tratta invece di Ipertensione Polmonare, una [...]

Forum

Partecipa! Domanda ai medici